Opinionisti Olinto Gherardi

La croce … ed il lanternone

Si torna a votare: speriamo di non sbagliare candidato ancora una volta

Print Friendly and PDF

Dopo cinque anni anche al Borgo si torna a “votare”, quella cosa che ti permette di scegliere “democraticamente” da chi vorrai essere governato nel prossimo lustro. E’ un’occasione da sfruttare, visto che a livello nazionale questo non accade ormai da tempo immemore e si vede bene. Un acceso fan della Democrazia, quale io mi reputo, dovrebbe smaniare per mettere una croce sulla scheda elettorale del candidato prescelto, se questo esistesse, ma ad oggi l’unico motivo sensato per il quale dovrei precipitarmi al seggio, sarebbe la consapevolezza di sostituire chi lascia, sperando che il nuovo porti migliorie -

E’ stata una scoperta per me dolorosa apprendere che avevo riposto la mia fiducia, per l’ennesima volta, su di un candidato insufficiente, ai miei incontentabili occhi, ma non solo ai miei, quindi onde evitare di ripetermi, ho osservato ed ascoltato da fuori, da lontano, ho letto qualche articolo di giornale, ma niente mi ha convinto appieno finora, non ho un prescelto fra i quattro candidati e non credo che da qui al voto qualcuno di loro possa in qualche modo convincermi, anche perché viviamo da tempo una situazione pesante nella penisola, la quale assorbe energie nervose in quantità industriale e distrae continuamente dal quotidiano vicino- Ho annotato nel frattempo, in quella che ancora viene definita, magnanimamente, campagna elettorale, campagna più che altro, una sfilata di personalità politiche (??) nazionali in appoggio ai vari candidati. Continuo a domandarmi che senso abbia invitare personaggi discutibili a sostegno di candidature locali, i quali spariranno inevitabilmente fino alla prossima tornata elettorale, come da sempre accade. E' un mio punto di vista, sia chiaro, ma in questo particolare periodo della storia del Paese Italia, sapere che le persone candidate al governo locale per i prossimi 5 anni siano sostenute da esseri che hanno danneggiato e stanno affossando l'economia e la società, senza remora alcuna, ne rispetto verso i cittadini che dovrebbero esprimere una preferenza, è poco invitante - Sono professionisti della chiacchiera inconcludente, abili imbonitori e gli stessi candidati si sono ben guardati dal prendere le distanze dalla cialtronaggine acclarata e reiterata. In un posto come il Borgo io voto ed ho votato sempre la Persona, non il “partito od il programma”. Non seguo il teatrino elettorale, se non saltuariamente, ma credo che nessuno dei papabili abbia affrontato l'argomento sanitario in essere prendendo posizione in merito, patata bollentissima da evitare assolutamente, posso capirlo, ma a mio modesto avviso basilare e fondamentale esprimere un parere in merito, metterci la faccia, come si dice - E’ noto che il Sindaco è la prima Autorità in materia sanitaria per quanto concerne il territorio comunale ed ha, per Legge (Legge non chiacchiere) potere decisionale in merito. Queste cose, che già conoscevo da tempo, le ho sentite ripetere sere fa da un'altra persona, in un contesto estraneo alla campagna, a testimonianza che il mio pensiero non è fuori tema, anzi - Dare una preferenza a chi si fa rappresentare da quegli esseri è perfettamente inutile in una mera prospettiva di cambiamento a livello locale - Le parole rimangono tali e spesso dimenticate o riviste e corrette, altre volte troppe e fuori luogo, di esempi, di tristi precedenti ne abbiamo fin troppi. Probabilmente per la prima volta da quando ho acquisito la facoltà di votare, rinuncerò ad un mio Diritto/Dovere, (in questo ordine) la mia preferenza non cambierebbe di una virgola ciò che è già deciso. Grazie.

Olinto Gherardi
© Riproduzione riservata
30/09/2021 08:24:36

Olinto Gherardi

Operaio – Scrittore - Apolitico – 21 anni nel Gruppo Sbandieratori di Sansepolcro dall’avvento del Dott. Piero Gennaioli - Scrittore di poesie - Due pubblicazioni nel 2013(Lo Sbandieratore di Emozioni) e 2015 (All’ombra della Torre) con lo pseudonimo di Uguccione de’ Fiaschi – Collabora alla mostra fotografica di Francesca & Angelo Petruzzi, ManiAnime del Borgo 2016 – Attenzione rivolta al territorio, al Borgo ed al suo patrimonio artistico; diretto e chiaro nell’esposizione del pensiero critico, ma costruttivo. Fotografo amatoriale per hobby-Calcio e Pallavolo gli sports seguiti in prevalenza. redazione@saturnonotizie.it


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Olinto Gherardi

Male non fare… >>>

Ma il Giudizio? >>>

Faith, hope and…per carità! >>>

Al cinema il bene trionfa >>>

Divergenze cognitive >>>

Siamo di un altro spessore >>>

Oves et boves >>>

Democrazista >>>

4-3-1984 >>>

Bandiere rivali >>>