Opinionisti Alessandro Ruzzi

Elezioni: Sotto a chi tocca

Crolla la Lega e incredibile performance di Forza Italia, per il resto tutto come previsto

Print Friendly and PDF

Fratelli d'Italia guidata da Giorgia Meloni ha stravinto le elezioni, come previsto. Più del previsto perché è evidente un travaso di elettori dalla Lega di Salvini al partito che ancora reca una fiamma (secondo me, anacronistica) nel vessillo. Si salva Forza Italia, incredibile performance per un partito che si aggrappa ad un imbarazzante Silvio Berlusconi; a pelo perché il movimento di Calenda e Renzi arriva dietro di poche migliaia di voti. Atteso il tracollo del Movimento cinque stelle che ha perso più di metà dei suoi elettori (certo qualcuno attirato dalle sirene di Paragone e Dimajo) e solo una stampa imbarazzante può non costringere l'avvocato del popolo a ammettere che questo è un disastro per loro. C'è quasi coincidenza fra l'aumento di coloro che non hanno votato e la perdita di voti cinque stelle, come si può vedere una relazione fra il numero di elettori e i percettori del reddito di cittadinanza: scambio, do ut des.
Imbarazzante anche la performance del Partito democratico condotto da una dirigenza che fa ridere i polli e che veramente si preoccupa soltanto dei propri tornaconti: sono contenti di essere i primi dei secondi. Deve essere un motto di Antonio Gramsci. Traballano tutte le roccaforti, molte cadono: loro continuano a parlare di tutela di diritti tramite leggi, mentre il popolo piange.
Siamo in attesa del governo, perché è naturale che il presidente della Repubblica debba dare l'incarico a Giorgia Meloni, si fa un gran parlare di tecnici ai ministeri pesanti per una carenza all'interno di Fratelli d'Italia: partito che ha avuto una crescita impetuosa e quindi non ha sviluppato al proprio interno esperti di caratura adeguata a governare un paese importante come l'Italia in un momento difficile come questo. Dove la presidente della commissione europea continua a inanellare pessime figure vista la sovrapponibilità con le azioni e gli interessi della Germania: certamente importantissima nell'ambito della Unione europea, non può schiacciare con le proprie decisioni il futuro di tutti gli altri paesi. Già abbiamo quelli che fanno riferimento ad Orban, tutt'ora la Polonia dimostra di non essere un paese compiutamente democratico, Olanda e paesi scandinavi pensano ai propri interessi e utili fiscali (in barba a qualunque equilibrio di tassazione le grandi società italiane spostano in Olanda la sede fiscale), una situazione che permette certamente a Meloni dire che l'interesse nazionale e la sovranità del nostro paese devono essere recuperati. Ha ragione. Sovranità e non sovranismo, anche se non è detto che una parte elettorale comprenda la differenza.
Fratelli d'Italia è anche l'unico partito con numeri significativi ad essere guidato da una donna: complimenti all'onorevole Meloni, vergogna su cui partiti che vantano una posizione progressista, ma che in verità sono formati da correnti politiche spinte dal testosterone.
Come ho detto ai tempi di Renzi, ben venga Meloni e ben resti se l'attuazione del programma avviene ed i benefici sono diffusi: peraltro il suo partito è estremamente variegato come elettorato, sarà un equilibrio difficile e difficile sarà quindi mantenere un significativo numero di consensi e gradimento.

Alessandro Ruzzi
© Riproduzione riservata
07/10/2022 09:18:57

Alessandro Ruzzi

Aretino doc, ha conseguito tre lauree universitarie in ambito economico-aziendale, con esperienza in decine di Paesi del mondo. Consulente direzionale e perito del Tribunale, attento osservatore del territorio aretino, ha cessato l'attività per motivi di salute, dedicandosi alla scrittura e lavorando gratuitamente per alcune testate giornalistiche nelle vesti di opinionista. alessandroruzzi@saturnonotizie.it


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Alessandro Ruzzi

Le statue di San Casciano ed il potere delle antiche madri >>>

Squallide figure che attraversano il paese >>>

Elezioni: Sotto a chi tocca >>>

Aumento del gas metano e la tutela dei cittadini >>>

Riflessioni sul sistema elettorale italiano >>>

La tortura e le forze dell'ordine >>>

Il tracollo dell'informazione >>>

L'Ucraina, il nazismo e noi italiani europei >>>

È morto Walter, una vita di dolore >>>

La guerra in Ucraina mi mette in difficoltà >>>