Opinionisti Olinto Gherardi

Dal confronto allo scontro

Sono un boccalone che abbocca al primo verme finto appeso all’amo

Print Friendly and PDF

Forse io vengo da un altro mondo, un’altra galassia, un altro tempo, forse sono talmente stupido da non capire che hanno ragione quelli che la vogliono per forza la ragione, forse, e dico forse, sono un boccalone che abbocca al primo verme finto appeso all’amo, ingoiandolo … forse e ribadisco forse sono seduto dalla parte sbagliata del fiume, quella dove non passano cadaveri del nemico, magari perché la corrente li spinge dall’altra parte, ma è anche vero, e su questo non vi sono forse, che non ho mai aspettato cadaveri passare, in quanto ritengo di non avere nemici, nel crudo senso del  termine, ma soltanto umanici come me che vedono le cose in maniera diversa dalla mia, con i quali possa dialogare pacificamente, educatamente, su quello che ci divide in fatto di pensiero. Si chiama confronto ed è una azione democratica e civile, invece assisto basito giorno dopo giorno ad una escalation denigratoria nei confronti di chi professa la tesi dubbistica, l’antitesi, quella che una volta, quando ancora la politica poteva fregiarsi e sfoggiare questo appellativo, era detta opposizione, assisto a montature impensabili, a crociate scontate, a guerre all’aria fritta, e scaramucce da diversamente intelligenti che nemmeno gli animali più animali, si sognerebbero di fare oggi.Mi tormento spesso nel domandarmi come sia stato possibile arrivare a tutto ciò, a non accorgerci che un virus infido quanto pericoloso nella sua nocività, stava crescendo intorno a noi, silente, celato, subdolo. Ci siamo tutti distratti un attimo (30 anni) ed il bubbone è cresciuto. La nostra società è oggi divisa nettamente in due tronconi, ovvero gli imbonitori mediatici da schermo, monitor, carta stampata, talk show, che tramite questi canali incitano i leali fornitori di pecunia elettorale a cacciare l’anticristo di sempre, il bieco fascio, nero, brutto, cattivo, assassino, vessatore, disumano, crudele, dittatoriale. Il fare di questi predicatori da Central Park, catastrofisti esagitati, mentalmente masturbati per convenienza, economica e personale, è facilitato dai milioni di disattenti, distratti dai giochini che gli stessi imbonitori elargiscono nei luccicanti salotti profondamente culturali delle varie tv di intrattenimento lobotomizzante, create a suo tempo da mister mediaset, colui che in definitiva ha iniziato la rovina del Paese Italia e dei suoi abitanti.     Conosciamo tutti la storiella dei governi tecnici voluti dal gran Mogol Nap il diversamente democratico. Sappiamo della visita, di quello che è senza dubbio il re della menzogna, al solito organizzatore di cene e feste, quando era ancora un semplice podestà cittadino. Chi è seguito a queste piaghe, ha solo dovuto aumentare il tasso di puttanità su leggi e decreti, promettendo sconti e benefici per i cittadini, a parole, salvo operare poi in modo diametralmente opposto. Oggi si esulta in quel transatlantico in stile petroliera di Waterworld, per la costituzione di una commissione contro l’odio in rete, sui social, contro la xenofobia, il razzismo, l’antisemitismo, cosa più che nobile indubbiamente, non siamo mica bestie, ma non ritengo che questa fosse una priorità improcrastinabile, ne’ che fosse una necessità impellente atta a raddrizzare le sorti del paese languente fra i milioni di debito pubblico, la delinquenza ovunque, la disoccupazione, ed i servizi al cittadino ridotti ai minimi termini. La neonata commissione pare altresì nata per tacitare la critica e lo scontento crescente fra i cittadini e se così fosse hai voglia puntare il dito sui fascisti spauracchio con fare palesemente autoritario. Per carità, la Sig.ra Segre ha condotto e conduce una Nobile battaglia, giustamente riconosciuta, ma forse sarebbe stato meglio che l’esecutivo antifascista, i giustizieri del malaffare evasorio, non avessero proseguito nel prendere per il culo gli italiani con una cosa che poteva essere fatta in altri momenti. E’ palese l’incoerenza dei piloti governativi sbandieranti umanità di facciata da un lato, mentre dall’altro lasciano i vessati “profughi” in mare per 12 giorni (dodici giorni) perché le consultazioni Umbre erano di gran lunga più importanti della vita e della salute di 147 umanesseri “in fuga dalla guerra” (quella dei mondi di Tom Cruise?) dei quali addirittura 41 minori… ma daiiii, ma chi vogliono prendere per il naso se non più di 4 mesi fa hanno ribaltato il mondo terracqueo, inquisito ministri, speronato motovedette, occupato Ong con raid di Partito a sostegno di pirati finanziati dalla cancelliera col lato b ingombrante, hanno passerellato televisivamente in prospettiva propagandistica, dormito sul ponte (non il Morandi però) megafonato ai quattro venti la colpevolezza criminale di chi aveva chiuso i morti in mare chiudendo i porti in terra, hanno indetto inchieste su un personaggio opportunista, scambiato e dipinto come il nuovo duce verde (non Lanterna Verde della DC Comics americana) infamandolo ad ogni azione, tacciandolo apertamente di razzismo e fascismo. Sono, a mio avviso personale, semplicemente degli arroganti vendicativi, senza programmi ed idee, se non aumentare tasse e balzelli, come hanno dimostrato le prime mosse di governo (???)  convinti che nessuno li possa scalfire in quanto l’ue ed i papponi delle multinazionali gli parano il culo. Fossi in questi “governanti” farei molta attenzione, stanno camminando in un negozio di porcellane e lo fanno come dei pachidermi ubriachi … prima o poi qualcosa si rompe, oltre gli attributi già abbondantemente guasti.

Redazione
© Riproduzione riservata
08/11/2019 16:54:55

Olinto Gherardi

Operaio – Scrittore - Apolitico – 21 anni nel Gruppo Sbandieratori di Sansepolcro dall’avvento del Dott. Piero Gennaioli - Scrittore di poesie - Due pubblicazioni nel 2013(Lo Sbandieratore di Emozioni) e 2015 (All’ombra della Torre) con lo pseudonimo di Uguccione de’ Fiaschi – Collabora alla mostra fotografica di Francesca & Angelo Petruzzi, ManiAnime del Borgo 2016 – Attenzione rivolta al territorio, al Borgo ed al suo patrimonio artistico; diretto e chiaro nell’esposizione del pensiero critico, ma costruttivo. Fotografo amatoriale per hobby-Calcio e Pallavolo gli sports seguiti in prevalenza. redazione@saturnonotizie.it


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Olinto Gherardi

Er dogana >>>

Giuro & abiuro >>>

Commedia triste >>>

La mala educacion >>>

Sea Capitan, Sea Watch… >>>

Semianalfabeti al governo >>>

Il Salone dell’Antifascismo >>>

Cristianesimo ed Islamismo >>>

Il comizio... >>>

Tragedia occupazionale >>>