Notizie Nazionali Politica

Conte in Aula sullo stato d’emergenza. E lo scostamento di bilancio è sul filo

Settimana di votazioni chiave. Giovedì il Senato decide su Salvini a processo

Print Friendly and PDF

È una settimana difficile per il governo, anche se dalla maggioranza assicurano che i numeri ci saranno, anche al Senato. Oggi Giuseppe Conte cercherà di ottenere il sì dei senatori alla proroga dello stato di emergenza fino al 31 ottobre e domani si replicherà alla Camera. Ma sempre domani il Parlamento voterà anche sullo scostamento di bilancio, altri 25 miliardi, fondamentali per pagare casse integrazioni e sussidi. Giovedì, poi, il passaggio forse più incerto, quello sull’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini per la vicenda della nave della Ong Open arms.

Sulla proroga dello Stato di emergenza la maggioranza sembra orientata a dire sì, sebbene con parecchie perplessità. La scorsa settimana Conte aveva provato a portare la questione in consiglio dei ministri, ma Iv e Pd avevano chiesto che fosse prima informato il Parlamento. Oggi Pd, M5s, Leu e Iv dovrebbero votare una risoluzione unica, che dà l’ok al prolungamento chiesto da Conte ma con dei paletti. Primo fra tutti, come chiesto dal Pd Stefano Ceccanti, l’adozione di un decreto per prolungare i poteri speciali del premier, uno strumento che prevede un ruolo attivo del Parlamento.

Le opposizioni diranno no, e per questo Conte deve essere certo dei voti della sua maggioranza. Matteo Salvini in Senato viola l’obbligo di indossare la mascherina e attacca dicendo che «non si può prorogare lo stato di emergenza se l’emergenza non c’è». Ma anche Anna Maria Bernini di Fi afferma: «Noi non siamo affatto d’accordo sul prolungamento».

Meno problematico, sulla carta, il passaggio sullo scostamento di bilancio. Le opposizioni, che finora hanno votato gli altri scostamenti di marzo e aprile, stavolta pongono condizioni. Lo fa Giorgia Meloni, lo fa Fi, lo fa la Lega. Fonti Pd assicurano che al Senato dovrebbero esserci 165 voti sicuri, un margine non proprio di tranquillità visto che ne servono 161, anche se Renzi assicura: «Non vedo problemi per la maggioranza in Senato».

Di sicuro, in queste ore il premier e la maggioranza stanno cercando di tendere la mano al centrodestra anche ipotizzando di affidare all’opposizione, in particolare a Renato Brunetta, la presidenza di una commissione speciale che dia le linee guida sull’uso dei fondi Ue. Un dialogo al quale guarda con favore anche il presidente Sergio Mattarella. Conte sembra intenzionato a coinvolgere il centrodestra, così come intende stemperare le frizioni dentro la maggioranza con il Ciae, il comitato dei ministri dedicato al Recovery fund che stasera si riunirà per la prima volta. Ancora in alto mare invece il rinnovo dei presidenti di commissione: la maggioranza ci riproverà oggi.

Giovedì, poi, il Senato voterà su Salvini. I renziani, qualche mese fa, a sorpresa si erano astenuti in giunta, sostenendo che dovevano «leggere le carte». Frase ripetuta ieri da Renzi: «Leggiamo le carte e poi decidiamo». Un parlamentare Pd spiega: «Se Renzi vuole smarcarsi lo farà su Salvini, perché sa che non metterebbe a rischio il governo».

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
28/07/2020 14:12:06


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Marina Berlusconi: “Mio padre merita rispetto. Calpestati i sentimenti della mia famiglia” >>>

Piera Aiello lascia il M5S: “Il lavoro sull’antimafia vanificato da persone incompetenti” >>>

Referendum, sondaggio: il "Sì" è in testa ma il "No" è in recupero >>>

Intesa nel governo. Soglia al 4 per cento e senatori a 25 anni >>>

Telefonata di fuoco tra Conte e Azzolina >>>

Chiusura delle discoteche, Daniela Santanchè protesta ballando >>>

Il governo: discoteche chiuse in tutta Italia, indennizzi agli operatori >>>

Nel M5s rivolta anti-Casaleggio: "Basta ingerenze, ribelliamoci" >>>

M5S adesso rinnega se stesso. Sì a tre mandati e ad alleanze >>>

La Lega sospende Murelli e Dara: “Hanno preso il bonus Iva” >>>