Notizie Locali Interviste locali

Mondo Politica: intervista al sindaco di Verghereto Enrico Salvi

Per la prossima stagione riattiveremo gli impianti da sci nel Monte Fumaiolo

Print Friendly and PDF

È tornato a guidare il Comune di Verghereto nel 2015, rendendosi protagonista di un piccolo ribaltone politico (il Comune era in mano al centrosinistra) e nel settembre 2020 è stato confermato. Enrico Salvi, 68 anni, era già stato sindaco del piccolo Comune romagnolo nel quinquennio 1990-95 e adesso ha nuovi obiettivi da portare avanti anche in tempo di Covid. 

Sindaco Salvi, in che modo Verghereto ha saputo arginare il Covid-19?

“Diciamo che tutto sommato siamo stati fortunati, perché l’abbiamo contenuto in maniera accettabile. Nella prima ondata si sono verificati soltanto due casi; nella seconda di più, raggiungendo la punta massima di 14-15 positivi in un determinato frangente. Di fatto, non abbiamo avuto deceduti, anche se ufficialmente ve n’è uno conteggiato come tale, che però era purtroppo era già un malato in fase terminale. Per ciò che riguarda i contagi, risentiamo della vicinanza con San Piero in Bagno e la stragrande maggioranza di attualmente positivi (12 in totale) è costituita da catene familiari. A parte una situazione isolata, il resto è concentrato in due-tre famiglie”.

Sarà la volta buona per sbloccare la situazione sulla E45 e soprattutto sulla vecchia statale 3 bis, per evitare in futuro di spezzare nuovamente l’Italia in due?

“Sulla E45 si stanno realizzando i lavori programmati, mentre per il ripristino della vecchia Tiberina sono stati assegnati finanziamenti all’Anas, che sta andando avanti con la progettazione nel tratto toscano. Noi del versante romagnolo siamo più indietro: stiamo ancora producendo la necessaria documentazione, con tutti i passaggi necessari da compere prima dell’approdo ad Anas. Una piccola parte della ex statale da Valsavignone a Canili (parlo di centinaia di metri) appartiene al nostro territorio, ma il progetto più complessivo è quello di far passare sotto Anas anche tutto il tratto che dal confine di regione arriva fino al bivio per il passo dei Mandrioli, con la strada che nel frattempo è diventata la provinciale numero 137 di Forlì Cesena; l’operazione ha un costo quantificabile in 16 milioni di euro e ho contattato il consigliere regionale Massimo Bulbi, il quale mi ha riferito che si impegnerà per il reperimento dei fondi, attualmente non disponibili”.

Buone nuove, finalmente, anche per gli impianti di sci sul monte Fumaiolo dal prossimo anno?

“Ci stiamo attrezzando adeguatamente, facendo le relative indagini e stilando preventivi che poi porteremo in Regione. E’ ragionevole contare di avere pronto l’impianto per la prossima stagione, anche perché i costi non sono da considerare eccessivi: 70mila euro, con risorse peraltro distribuite fra noi e la Regione. C’è semmai il buco del gestore: l’ultimo della serie non ha ottenuto il rinnovo (è in atto anche un contenzioso), ma resta il fatto che è fuori ed entro l’estate vorremmo rifare il bando per anticipare i tempi”.

Cosa prevede di rilevante l’agenda del 2021 per il Comune di Verghereto?

“Un’assegnazione di 150mila euro per interventi sui cimiteri del territorio e poi abbiamo in fase di appalto i lavori di realizzazione della bretella di collegamento a Ville di Montecoronaro con la vecchia Tiberina 3 bis. Un’altra opera da far partire entro l’estate è il primo stralcio della pista ciclopedonale che dalle Balze collega con le sorgenti del Tevere, per la quale vi è un finanziamento di 220mila euro”.

La pandemia sta sempre più incanalando i desideri delle persone che vanno in vacanza verso mete tranquille, nelle quali la bellezza del paesaggio, la natura e la quiete favoriscano il relax. Verghereto e il suo territorio, attorno al monte Fumaiolo, hanno i requisiti giusti per essere definiti come soluzione ideale. Tutto questo non vi sta stimolando a investire sulla promozione di un determinato modo di fare turismo?

“Sì, anche perché un indubbio effetto positivo lo abbiamo riscontrato già nel 2020. L’effetto pandemia ha aumentato la voglia di ricercare ambienti meno inquinati e frequentati. Abbiamo registrato tante presenze e stiamo per giunta notando come dopo diverso tempo sia ripartito il mercato immobiliare: case poste in vendita da tempo cominciano adesso a diventare appetibili. A questo, aggiungiamo la voglia delle persone di andare in bici e a piedi, che già era emersa in passato e che l’avvento del Covid-19 ha amplificato. Prendendo spunto da questi elementi, istituzioni e operatori del settore debbono lavorare in sinergia per sfruttare al meglio il momento favorevole”.

Anche a causa dei problemi legati a E45 e viabilità più in generale, non è il caso di instaurare un rapporto più stretto fra l’Alto Savio e la Valtiberina Toscana?

“Intanto, con Pieve Santo Stefano c’è una sorta di collegamento naturale e anche con Badia Tedalda siamo in ottimi rapporti. Si tratta di Comuni confinanti con il nostro e assieme ai quali condividiamo i problemi inerenti soprattutto alle condizioni delle strade. C’è un progetto interessante di pista ciclopedonale dal versante dell’Alta Valmarecchia fino al monte Fumaiolo e poi non dimentichiamo che fino a quasi cento anni fa Verghereto era ancora in Toscana, quindi i nostri usi e costumi risentono di questo passato. Anche gli studenti del paese frequentano gli istituti medi superiori di Pieve Santo Stefano e di Sansepolcro. Il problema da risolvere nell’immediato è quello della vecchia 3 bis, ma avremmo altri progetti da avviare assieme, sui quali però c’è il freno costituito dall’appartenenza a due diverse regioni. Se riuscissimo ad abbattere questo ostacolo, sono convinto che l’idea di una programmazione extraregionale per realtà contigue come le nostre potrebbe diventare vincente”.             

Redazione
© Riproduzione riservata
01/04/2021 09:18:41


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Interviste locali

Mondo Economia: intervista con l'imprenditore Paolo Baschetti >>>

Mondo Politica: intervista a Sofia Cangi assessore al Comune di Pieve Santo Stefano >>>

In ogni scatto le proprie emozioni: la fotografia di Giuseppe Paci >>>

Mondo Politica: intervista al sindaco di Verghereto Enrico Salvi >>>

Mondo Politica: intervista al Alessio Antonelli consigliere comunale a Sansepolcro >>>

Mondo Politica: intervista all'assessore del Comune di San Giustino Andrea Guerrieri >>>

Mondo Politica: intervista all'assessore di Caprese Michelangelo Ilaria Finocchi >>>

Mondo Politica: intervista a Chiara Venturi assessore al comune di Pieve Santo Stefano >>>

Mondo Politica: intervista al vice sindaco di Montone Roberta Rosini >>>

Mondo Politica: intervista a Francesca Mercati consigliere comunale a Sansepolcro >>>