Musica Curiosità

Ligabue: Smentisco certe leggende metropolitane sul mio conto

Oggi gli artisti raccontano solo le zone di luce del successo e non svelano mai quelle d’ombra

Print Friendly and PDF

Confessa di non essersi mai riconosciuto nella leggenda che lo vuole “riservato”: “Riservato è chi si tiene le cose per sé. Io invece di me ho sempre raccontato tutto: lutti, separazioni, nascite, amori”. Ammette di aver avuto tre grandi crisi che hanno attraversato la sua splendente carriera di rocker riempi-stadi, ma prima di sviscerarle ci tiene a precisare: “Oggi gli artisti tendenzialmente raccontano solo le zone di luce del successo e non svelano mai quelle d’ombra, che pure ci sono. Ecco, io invece credo che sia giusto scoprirsi anche nelle fragilità”.

Luciano Ligabue si guarda indietro e si mette a nudo. Lo fa con una serie tv che dal 12 ottobre è disponibile su raiplay. “Ligabue – È andata così”, con lo stesso titolo del libro autobiografico uscito un anno e mezzo fa, è articolata in 7 capitoli (manco a dirlo, torna il numero 7, la magnifica ossessione del Liga), per un totale di cinque ore di programmazione dirette da Duccio Forzano e accompagnate nel racconto di sé dalle chiacchierate con Stefano Accorsi, stavolta oltre che attore in versione di amico e complice: “Con Stefano c’è un’amicizia di vecchia data. Insieme “cazzeggiamo molto” e mi sembrava più efficace coinvolgerlo anziché farmi fare un’intervista da un giornalista. Anche se, lo ammetto, ogni tanto abbiamo sbracato”. Tra l’altro nel finale i due annunciano un prossimo progetto che li vedrà di nuovo insieme, dopo “Radio Freccia” e “Made in Italy” ma Ligabue resiste: “Niente spoiler”.

 “È andata così” ripercorre i primi 30 anni di carriera del Liga, tra canzoni, film, romanzi, poesie, “sempre avanti a testa bassa”. Quei 30 anni che un anno e mezzo fa avrebbe dovuto celebrare a Campovolo e che ora spera finalmente di salutare come si deve davanti ai centomila che da allora conservano il biglietto: “l’appuntamento è per il 4 giugno nella nuova Arena di Campovolo. Il concerto si chiama "30 anni in un (nuovo) giorno" e io sto friggendo nella mia personale padella in attesa di tornare alla normalità, ma capisco la giusta cautela, fino a quando non ci si sentirà al sicuro". Ma non c’è dubbio che quella per il palco sia la vera grande passione di Ligabue: “Quella per il palco è la mia forma di dipendenza. Sono tossico e vengo da un’astinenza fortissima dovuta al Covid. È la prima volta in vita mia che passo due anni senza salire sul palco. Il fatto è che quando sono lì sopra mi godo davvero lo spettacolo, perché per me lo spettacolo è il mio pubblico”.

Ligabue che il 16 ottobre sarà protagonista alla Festa del Cinema a Roma con Fabrizio Moro per la presentazione del videoclip ufficiale della canzone “Sogni di rock'n'roll”, parla anche delle tre crisi che ha dovuto affrontare: “ La prima dopo il terzo album: sembrava che tutto il successo ottenuto fino a quel momento fosse improvvisamente sparito. La seconda è stata personale, alla fine degli anni '90: non riuscivo a gestire la popolarità e avevo anche pensato di ritirarmi. Poi l'ultima legata a Made in Italy, un progetto molto articolato tra album e film. Mi sono ritrovato a perdere la voce e ho avuto la sensazione che non sarebbe più stata quella di prima". Sullo sfondo sempre la provincia emiliana: "E' una delle cose per cui sono identificabile: ho sempre vissuto lì e non me ne sono mai voluto andare. Una delle cose che in 30 anni non sono cambiate, come l'impossibilità di rinunciare a fare concerti, che è sempre stata la mia stella polare".

Nella serie tv sono tanti gli amici e colleghi che hanno accettato di tracciare un ritratto inedito di Ligabue.  Da Francesco De Gregori a Mauro Coruzzi, passando per Linus, Federico Poggipollini, Walter Veltroni ed Elisa.

Notizia e Foto tratte da Tiscali
© Riproduzione riservata
14/10/2021 12:51:59


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Curiosità

Altro che crisi, i Maneskin tornano sul palco più "infuocati" che mai >>>

Laura Pausini fa 50 anni: "Quando mi dissero che a 40 anni sarebbe finito tutto" >>>

Noemi e il grande ritorno: "Finalmente ho allontanato da me le persone e i pensieri negativi" >>>

Paul McCartney e John Lennon arrivarono a odiarsi, i loro figli fanno musica assieme >>>

Quando Lucio Battisti rifiutò un miliardo di lire da Gianni Agnelli >>>

Gelo tra Riccardo Fogli e Roby Facchinetti: "Patty Pravo e la verità sull'addio ai Pooh" >>>

Il padre, l'anfetamina, le donne, il carcere: Vasco Rossi e la sua "vita spericolata" >>>

Riccardo Cocciante: "Non sono contro Sanremo, ma serve un premio" >>>

Che fine ha fatto Donatella Milani? >>>

Claudio Baglioni annuncia il ritiro dalle scene entro il 2026 >>>