Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Sandro Dini in "campo" alle elezioni amministrative di Anghiari

"Solo con determinazione, idee e capacità è possibile dare un futuro sereno ad Anghiari"

Print Friendly and PDF

È stato candidato sindaco nel 2011, ha ideato nel 2016 il progetto che ha vinto le elezioni e ora è più attivo che mai in vista delle prossime elezioni comunali ad Anghiari. Sandro Dini, insomma, ci riprova con uno spirito decisamente battagliero: un progetto basato sui programmi e soprattutto sulle capacità dei singoli.

Anghiari si prepara alle elezioni. Oramai certo anche un progetto civico che la vede fondatore e promotore: sarà in campo anche Lei?

“Sono convinto del fatto che i prossimi cinque anni saranno fondamentali per il destino del nostro Comune. In questi periodi di difficoltà, solo con determinazione, idee e capacità è possibile dare un futuro sereno ad Anghiari, rivitalizzandola e facendola ripartire con idee lungimiranti, ma per fare ciò c’è bisogno di capacità e coraggio per garantire lavoro e servizi a tutti i cittadini. Andando avanti così, il rischio è quello di trovarsi con un paese fantasma: da quando sono entrato in politica ad Anghiari nel 2011, sono riuscito a costruire un progetto civico sempre più ampio. Sono fermamente dell’idea che solo una lista civica possa ben gestire e risolvere le problematiche di Anghiari, poichè troppo spesso in passato abbiamo visto decisioni assurde e penalizzanti per i cittadini, che però sono state portate avanti perché provenivano da questo o quel partito che per proprie convenienze (mantenimento delle poltrone) sacrificavano gli interessi dei cittadini; ad esempio, la privatizzazione selvaggia dell’acqua, l’ostacolo agli investimenti privati sul territorio (Albiano), il mancato completamento di opere  che solo per non aver usato il buon senso non sono state realizzate in momenti nei quali c’erano soldi per realizzarle (“Due mari”, collegamento ferroviario etc.). Da tempo, sto lavorando a un progetto ancora più ampio, basato sui programmi concreti: credo di essere riuscito, insieme ai miei interlocutori e a tutte le persone che mi hanno chiesto di impegnarmi nuovamente, a creare un gruppo coeso e di indubbie competenze, cosa non facile in una realtà delle dimensioni di Anghiari, dove - se anche vi sono persone capaci – in molti fino ad ora non si erano esposti”.

Come vede queste elezioni e la situazione politica in generale ad Anghiari?

“Fino ad oggi, le campagne elettorali si sono basate principalmente su attacchi personali: ne ho subiti di molto pesanti e ripetuti, come tutti sapete (lettere anonime comprese), poichè sono stato ritenuto il maggior responsabile della sconfitta della lista “Insieme per Anghiari”, creando il progetto che ha vinto le elezioni nel 2016; si è arrivati nei miei confronti a denunce anonime e calunnie, che però proprio nei mesi scorsi hanno portato a una condanna: il pagamento anche delle spese legali da parte di chi aveva cercato di gettare accuse assurde e completamente infondate! Si era addirittura detto che alle scorse elezioni, nonostante avessi organizzato tutto io, non sarei sceso in campo in prima persona, dal momento che ero ritenuto incandidabile, cosa assolutamente falsa”.

La vicenda delle lettere anonime si è definitamente conclusa?

“Sono ancora in corso ulteriori accertamenti che porteranno alla condanna di altri calunniatori seriali, i quali pensano di parlare male alle spalle, magari anche ad alta voce al bar e di non essere sentiti, né si ricordano che una buona fetta di anghiaresi - oltre che essere clienti - mi sono amici e mi hanno sostenuto fino a quando la verità è venuta alla luce. D’ora in poi non tollererò più nulla di questo genere; anzi, se si ricomincerà con qualche tentativo maldestro di diffamazione, non esiterò nel tutelarmi: come si dice, uomo avvisato… A scanso di ogni equivoco e perchè ritengo di poter dare un contributo sostanziale con le mie capacità e progettualità, sarò in campo in prima persona: spero vivamente che almeno questa volta qualcuno abbia capito che i cittadini apprezzano i progetti e le idee e che soprattutto vogliano a governare chi dimostri di avere le capacità, il carattere e la coerenza nel   mantenere gli impegni elettorali”.

Quali sono le priorità che si prefigge?

“Mettere in campo tutte le idee e le energie progettuali per intercettare i fondi che dovrebbero arrivare a livello regionale e comunitario a seguito dell’emergenza Covid. Questi fondi possono essere ricevuti e spesi solo se  ci faremo trovare preparati e già con progetti pronti da realizzare, quindi servirà un notevole impegno progettuale, abbinato a una strategia che guardi al futuro, in grado di garantire un forte sviluppo che consenta di creare ulteriori posti di lavoro per i nostri giovani e per quelli che, a causa della pandemia, hanno visto ridotto il proprio reddito. Lo sviluppo dovrà al tempo stesso essere rispettoso nei confronti dell’ambiente: ho già in mente progetti importanti per i cittadini, sia per la fruibilità del paese che per i servizi. Un’attenzione particolare andrà riservata anche agli anziani, che sono sempre più numerosi. Anghiari ha grandi risorse, in termini di sviluppo sia turistico che culturale e possiede delle eccellenze che debbono essere valorizzate a dovere, ma soltanto con azioni più incisive si può riuscire a emergere”.

A quando i nomi della lista?

“A brevissimo verrà fatta la presentazione del progetto, che è il passo fondamentale. A seguire, verranno presentati i componenti e il programma”.

Che pronostico si sente di stilare?

“Sarei di parte, ma sicuramente una lista che rappresenta tutte le parti politiche e soprattutto composta da persone che vivono e/o lavorano ad Anghiari e hanno ognuna competenze comprovate in diversi settori, è la garanzia di una buona amministrazione e di un futuro sviluppo del paese. In una fase come questa, serve una squadra che giochi all’attacco e non i mediatori… ”.

Redazione
© Riproduzione riservata
03/08/2021 10:04:44


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Mondo Politica: intervista a Lorenzo Moretti presidente del consiglio comunale di Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Luca Chiarentin in lista con Danilo Bianchi ad Anghiari >>>

Mondo Politica: intervista a Lara Chiarini candidata al fianco di Andrea Laurenzi >>>

Mondo Politica: intervista a Cinzia Talozzi candidata al fianco di Danilo Bianchi ad Anghiari >>>

Mondo Politica: intervista a Mario Menichella candidato elezioni amministrative a Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Fabrizio Innocenti candidato sindaco a Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista a Giuseppe Torrisi consigliere comunale a Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista con Alessandro Polcri candidato sindaco ad Anghiari >>>

Mondo Politica: intervista a Giacomo Moretti candidato con Danilo Bianchi sindaco ad Anghiari >>>

Mondo Politica: intervista ad Andrea Lignani Marchesani candidato sindaco a Città di Castello >>>