Notizie dal Mondo Cronaca

Blitz degli attivisti di Greenpeace sul palazzo del Consiglio europeo

Hanno affisso alcuni striscioni per richiamare l’attenzione sull'emergenza climatica

Print Friendly and PDF

Un gruppo di attivisti di Greenpeace è salito sull'Europa Building a Bruxelles, il palazzo del Consiglio europeo, per un’azione dimostrativa. Sull’edificio sono stati affissi striscioni colorati con la scritta “Climate emergency”, emergenza climatica appunto. Lo sfondo  degli striscioni riprende la trama delle facciate per dare l'impressione il palazzo sia in fiamme. II commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni, è stato uno dei primi a raccontare quanto stava accadendo con un tweet corredato di foto degli ecoattivisti dell'organizzazione internazionale intenti nella manifestazione. L’occasione è il vertice europeo dedicato anche al Green Deal.

A proposito del Green Deal, Greenpeace in una nota parla di "un provvedimento non sufficiente a contrastare la crisi climatica in corso, e coincide con le fasi finali della conferenza mondiale sul clima, la Cop25 che si sta tenendo a Madrid". Dopo essere arrivati a bordo di un'autopompa rossa d'epoca, 28 scalatori si sono arrampicati sull'Europa building, avvolgendo l'edificio con immagini di gigantesche fiamme rosse e gialle, creando nuvole di fumo bianco e nero, fiamme rosse e suonando un forte allarme antincendio. I 33 attivisti appostati ai piedi del palazzo hanno inoltre mostrato messaggi in diverse lingue, tra cui un invito in italiano rivolto alle istituzioni europee: 'Emergenza climatica, soluzioni ora!'. 

 "Il mondo è in fiamme e i nostri governi lo stanno lasciando bruciare. Non basta che si impegnino a favore di un'Ue neutrale dal punto di vista climatico nel 2050, quando i leader che si riuniscono oggi a Bruxelles avranno ormai lasciato le proprie cariche", afferma Jorgo Riss, direttore di Greenpeace Eu. "Quello che conta è infatti l'azione urgente che intraprendono oggi mentre sono al potere. L'European Green Deal è un punto di partenza ma i governi devono andare oltre. Ciò significa concordare un obiettivo Ue per le emissioni nel 2030 che sia in linea con la scienza, nonché porre fine ai sussidi per le imprese di combustibili fossili, passare velocemente al 100% di energia rinnovabile, investire in trasporti sostenibili e nel risparmio energetico, ripristinare il nostro ambiente, le foreste e gli oceani", conclude.

Secondo quanto previsto dall'Accordo di Parigi, i governi devono presentare piani climatici nuovi o aggiornati per il 2030 prima del vertice mondiale sul clima che si terrà a Glasgow nel novembre 2020. Questi piani devono impegnare gli Stati ad adottare misure per limitare il riscaldamento globale entro i 2°C di aumento medio, meglio se entro 1,5°C, al fine di evitare un vero e proprio collasso climatico. Un recente rapporto dell'Onu mostra che gli attuali impegni globali sul clima porteranno a 3,2°C di riscaldamento globale, mentre gli attuali obiettivi dell'Ue porterebbero a 3°C di aumento. Per aumentare le possibilità di limitare il riscaldamento globale entro 1,5 °C, Greenpeace chiede all'Ue di aggiornare l'obiettivo di ridurre le emissioni di almeno il 65% (rispetto al 1990) entro il 2030. 

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
12/12/2019 15:13:46


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

I cavalli selvatici australiani sopravvissuti agli incendi ora verranno cacciati >>>

Sun Yang, il gigante cinese del nuoto squalificato per 8 anni >>>

Riaprono la cripta e la piazza di Notre Dame de Paris >>>

Caso Regeni, Massari: “L’Egitto non ci informò subito del ritrovamento del corpo” >>>

Usa, licenziato dal birrificio torna armato e fa strage a Milwaukee: 6 morti >>>

Coronavirus, primo morto a Parigi. Un contagio anche in Grecia >>>

Sul lago Michigan apparsi degli esplosivi vulcani di ghiaccio >>>

Il sindaco di Mentone chiede a Macron un cordone sanitario al confine italiano >>>

India, scontri per la cittadinanza tra indù e musulmani a New Delhi: 20 morti e quasi 200 feriti >>>

Cinque italiani salvati in Alaska: erano andati a cercare il bus di “Into the Wild” >>>