Saperi e Sapori L'Esperto

Il finocchio selvatico in cucina

Print Friendly and PDF
Il finocchio selvatico è una delle piante erbacee mediterranee più diffuse e conosciute dello Stivale. Il suo utilizzo in cucina è estremamente vario e si presta al consumo a crudo, cotto, per accompagnare alcune pietanze o semplicemente per 'profumare' i cibi. Del finocchio selvatico – che in estate fiorisce assumendo la caratteristica forma ombrellifera – si raccolgono le cime e i germogli più teneri a partire da metà agosto fino a settembre inoltrato quando le infiorescenze si colorano di giallo. Proprio i fiori del finocchietto si usano sia freschi che essiccati per insaporire minestre, stufati, insalate, pietanze a base di pesce e primi piatti. Le foglie e le barbe si usano crude per profumare le insalate o per arricchire il pinzimonio.
Redazione
© Riproduzione riservata
20/07/2017 09:52:13


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio L'Esperto

Pandoro o panettone: tradizione o innovazione? >>>

E' arrivato il vino Novello >>>

Cheesecake al cioccolato bianco, maracuja e cocco >>>

Ribes: proprietà, benefici e controindicazioni >>>

Marmellata di more >>>

La marmellata di more >>>

Crostata di albicocche e pesche >>>

Valdobbiadene prosecco superiore Docg Brut “Vecchie Viti” 2015 >>>

Torta di carote >>>

Il vino passito: come si produce? >>>