Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista ad Antonio Cominazzi assessore del Comune di Badia Tedalda

"Il nostro paese può e deve diventare la porta di accesso della Valtiberina"

Print Friendly and PDF

Si occupa di turismo, sanità ed economia, ma la sua esperienza dal punto di vista politico-amministrativo è tale da farne un solido cardine. Antonio Cominazzi, assessore del Comune di Badia Tedalda, si è impegnato molto anche quest’anno in favore di una realtà che sta investendo su turismo e Cammini di Francesco e i primi risultati sono arrivati.

Assessore Cominazzi, l’estate 2023 ha prodotto un salto di qualità a livello turistico per Badia Tedalda?

“Sì, lo possiamo affermare. Quest’anno è andata abbastanza bene anche in termini di crescita di presenze, di organizzazione dell’accoglienza e di promozione. E’ stato portato avanti un lavoro importante con l’ufficio turistico della Valtiberina, vi è stato un aggiornamento continuo dei siti, dei social e investimenti in comunicazione. La stessa vallata in generale ha compiuto il salto di qualità: è stata il secondo comprensorio della provincia di Arezzo per presenze, in base alle ultime proiezioni e in attesa della conferma dai dati ufficiali che arriveranno in febbraio. È poi notizia di una settimana fa l’inserimento da parte dell’Emilia Romagna nei percorsi della riviera; si chiama “Visit Romagna” il portale e ha ritenuto di dover fare una escursione anche in terra di Toscana perché il comune denominatore è il fiume Marecchia. Una operazione importante, perché è vero che si arriva dal mare fino a Badia Tedalda, ma è anche vero – come ho fatto notare – che il nostro paese può diventare la porta di accesso della Valtiberina. D’altronde, il turismo non conosce confini e nella candidatura dell’Alta Valle del Tevere a capitale della cultura avrebbero dovuto essere inseriti, a mio avviso, anche i percorsi robbiani che uniscono Sestino, Badia Tedalda e Pieve Santo Stefano”.

E per ciò che riguarda il progetto dei Cammini di Francesco?

“Abbiamo ripulito e sistemato il tratto che parte dal confine con Sestino, nella località di Ranco, poi è stato inaugurato il ponte tibetano e ora dobbiamo definire con tanto di migliorie il percorso da San Patrignano a Fresciano di Sotto. Un percorso che tocca i luoghi della fede, lungo i quali ci stiamo organizzando con locali di ristoro e di alloggio (penso ai bed & breakfast) nelle località attraversate. Si è poi inserita l’Emilia Romagna, che ha realizzato un percorso per Casteldelci e Le Balze, il quale si ricongiunge al nostro che va verso Pieve Santo Stefano e Chiusi della Verna. A proposito di luoghi della fede, è stato fatto di recente un intervento nella chiesina di Montebotolino, dal momento che vi pioveva dentro, ma ne sono previsti di altri nello stesso edificio”.

Novità interessanti riguardano l’ambito scolastico, un importante servizio che avete introdotto e l’impiantistica sportiva. Di che cosa si tratta?

“E’ una iniziativa della scuola media di Sestino e Badia Tedalda: l’organizzazione è più complessivamente dell’istituto Voluseno e della dirigente Monica Cicalini, che ha svolto un ottimo lavoro. Proprio a Badia Tedalda, nel fine settimana, si sta svolgendo un corso rivolto a 40 insegnanti – dei quali la metà provenienti da fuori comprensorio - per un aggiornamento sul metodo Montessori, noto in tutto il mondo. L’altro aspetto al quale accennato nella domanda è il finanziamento ottenuto con il Pnrr per l’attivazione, nella sede della Proloco del paese, di un servizio di facilitazione all’accesso digitale, riservato a coloro che non hanno dimestichezza nell’uso dello Spid per poter usufruire di informazioni che riguardano la singola persona, quindi vi sarà personale appositamente specializzato che dare loro un aiuto. E poi, parlando di impianti sportivi, abbiamo finalmente di nuovo a posto il campo di calcio: oltre che provvedere alla messa in sicurezza, sono stati realizzati i parcheggi dalla Snam e poi vi è una illuminazione funzionale. Il tutto nell’ambito del Pnrr: ora il finanziamento riguarderà il manto erboso e quello in fondo sintetico dell’antistadio. Vogliamo fare in modo che Badia Tedalda di organizzi al meglio per poter ospitare i periodi di ritiro estivo delle squadre di calcio”.

In primavera si tornerà a votare per le comunali: verso un mandato ter del sindaco Alberto Santucci?

“L’idea è quella di una riconferma del gruppo, anche se al momento è una pura ipotesi, ma il motivo è ben preciso: vi sono progetti in itinere che debbono essere completati e senza un minimo di esperienza dal punto di vista amministrativo la loro gestione diventerebbe difficile. Occorre insomma gente che conosce bene i vari passaggi. Ecco perché si potrebbe andare verso una nuova candidatura di Santucci: per una continuità che in questo caso è auspicabile”.

Redazione
© Riproduzione riservata
22/12/2023 09:06:31


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Fabrizio Matassi, da promessa dello sport ad affermato ortopedico >>>

Sottosopra: "mettiamo a nudo" l'assessore della Provincia di Arezzo Laura Chieli >>>

Ferrer Vannetti, imprenditore all’avanguardia e presidente di successo >>>

Sottosopra: "mettiamo a nudo" il presidente della Provincia di Arezzo Alessandro Polcri >>>

Sottosopra: "mettiamo a nudo" il vice sindaco di Sansepolcro Riccardo Marzi >>>

Intervista esclusiva al cantante aretino "Il Cile" all'anagrafe Lorenzo Cilembrini >>>

Mondo Politica: intervista ad Antonio Cominazzi assessore del Comune di Badia Tedalda >>>

Mondo Politica: intervista a Monica Marini consigliere comunale a Pieve Santo Stefano >>>

Mondo Politica: intervista a Mario Menichella assessore del Comune di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Gianluca Giogli consigliere comunale a Monterchi >>>