Notizie dal Mondo Cronaca

New Delhi, incendio divampa in fabbrica: 43 i morti

Il rogo ha coinvolto anche un mercato. Le vittime sono soprattutto operai

Print Friendly and PDF

Un importante incendio è divampato questa mattina, domenica 8 dicembre, in una fabbrica a New Delhi, capitale dell’India. Sarebbero almeno 43 i morti per il momento accertati, ma non è escluso che il numero possa crescere. Il rogo ha anche coinvolto un mercato del quartiere vecchio della città, il Sadar Bazaar. Secondo quanto divulgato dal capo dei vigili del fuoco, Atul Garg, nella fabbrica interessata dalle fiamme, “c’erano operai che dormivano”. Sarebbero 58 le persone portate in salvo dai soccorritori. Ancora ignote le cause che abbiano causato il divamparsi delle fiamme. Il capo dei vigili del fuoco ha fatto sapere inoltre che le fiamme sono state spente da 25 camion dei pompieri.

Le vittime sorprese nel sonno

Secondo le prime informazioni emerse, l’incendio sarebbe divampato alle prime luci dell’alba di questa mattina, domenica 8 dicembre, in un quartiere vecchio di New Delhi, con vie molto strette e al suo interno diverse piccole fabbriche. I morti e i feriti si trovavano soprattutto all’interno di un edificio di circa cinque piani. Grazie al lavoro dei vigili del fuoco le fiamme sono state spente, ma le operazioni per la messa in sicurezza dell’area sono tutt’ora in corso. I pompieri sono stati costretti a spegnere le fiamme da una distanza di un centinaio di metri perché il rogo era scoppiato in un corridoio del mercato troppo stretto per l'accesso dei veicoli. Problemi anche per i soccorritori che hanno avuto dei ritardi durante il salvataggio dei superstiti a causa del buio ancora presente sulla città. La fabbrica in questione conteneva borse scolastiche. Monica Bhardwaj, commissario di polizia, ha fatto sapere che sono sedici le persone che sono state ricoverate nell’ospedale locale. Aggiungendo che non ci sarebbero altri morti sul posto.

Ancora da capire le cause dell'incendio

“Non sappiamo ancora le cause dell’incendio, ma sappiamo che è stato aggravato dal materiale in plastica all’interno, come le borse e altre cose di questo genere” ha spiegato la Bhardwaj. Quasi tutte le persone morte sono state sorprese dall’incendio nel sonno e sono decedute per asfissia. I soccorritori sono riusciti a salvare circa 150 persone, presenti in vari edifici quando l’incendio è scoppiato. Anche due vigili del fuoco, secondo quanto riferito, sarebbero tra i feriti. Il primo ministro, Narendra Modi, ha parlato di un terribile avvenimento, definendo l’incendio orribile dal punto di vista dell’ampiezza. Su Twitter ha inoltre scritto: “Il mio pensiero va a coloro i quali hanno perso i loro amati. E auguro alle persone ferite una rapida guarigione”.

notizia e foto tratte da Il Giornale
© Riproduzione riservata
08/12/2019 20:32:17


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Coronavirus, a Wuhan sbarrate le strade per evitare l’esodo >>>

Morte di Kobe Bryant, l’elicottero viaggiava a 300 chilometri orari >>>

Virus cinese, i ricercatori: “Il primo caso non è partito dal mercato di Wuhan” >>>

Kobe Bryant, leggenda del basket Nba, morto in un incidente di elicottero >>>

In Germania chiude il laboratorio che ha condotto test crudeli sugli animali >>>

Salvati 301 migranti su imbarcazioni alla deriva davanti alla Libia >>>

Forte terremoto ieri sera in Turchia: 19 morti e 922 feriti >>>

Il coronavirus arriva in Europa: tre casi in Francia >>>

Usa, potente esplosione in una fabbrica a Houston >>>

Ciclista trova un cane solo e disidratato, lo salva caricandoselo in spalla >>>