Saperi e Sapori Consigli & Segreti

Più potassio della banana con in più il magnesio: tutte le proprietà dell’avocado

Non è ipocalorico ma ha vitamine e sali minerali, soprattutto il betacarotene

Print Friendly and PDF

L'avocado é arrivato anni fa dal centro America, l’avocado resta uno dei frutti di maggior tendenza degli ultimi anni. Inizialmente “sinonimo” di guacamole, la salsa di origine messicana che si prepara proprio con l'avocado, già conosciuto e consumato dagli Aztechi può essere utilizzato in cucina in varie ricette ed è difficile non trovarlo in qualche menù, che sia quello del brunch dove viene spesso abbinato a toast e salmone, oppure all’interno di preparazioni come il sushi o le insalate.

Molte le proprietà benefiche

Non è ipocalorico ma ha vitamine e sali minerali, soprattutto il betacarotene e il potassio (molto più presente in questo frutto che nelle banane), è anche ricco di magnesio, il che aiuta a mantenere in equilibrio la pressione del sangue, mentre la sua polpa è ricca di grassi monoinsaturi con effetti benefici sul sistema cardiovascolare, poiché aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo e inoltre è ricco di acido folico.

Dove si coltiva

Si trova ovunque di importazione (con un impatto di sostenibilità ambientale notevole c'è da dire) ma qualche piccola produzione comincia ad esserci anche in Italia, in particolare in Sicilia (nella filiera equa delle Galline Felici di Roberto Li Calzi).

Dove si ordina

In poco tempo è diventato uno degli ingredienti principe più in voga e ordinati anche nei piatti a domicilio: su Just Eat, gli ordini di avocado hanno registrato un incremento del 25%. Nell’ultimo anno sono stati ordinati infatti oltre 45 tonnellate di avocado in Italia, una quantità guidata completamente dalla cucina giapponese, in particolare dagli Uramaki. Tra le città la più ghiotta è Roma, seguita da Milano.

I trend dell’avocado

Oltre ai piatti di avocado più richiesti, che registrano le preferenze in fatto di ordini a domicilio, ci sono anche le curve di crescita che ci parlano dei nuovi food trend che dimostrano il maggior incremento. Gli Uramaki California e Philadephia restano i più ordinati, tuttavia nei mesi di lockdown, da marzo ad aprile, a crescere sono stati soprattutto i Dragon Roll, gli Spicy Salmon, i Rainbow Roll e il Futomaki fritto, per provare sapori diversi dal solito.

Le novità

Ma ci sono anche alcune curiosità interessanti, come la presenza di nuovi piatti, che non sono ancora in crescita perché relativamente nuovi, in quanto appena inseriti nei menù di alcuni nuovi ristoranti lungo la Penisola, ma che raccontano l’inizio di una nuova tendenza. Tra questi spiccano per esempio ricette giapponesi che fondono i sapori tipici del Sol Levante a quelli del Sud America, in cui l’avocado si unisce a salse piccanti, mandorle, pistacchio, frutta esotica come mango e papaya, dando origine a una fusione di sapori che sfocia in piatti come gli Uramaki Fortaleza, gli Uramaki con sakè e pistacchio, i Brazilian Roll, i Mango Salmon Roll o gli Uramaki Tropicale.

Cucina giapponese

Se guardiamo poi alle singole cucine, scopriamo che oltre a quella giapponese, l’avocado diventa l’ingrediente principe di molte preparazioni, tra cui gli hamburger con i due più ordinati Avocado Burger e Salmon Burger, ma anche di insalate e del nuovo Avocado Toast, immancabile nei menù dei brunch.

Dal Messico

Nella cucina messicana invece l’avocado diventa il grande protagonista dei Tacos, ma anche dei Burritos di manzo, pollo o vegetariani, delle insalate messicane e delle Faijtas. Per quanto riguarda la cucina propriamente healthy, grande spazio viene dato all’avocado nelle bowl hawaiane, nelle insalate di pollo, nel Pokè e in ricette sfiziose come l’Avo Hummus Toast, la vegan cheesecake con avocado e i bagel con avocado e formaggio.

Identikit degli amanti dell’avocado

Sono principalmente le donne a ordinarlo a domicilio con un 62%, preferendolo nella versione Uramaki Philadelphia, California e sakè, abbinato a una coca-cola classica oppure zero. Gli uomini invece scelgono principalmente Uramaki con sakè e avocado, Dragon Roll e California, da abbinare a una birra fresca. L’avocado è preferito soprattutto per chi è nella fascia d’età 25-34 anni (43%), di solito i più amanti della cucina giapponese, cui fa seguito il range 35-44 anni con il 29%, quello 18-25 anni con il 13% e infine il 45-55 anni con il 10%.

Notizia e Foto tratte da Tiscali
© Riproduzione riservata
31/07/2020 23:36:46


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Consigli & Segreti

Poche calorie, molte fibre, antiossidanti e vitamine C e A: i cachi sono frutti ricchi di proprietà >>>

Porri: proprietà, benefici e controindicazioni >>>

Melone, perché fa bene e come sceglierlo >>>

Un'istituzione della nostra gastronomia, una tipicità italiana: la Mortadella >>>

L'invasione del falso miele in Italia >>>

Integrale è sempre sano, stevia o zucchero è lo stesso: le bufale sul cibo che è ora di smentire >>>

Un olio d'oliva su tre non è vero extravergine: l'analisi e l'allarme >>>

Sei sicuro di cosa mangi? ll dossier con i cibi e i vini italiani falsi più venduti >>>

Uva: dalle origini agli usi più insoliti e originali >>>

Gli errori da evitare quando si scongela e cuoce la carne >>>