Sport Locale Ciclismo (Locale)

Nessuna crisi per La Marzocchina, la ciclo-storica a partecipazione gratuita

Due ruote, un paesaggio da cartolina e buon cibo gli ingredienti della settima edizione

Print Friendly and PDF

Nessuna crisi del settimo anno per La Marzocchina, la ciclo-storica a partecipazione gratuita che sabato 7 e domenica 8 settembre 2019 porterà centinaia di appassionati a percorrere le campagne del Valdarno Superiore, con la regia della Confcommercio della provincia di Arezzo e della Pro Loco di San Giovanni Valdarno, il patrocinio di Regione Toscana, Camera di Commercio di Arezzo-Siena, Comuni del Valdarno Aretino e il contributo di Enel, Moretti srl, Savini e altri sponsor privati (Mariani, H901 Fitness Club e Staderini Auto).

La manifestazione non competitiva giunge infatti quest’anno alla sua settima edizione con un numero crescente di iscritti (erano circa 500 nel 2018, una cifra ormai superata quando ancora mancano alcuni giorni al via) e si presenta con il consueto fascino un po’ vintage della scampagnata tra amici con vecchie bici d’epoca, a percorrere dolci colline, antichi borghi e la piana dell’Arno.

A presentarla questa mattina (3 settembre 2019) a Firenze, nella conferenza stampa organizzata a Firenze nella sala Barile del palazzo del Pegaso, c’erano il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani con la vicepresidente Lucia De Robertis e il consigliere Simone Tartaro, il sindaco di San Giovanni Valdarno Valentina Vadi, il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni, il presidente della Confcommercio sangiovannese Paolo Mantovani, il responsabile dell’area ex mineraria Enel Claudio Teloni e il responsabile de “La Marzocchina” Alessio Papi.

Tra i punti di forza della Marzocchina, i 20 km di strade bianche chiuse al traffico all’interno dell’area mineraria di Santa Barbara, nel comune di Cavriglia, recuperata grazie all’importante lavoro svolto da Enel, che ha permesso di realizzare un percorso sicuro immerso nel verde di un angolo inedito di Toscana, nell’ambito del più ampio progetto di riqualificazione che prevede la valorizzazione dell’area dal punto di vista turistico, sportivo e naturalistico. E proprio Enel, presente sul territorio con le attività di produzione e distribuzione di energia elettrica e con i Punti Enel distribuiti in Valdarno, sostiene l’iniziativa che unisce i valori dello sport, della cultura e dell’arte.

I PERCORSI

1.    LA CLASSICA 42 KM

Il percorso tradizionale, lungo 42 km, permette a tutti i partecipanti di percorrere il tratto “speciale” chiuso al traffico all’interno dell’area mineraria della centrale Enel di Cavriglia e di godere dello splendido ristoro nel vecchio borgo di Castelnuovo.

2.    L’INTERMEDIA 72 KM

Percorso di media difficoltà che unisce il fascino dell’area mineraria alla bellezza delle strade bianche e immerse nel verde. Oltre al tratto “speciale” chiuso al traffico della miniera Enel di Cavriglia ed al ristoro nel vecchio borgo di Castelnuovo, i partecipanti potranno attraversare il borgo di Montegonzi e altre aree.

3.    LA LUNGA 107 KM

La Lunga è il percorso più complesso di cui quasi il 50% di strade bianche. Nella prima parte sono compresi il tratto speciale nella miniera Enel e il ristoro nel vecchio borgo di Castelnuovo. A seguire, bellissime strade bianche toccando borghi incantati e località suggestive come Montozzi e Migliarina, fino a raggiungere la piazza di Pergine Valdarno.

“Questa manifestazione – ha spiegato il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani in apertura della conferenza stampa – insieme alla più blasonata Eroica e alle altre ciclostoriche che si organizzano in regione, contribuisce a fare della Toscana un marchio di livello mondiale di questo segmento dell’offerta ricreativa e turistica”.

“È una manifestazione importante per tutto il territorio del Valdarno Superiore; non è solo un momento di sport, ma soprattutto un momento per scoprire luoghi poco battuti dal turismo tradizionale e che sa unire storia, arte, ambiente e cucina”, ha detto il consigliere regionale Simone Tartaro. “Ci auguriamo che il successo della manifestazione sia di aiuto per portare a compimento il progetto ‘Valdarno Bike’, che speriamo diventi un traino turistico fondamentale per tutto il territorio del Valdarno Superiore”, è stato l’auspicio del sindaco di San Giovanni Valdarno, Valentina Vadi.

“Due ruote, polvere, buon cibo e un paesaggio da cartolina saranno anche questa volta gli ingredienti di base della Marzocchina, che si sta ritagliando uno spazio di gradimento sempre più ampio fra gli appassionati di cicloturismo, accendendo i riflettori su una terra bellissima e per certi versi ancora poco conosciuta come il Valdarno Superiore”, ha sottolineato il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni.

“Anche per questa edizione proporremo tre tracciati pensati sia per i meno che per i più allenati, con partenza unica da piazza Masaccio a San Giovanni Valdarno”, ha spiegato Alessio Papi, che insieme al collega imprenditore Francesco Fabbrini è ideatore e organizzatore della ciclostorica, “la Marzocchina ‘classica’ di 42 km, ‘l’intermedia’ di 72 e la ‘lunga’ di 107 km. Percorsi che toccano gli angoli e i borghi più suggestivi nella vallata, con alcuni ciclo-ristori dove i partecipanti potranno rifocillarsi con le specialità enogastronomiche della nostra terra”.

Redazione
© Riproduzione riservata
04/09/2019 12:17:15


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Ciclismo (Locale)

Michele Corradini del Team Fortebraccio passa tra i professionisti >>>

Presentata ad Anghiari l'8° edizione de l'Intrepida >>>

Le prossime gare in calendario per il Team Fortebraccio >>>

Grande ciclismo a Fighille di Citerna in occasione della festa della ciaccia fritta >>>

Maurizio Fondriest e Moreno Argentin ospiti ad Anghiari per L’Intrepida 2019 >>>

Team Fortebraccio: le prossime gare >>>

Già 400 gli iscritti a L’Intrepida 2019 >>>

Sport, tutti in sella per la quarta edizione di ‘Francesco nei Sentieri’ >>>

Le prossime gara del Team Fortebraccio >>>

Tre piazzamenti sul podio per il Team Fortebraccio >>>