Notizie Locali Attualità

Un anno pieno di soddisfazioni per la scuola Maestre Pie di Sansepolcro

La Scuola vince il primo premio al concorso Zangarelli

Print Friendly and PDF

In questo complesso anno scolastico la Scuola Maestre Pie si è distinta in 3 concorsi a carattere nazionale che hanno visto le sue classi salire sul podio più prestigioso e i suoi giovani allievi cimentarsi nella musica e nel disegno.

L’ultima in ordine di tempo è stata la partecipazione al Concorso Nazionale “Enrico Zangarelli”, che si tiene a Città di Castello durante la settimana della musica, si tratta di un appuntamento fisso per chi studia musica, per le scuole di tutta Italia, anche per quelle a indirizzo musicale: dalle primarie fino alle superiori.

Il maestro di Educazione Musicale della nostra scuola, M° Alessio Mirko Umani ha preparato i bambini delle classi III, IV e V per la XXII edizione che quest’anno ha previsto l’invio di video musicali.  I temi tra cui poter scegliere erano sei e le scuole potevano registrare uno o più video in cui i bambini cantavano una canzone riguardante il tema scelto. La nostra scuola si è preparata su tre temi: La mia città, con la canzone “L’inno del millenario”, di cui il M° Alessio Mirko Umani ha scritto la musica; La musica riduce le distanze, con la canzone “Lo scriverò nel vento”; Dante Alighieri, con la canzone “Una commedia divina” che si è aggiudicata il primo premio per la categoria di appartenenza. Siamo molto orgogliosi di questo risultato, che condividiamo con tutti i bambini delle classi che hanno partecipato al coro e ai video. È doveroso sottolineare che questa edizione ha visto la partecipazione di 62 scuole da tutta Italia e di 132 video, realizzati da circa 1600 ragazzi! Rivolgiamo i nostri più sentiti complimenti al maestro Mirko, che ha preparato con tanto amore e pazienza i bambini, e al maestro Massimo Dottorini che ha curato la parte delle riprese video, dei testi e dei montaggi.

Le belle notizie non sono finite e la classe III, con la docente Franca Neri, ha avuto modo di farsi conoscere e apprezzare partecipando a due importanti concorsi artistici.  Il primo è stato il concorso nazionale di disegno “TUTTI IN CASA”, organizzato dalla Fondazione PInAC. La PInAC (Pinacoteca Internazionale dell’Età Evolutiva Aldo Cibaldi) è un museo dinamico internazionale che raccoglie, studia e promuove l’espressività infantile. La collezione storica è unica nel suo genere in Italia e in Europa e rappresenta un ponte ideale con i bambini e i popoli del mondo intero con oltre 8.000 opere provenienti da 79 paesi. I bambini sono stati chiamati a riflettere sui loro comportamenti in casa, sulle paure e le ansie che hanno provato e provano di fronte all’emergenza Covid19, ma anche sui loro sogni e desideri per il futuro. L’impegno è stato davvero grande e sono riusciti ad aggiudicarsi ben due premi! Il nostro allievo Duccio Lorenzi si è classificato primo nella categoria 6-9 anni, mentre l’intera classe si è aggiudicata una menzione speciale con questa motivazione: «Per l’impegno e l’alta qualità riscontrata in tutti i disegni inviati.

Sempre la classe III, dopo la vittoria regionale ottenuta nell’edizione del 2019, ha partecipato al Premio Giotto La matita delle Idee “Cento di questi anni”.  Per la realizzazione del nuovo progetto, la docente ha prima di tutto fatto osservare ai bambini, con l’ausilio della LIM,  le opere di artisti del ‘900. A catturare l’attenzione della classe sono stati soprattutto i pittori dell’arte naïf: Ligabue, Metelli, Toniato, Novi, Elina Damiani, in particolare i bambini hanno ritrovato il loro modo di vedere la vita e la natura nei dipinti di Iwona Lifsches e Franco Mora,  dai quali hanno scelto di prendere ispirazione per i due grandi disegni da inviare al concorso. È con “Giochi nel borgo”, ispirato alle opere di Franco Mora, che i bambini hanno dato il meglio di loro.  Il disegno realizzato è un collage fatto con tecnica mista: hanno usato matite, pennarelli classici, acquerellabili, metallici, bianchetto, pastelli a cera, evidenziatori e uni-posca.  Per comprendere le opere di questo famoso pittore, la maestra lo ha contattato telefonicamente e lui è stato così gentile da consigliarla e sostenerla nel lavoro da fare. Anche i bambini hanno avuto il piacere di conoscerlo in videochiamata e sono stati onorati di avergli potuto rivolgere tante domande. Con il lavoro “Giochi nel borgo” la classe ha vinto il Premio Nazionale. La nostra scuola si è aggiudicata una fornitura del valore di €3500,00 in prodotti Fila Giotto che verrà condivisa con tutti i nostri bambini dell’Infanzia e della Primaria. Un plauso a tutta la classe e alla maestra Franca Neri per il grande impegno dimostrato nell’esecuzione degli elaborati vincitori e per la passione e l’amore che mette nell’insegnare la bellezza ai suoi studenti.

La nostra scuola, come tutte le scuole, in questo anno ha attraversato momenti molti difficili per la gestione dell’emergenza covid-19, ma queste belle soddisfazioni ed emozioni sono possibili solo grazie all’impegno, all’entusiasmo e alla generosità dei bambini, dei docenti, del personale scolastico e delle famiglie a cui va il nostro GRAZIE.  

Redazione
© Riproduzione riservata
11/05/2021 11:25:23


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

L'ecomostro di Pistrino attende risposte e i residenti lanciano una provocazione >>>

La Dea bendata si ferma a Città di Castello: vinti 50mila euro con un gratta e vinci >>>

Piazza Grande ad Arezzo torna a vestirsi a festa >>>

Il Pievano Maurizio Bragagni nominato Cavaliere Ufficiale dell'Impero Britannico >>>

Selci: 13 metri di sorpresa per Silvana Benigno nel ricordo del suo compleanno >>>

Sansepolcro: il saluto dell'Ite alla professoressa Carla Baragli, da oggi in pensione >>>

Quale futuro per il Commissariato di Polizia di Sansepolcro? >>>

Il procuratore Roberto Rossi confermato ad Arezzo >>>

Ripristino pavimentazione sulla superstrada E45 a Pieve Santo Stefano >>>

Ex monastero in vendita per tre milioni di euro a Umbertide >>>