Opinionisti Alessandro Ruzzi

L'amministrazione comunale di Arezzo supera se stessa

A stagione estiva finita sciacqua il monumento di Petrarca al Prato

Print Friendly and PDF

Guardo sempre con grande piacere la cronaca locale della tivù locale teletruria, la trovo molto rilassante e spesso comica, specialmente quando propone servizi che realizzati su specifica richiesta di un Comune (anche Arezzo ha una convenzione pubblicitaria a pagamento con quell'emittente).
Ci si diverte anche quando rimbucciano i comunicati stampa.
Una tv di pura evasione, preferivo la precedente direzione -quella ad opera del giornalaio fondatore (gli ultra 50enni capiranno): la attuale linea editoriale punta sul saracino e sulle convenzioni con associazioni di categoria o amministrazioni (avrete notato che pare la televisione locale di Castiglion fiorentino o di Cortona; la nauseante invadenza dell'amministrazione di Bibbiena e del suo sindaco è diminuita, forse l'importo della convenzione garantiva solo poche settimane di evidenza).
Il servizio in questione glorifica i gavettoni, l'operazione di pulizia del monumento a Petrarca presso il Prato di Arezzo iniziata la mattina di lunedì 4 settembre: nel commento si sperticano in lodi all'assessore competente che secondo costoro va ringraziato. È impressionante vedere il sudicio che cola dal monumento.
Ma c'avranno pensato che il 4 settembre è praticamente la fine di tutte le manifestazioni estive aretine?
Buona parte delle quali svoltesi al Prato (la cosiddetta estate aretina, più semplicemente tappe di tour estivi di artisti, non che il Comune abbia tirato fuori una lira a favore della cittadinanza) e che si concludono con la fiera antiquaria di settembre che per tradizione si tiene al Prato.
Quindi i turisti che sono venuti recentemente a vedere la fiera dell'antiquariato potevano godere di un manto di sudicio che abbelliva il monumento al Petrarca. Applauso.
Qualche giorno fa parlavano delle diatribe in corso nell'ambito del centro destra aretino, con mal di pancia in quel di Cortona, in prospettiva per le future elezioni al Comune di Arezzo dove (inutile nascondersi dietro un dito) una parte rilevante la giocherà l'attuale sindaco di Castiglion fiorentino (Mario Agnelli). Rispetto agli altri nomi circolati quello di Agnelli è nome molto pesante, tale da mettere in crisi l'appetito che Fratelli d'Italia incominciano a covare ad Arezzo dopo le elezioni politiche con incremento notevolissimo degli elettori meloniani. Avrebbero così pochi nominativi da giocare che gli toccherebbe sacrificare il consigliere regionale da poco eletto; infatti il ras locale non mollerebbe le ricche sedie che gli sono toccate. Un Agnelli a fine mandato potrebbe vantare di anni di esperienza e vincere, ma spero che non intenda privarci di questi assessori che così tanto mi fanno ridere.
Potremmo anche parlare degli importanti cantieri nella nostra città: non procedono.

Redazione
© Riproduzione riservata
05/09/2023 17:53:12

Alessandro Ruzzi

Aretino doc, ha conseguito tre lauree universitarie in ambito economico-aziendale, con esperienza in decine di Paesi del mondo. Consulente direzionale e perito del Tribunale, attento osservatore del territorio aretino, ha cessato l'attività per motivi di salute, dedicandosi alla scrittura e lavorando gratuitamente per alcune testate giornalistiche nelle vesti di opinionista. alessandroruzzi@saturnonotizie.it


Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente dell’autore e non coinvolgono in nessun modo la testata per cui collabora.


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Alessandro Ruzzi

Sono un boomer, con orgoglio >>>

Israele ha perso appoggi nel mondo intero >>>

Arrivano le elezioni europee, quale futuro? >>>

Un 25 aprile come gli altri >>>

V.A.R. nelle partite di calcio >>>

Palestina senza futuro >>>

L'Italia e le istituzioni sovranazionali >>>

Ebrei che sputano ai cristiani >>>

C'è qualcosa di buono dalla strage del 7 ottobre? >>>

Indi Gregory, cui prodest? >>>