Notizie Locali Inchieste locali

Accadde Oggi: nel 2013 muore a 91 anni il cavalier Elio Faralli storico presidente di Banca Etruria

Nel 2019 si dimette Catiuscia Marini presidente della regione Umbria

Print Friendly and PDF

Il 16 aprile nella storia si apre con la guerra austro-napoletana del 1815: il Re di Napoli, Gioacchino Murat, deve abbandonare Bologna, subito occupata dalle truppe austriache al comando di Johann Maria Philipp Frimont. Nel 1917, Vladimir Lenin torna a Pietrogrado dall’esilio per preparare la Rivoluzione d’ottobre e l’esercito francese avvia l’Offensiva Nivelle. Nel 1938, firma degli Accordi di Pasqua fra Gran Bretagna e Italia, che confermavano il Gentlemen’s agreement del 1937, appianavano i contrasti nelle politiche medio-orientali dei due Paesi e garantivano la libera disponibilità al transito nel Lago Tana e nel Canale di Suez. Il 16 aprile 1947 si sente parlare per la prima volta di “Guerra fredda”; a coniare questo termine è Bernard Baruch per indicare le relazioni diplomatiche fra Stati Uniti ed Unione Sovietica. Lo stesso giorno è anche quello del disastro di Texas City, una tremenda esplosione che si verificò nel porto di Texas City causata dall’incendio dell’imbarcazione francese SS Grandcamp carica di nitrato di ammonio. L’esplosione che seguì l’incendio fu udita nel raggio di 150 miglia e causò almeno 576 morti, di cui 178 non vennero identificati.
Nel 1972, l’Apollo 16 viene lanciato verso la Luna dalla base di Cape Canaveral, in Florida e intanto continua la guerra del Vietnam con l’offensiva di Nguyen Hue. Di fronte all’offensiva nordvietnamita, gli Usa riprendono i bombardamenti su Hanoi e Haiphong. Il 16 aprile 1973 è il giorno del rogo di Primavalle a Roma: un gruppo di Potere Operaio formato da Manlio Grillo, Marino Clavo e Achille Lollo incendia una casa nel quartiere della Capitale, uccidendo i fratelli Virgilio e Stefano Mattei, figli del segretario della locale sezione del Movimento Sociale Italiano, Mario Mattei, mentre nel 1975 a Milano un gruppo di manifestanti di sinistra viene aggredito al ritorno da un corteo da neofascisti. Uno di questi, Antonio Braggion, spara alcuni colpi di rivoltella uccidendo Claudio Varalli. Per ciò che riguarda la tecnologia, nel 1977 l’Apple II viene presentato al pubblico durante il primo West Coast Computer Faire. Ancora un sanguinoso fatto di cronaca il 16 aprile 1988: a Forlì, il senatore democristiano ed esperto in riforme istituzionali Roberto Ruffilli viene ucciso, in casa propria, dalle Brigate Rosse, nel decennale dell’assassinio di Aldo Moro. Nel 2003, venticinque Paesi firmano il Trattato di Atene che prevede l’allargamento dell’Unione Europea e intanto la guerra in Iraq vede la conquista di Tikrit da parte delle forze della coalizione, ma di Saddam Hussein non c’è traccia. Infine, il 16 aprile 2016 un disastroso terremoto scuote l’Ecuador.

Saturno Notizie racconta che nel 2008 per la soluzione del problema legato alla collocazione definitiva della Madonna del Parto di Piero della Francesca è spuntata con insistenza la chiesa del monastero di San Benedetto, complesso disabitato che si trova proprio davanti alla ex scuola elementare di via della Reglia. Nel 2009, San Giustino torna al voto per le comunali e il centrodestra rende ufficiale la candidatura dell’avvocato Luciana Veschi, appoggiata da Popolo delle Libertà, Movimento Civico «Insieme per San Giustino», La Destra, Lega Nord e Unione di Centro. La Veschi raccoglierà il 40% dei consensi e a vincere sarà di nuovo Fabio Buschi del centrosinistra. Sempre per ciò che riguarda le elezioni comunali, nel 2011 è il giorno della presentazione delle liste elettorali a Città di Castello, a Sansepolcro e ad Anghiari. A Città di Castello vi sono sei candidati sindaci (Luciano Bacchetta, Paola Anna Pillitu, Cesare Sassolini, Simone Cumbo, Francesco Polidori e Paolo Bettacchioli), 15 liste e 350 candidati; a Sansepolcro cinque candidati sindaci (Daniela Frullani, Gianluca Polidori, Danilo Bianchi, Mirco Giubilei e Fabrizio Innocenti), 16 liste e 216 candidati; ad Anghiari due candidati sindaci (Riccardo La Ferla e Sandro Dini), 2 liste e 24 candidati. Nel 2013, muore a 91 anni il cavalier Elio Faralli, storico presidente della Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio, dove aveva iniziato la sua scalata nel 1974. Al timone dell’istituto di credito aretino è rimasto dall’aprile del 1980 al maggio 2009, ossia 29 anni. Nel 2015, invece, governo e maggioranza mettono la parola “fine” sull'autostrada Civitavecchia-Orte-Mestre, già esclusa dal neo ministro Graziano Delrio dall'elenco delle infrastrutture strategiche. Il 16 aprile 2017, giorno di Pasqua, muoiono due aretini molto conosciuti nei rispettivi ambiti: Gianni Boncompagni, conduttore radiofonico, paroliere, autore televisivo, compositore e regista televisivo. Assieme a Renzo Arbore, è stato il pioniere di una nuova forma di spettacolo , sia in radio che in tv. "Bandiera Gialla" e "Alto Gradimento" i programmi radiofonici di successo condotti con Arbore. Boncompagni avrebbe compiuto 85 anni il mese successivo. E in Valdarno, a 73 anni scompare Spartaco Landini, difensore della grande Inter che vinse tutto negli anni '60 con in panchina Helenio Herrera. Infine nel 2019, a seguito dello scandalo denominato “Concorsopoli” sulla sanità, Catiuscia Marini si dimette da presidente della Regione Umbria, che tornerà al voto in autunno.

Tantissimi i vip nati il 16 aprile. Uno di questi è stato il celeberrimo attore inglese Charlie Chaplin (1889-1997), ovvero il grande Charlot. Ma un altro attore inglese, Peter Ustinov, avrebbe oggi compiuto 100 anni; ci ha purtroppo lasciato nel 2004. In questo giorno erano nati anche lo scrittore francese Anatole France (1844-1924), premio Nobel per la letteratura e colei che per anni è stata la regina della canzone italiana: Nilla Pizzi (1919-2011). Tanti auguri al baritono Leo Nucci, che compie 79 anni; a Irene Tinagli (47) vice di Enrico Letta alla segreteria nazionale del Pd; all’attore Ettore Bassi (51), allo chef Antonino Cannavacciuolo (46); all’attore e regista Moni Ovadia (75) e all’allenatore di calcio Rafael Benitez (61). Ma il 16 aprile è nato anche Joseph Ratzinger, ossia il papa emerito Benedetto XVI, che oggi compie 94 anni; auguri anche a lui come allo scrittore e giornalista Giampiero Mughini, che taglia il traguardo anagrafico degli 80 anni.  

Redazione
© Riproduzione riservata
16/04/2021 09:01:54


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Inchieste locali

Accadde Oggi: nel 2012 il Papa arriva a Sansepolcro >>>

Accadde Oggi: nel 2008 a Sansepolcro muore l'imprenditore e assessore Umberto Giovagnini >>>

Accadde Oggi: nel 2017 Caprese Michelangelo piange la morte del suo sindaco Paolo Fontana >>>

Accadde Oggi: nel 2009 nasce l'unificazione della Protezione Civile a Sansepolcro >>>

Accadde Oggi: nel 2010 "nuovo progetto" per il tratto ferroviario Sansepolcro-Arezzo >>>

Accadde Oggi: nel 2014 scompare a Badia Tedalda Guerrina Piscaglia >>>

Accadde Oggi: nel 2011 muore padre Arturo Innocenti, frate francescano originario di Sansepolcro >>>

Accadde Oggi: nel 1917 in Valtiberina il terremoto che distrusse Monterchi e Citerna >>>

Accadde Oggi: nel 2015 viene arrestato a Badia Tedalda Padre Graziano >>>

Accadde Oggi: nel 2010 si "rompe" la Federazione di Tiro con la Balestra Antica all’Italiana >>>