Notizie dal Mondo Cronaca

L’Austria impone l’obbligo vaccinale da febbraio. Lockdown per tutti da lunedì

La Germania “unico grande focolaio”, l’appello: state a casa

Print Friendly and PDF

In Austria dall'1 febbraio del 2022 sarà imposto l'obbligo vaccinale alle persone che a quel giorno non avranno ricevuto alcuna dose del vaccino contro il Covid-19. Ad annunciarlo è il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg (OeVP) parlando da Innsbruck all'intera Nazione. L'Austria diventa il primo Paese dell'Unione Europea ad imporre il vaccino.

L'Austria da lunedì attiverà la misura del lockdown, anche per i vaccinati, per arginare il più possibile la quarta ondata di Covid-19. Come ha affermato il cancelliere Alexander Schallenberg, «è l'unica opzione». Il lockdown durerà al massimo 20 giorni e dal 13 dicembre in poi il lockdown interesserà solo persone vaccinate. 

Il governatore del Land Tirolo Guenther Platter ha annunciato che «dal primo febbraio scatterà l' obbligo vaccinale: solo così usciremo dal circolo vizioso». «Nonostante mesi di impegno non siamo riusciti a convincere abbastanza gente a farsi vaccinare», si è rammaricato il cancelliere Alexander Schallenberg. «Ci sono troppe forze politiche che ci vanno contro», ha aggiunto parlando di un «attentato al sistema sanitario». La situazione legata alla quarta ondata di coronavirus è sempre più drammatica, ieri è stato comunicato il nuovo record di persone contagiate da inizio pandemia, ben 15.145 in 24 ore. Forte è il contagio in Alta Austria con 3.518 nuovi casi. Dal 25 febbraio 2020, giorno delle prime due positività in Austria, le persone testate positive hanno superato il milione (1.011.465). L'incidenza settimanale è ulteriormente salita, oggi è pari a 988,7. Nella giornata di ieri sono decedute 55 persone per un totale di 11.903 vittime da inizio pandemia. In piena emergenza gli ospedali: in diverse strutture non ci sono più posti in terapia intensiva e i letti vengono posizionati anche nei corridoi. I posti letti occupati in terapia intensiva sono 498 e ben 2.787 nei normali reparti. 

Intanto in quattro settimane l'incidenza del virus in Germania «si è quintuplicata», ha detto il ministro della Salute tedesco Jans Spahn. «Siamo in una fase in cui non dovremmo escludere nulla», ha detto il ministro. «Questa è un'emergenza nazionale, tutta la Germania è un unico grande focolaio, dobbiamo tirare il freno d'emergenza». E' allarmatissimo il tono del capo del Robert Koch Institute, l'istituto di sanità tedesco, Lothar Wieller, che invita la popolazione a restare a casa per fermare la spaventosa ondata di contagi da covid che ha colpito il Paese. Secondo Wieler, in molte regioni gli ospedali sono al limite e l'aumento del tasso di vaccinazioni è insufficiente per contenere la pandemia.

E in Baviera di procede a misure dure: «Serve un freno di emergenza duro» nelle zone della Baviera più colpite dal Covid, ha detto il ministro presidente, Markus Soeder annunciando che sarà «chiuso tutto, fino al 15 dicembre», tranne «scuole e asili infantili che saranno escluse dalle chiusure». Si tratta delle zone in cui l'indice di contagio settimanale supera i 1000 casi positivi su 100 mila abitanti.

Intanto secondo uno studio rilanciato da Nature, nel peggiore degli scenari in assoluto, la pandemia di Covid-19 potrebbe costare altri 300mila morti in Europa. 

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
19/11/2021 14:27:51


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Afghanistan, bambini venduti dalle famiglie in cambio di cibo >>>

Siberia, incidente in miniera: 6 morti e 49 ancora sepolti >>>

Iran, impiccato 25enne accusato dell’omicidio della fidanzata >>>

Russia, giallo per la morte della moglie di un senatore nemico di Putin >>>

Linda Batista presa a bottigliate a Dubai per aver difeso un gay >>>

Bulgaria: bus turistico si schianta e prende fuoco, 46 morti >>>

Auto su una parata natalizia, orrore nel Wisconsin: 5 morti e almeno 48 feriti >>>

Barcellona invasa dai cinghiali: cercano cibo >>>

Afghanistan, stop alle serie tv in cui recitano donne e obbligo di velo per le giornaliste >>>

Tennis, Peng Shuai parla in videocall con Bach: "Sto bene" >>>