Rubrica Curiosità

Nautica, domotica e tecnologia: l’ultima frontiera dell’ingegneristica

La progettazione di una piscina su barca: le tecnologie 3D

Print Friendly and PDF

Esistono settori in cui l’avanzamento tecnologico procede con ritmi molto più elevati rispetto ad altri. Se l’ambito nautico è uno di quelli in costante evoluzione, i settori pool e wellness applicati a barche, yacht e navi si sviluppano e modificano in maniera estremamente rapida. Una piscina in barca è un lusso che non tutti possono concedersi, questo è chiaro, ma è comunque curioso approfondire quali sono le ultime tecnologie del mondo ingegneristico che trovano applicazione in piscine e vasche idromassaggio a bordo. Si tratta di una realtà particolarmente interessante, perché mostra in modo chiaro come oggi sia possibile impostare realizzare progetti precisi al millimetro anche in modalità digitale, restituendo plastici in grado di simulare il prodotto finale con un margine di precisione pressochè infallibile. Di seguito si presenta una piccola guida sul tema delle piscine su barche, esponendo le principali tecnologie che oggi intervengono nella costruzione di impianti destinati a strutture preposte alla navigazione.

La progettazione di una piscina su barca: le tecnologie 3D

In tempi recenti, il classico sopralluogo da parte di un esperto del settore è stato integrato da alcuni metodi di analisi e progettazione che possono essere svolti anche da remoto. Ad oggi esistono sistemi di misura senza contatto che consentono di lavorare anche sulle complesse proporzioni di una piscina a bordo di una nave o uno yacht. La misurazione 3D permette di raccogliere dati molto precisi sulle superfici di oggetti fisici mediante l’impiego di uno scanner 3D, un macchinario in grado di descrivere le forme  in maniera tridimensionale. Naturalmente esistono moltissimi modi diversi di effettuare una scansione 3D, tra le quali la più conosciuta è senz’altro quella che utilizza il laser: la cosiddetta triangolazione laser sfrutta un fascio laser emesso da uno scanner che impatta sulla superficie dell’oggetto e poi torna indietro, tramite appositi sensori è possibile mappare i vari punti dell’oggetto coinvolto. In questo modo è possibile realizzare una digitalizzazione completa di un oggetto, producendone una vera e propria copia digitale (per approfondimenti sul tema delle scansioni 3D, si rimanda a guide specifiche sull'argomento).

Nel caso di una piscina in barca, è particolarmente importante progettare soluzioni studiate al millimetro per sfruttare gli spazi in maniera ottimale. Spesso l’occhio umano non basta: ecco perché i sistemi 3D hanno particolare successo in quest’ambito. Acquisire i dati sul piano di posa di una piscina a bordo è piuttosto difficile, e tramite la misurazione 3D è possibile progettare una struttura con scansioni centesimali, lavorando anche su dettagli che l’occhio umano non sarebbe capace di cogliere.

Metodi anti oscillatori

Se il discorso della tecnologia 3D può essere considerato valido per qualsiasi tipo di piscina, non solo quelle su barche, ci sono alcune tecnologie pensate specificamente per trovare applicazione nel settore nautico. Nel caso di una piscina collocata su una barca o uno yacht, infatti, un aspetto fondamentale è progettare la vasca in modo tale che l’acqua non fuoriesca. Una piscina a terra è  sottoposta quasi esclusivamente al movimento di coloro che vi entrano. Non è lo stesso per una piscina a bordo, che deve avere una struttura adatta a resistere alle varie spinte che derivano dal movimento oscillatorio della barca; fermo restando che in tutti i casi è sempre buona norma mantenere l’acqua della piscina al livello corretto.

Per questo motivo, negli yacht e nelle barche moderne si impiegano con sempre maggiore frequenza sistemi di tracking capaci di studiare nel dettaglio i parametri relativi agli spostamenti anche millimetrici dell’impianto. Spesso le strutture sono sottoposte a dei test per monitorare la velocità del fluido o simulare gli spostamenti dell’acqua durante la balneazione; così facendo si realizzano strutture altamente sofisticate capaci di rispondere in maniera eccellente ai movimenti oscillatori.

Sistemi di domotica

I sistemi di domotica trovano applicazione in moltissimi settori, basti pensare al concetto di “casa intelligente” in virtù del quale le nostre abitazioni sono sempre più smart: spesso basta dare un comando vocale o anche solo battere le mani per attivare funzioni varie di dispositivi tecnologicamente avanzati. Come si può immaginare, la domotica non può che essere protagonista in progetti di lusso quali quelli che coinvolgono le piscine a bordo di barche, yacht e grandi imbarcazioni. Grazie alle automazioni e a moderne app per la gestione della piscina, è possibile massimizzare il comfort attivando anche a distanza l’impianto idromassaggio, modificando la temperatura dell’acqua e molto altro. Le  tecnologie di ultima generazione consentono persino di tenere sempre sotto controllo i parametri chimici dell’acqua (il livello del cloro e del pH) e quindi di monitorare la salute generale dell’impianto.

Insomma, l’ingegneristica compie continuamente dei passi da gigante e la gamma di tecnologie applicabili al settore nautico è, al momento attuale, davvero ampia. Questo comporta possibilità di personalizzazione dei prodotti sempre maggiore, proprio perché la piscina può diventare un concentrato di strumenti tecnologici rispondente alle esigenze più specifiche. Sono ormai diverse le aziende italiane che progettano e realizzano piscine personalizzate per yacht e barche, nelle quali le varie tecnologie a disposizione dialogano in risposta ai desideri e alle necessità dei clienti.

Redazione
© Riproduzione riservata
24/05/2022 15:24:15


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Curiosità

Conto corrente online: a cosa serve, caratteristiche e vantaggi >>>

Nato in Italia il primo esemplare del rarissimo okapi, si chiama Italo >>>

Ozono, dalla stratosfera un aiuto per la salute >>>

Nautica, domotica e tecnologia: l’ultima frontiera dell’ingegneristica >>>

Una nuova specie di granchio abita le falesie del parco Porto Conte in Sardegna >>>

Promozioni online: cosa c’è da sapere su scadenze e condizioni dell’offerta >>>

In America il piatto preferito non é l'hamburger ma la pizza >>>

Come realizzare un presepe di Natale Thun >>>

Bonus mobili e bonus ristrutturazioni >>>

Anche il chiusino stradale diventa sostenibile >>>