Notizie dal Mondo Economia

La Fed taglia i tassi di interesse di un quarto di punto

La furia di Trump: "Nessun coraggio"

Print Friendly and PDF

"L'economia Usa continua ad andare bene, ma assistiamo a un rallentamento globale del commercio, con incertezze legate anche all'aumento dei dazi". Così il presidente della Fed, Jerome Powell, ha motivato la decisione di tagliare i tassi di un quarto di punto, in una forchetta tra l'1,75 e il 2%. Troppo poco per il presidente Trump che vorrebbe addirittura tassi negativi: "Hanno fallito di nuovo. Niente coraggio, nessun senso, nessuna visione!". 

La risposta di Powell - Jerome Powell ha difeso la Federal Reserve, di cui è governatore, dicendo che "ha fatto un buon lavoro nel servire la popolazione americana". Rispondendo a una domanda sulle ripetute critiche del presidente Donald Trump, ha detto in conferenza che il morale all'interno della banca centrale è "alto". Non credo che la Fed ricorrerà mai a tassi di interesse negativi, anche in tempi di crisi. Non cambierò la mia pratica di non rispondere alle critiche. Io e i miei colleghi continueremo a escludere la politica dalle nostre decisioni, basandole sui dati", ha aggiunto Powell difendendo l'indipendenza della banca centrale Usa. Quanto ai tassi, Powell ha detto: smetteremo la loro riduzione "quando penseremo che li avremo tagliati abbastanza".

Altri tagli entro fine anno - Un ulteriore taglio dei tassi di interesse della Fed è comunque atteso entro la fine dell'anno per contrastare un aumento dei rischi per l'economia.

notizia e foto tratte da Tgcom 24
© Riproduzione riservata
19/09/2019 05:40:42


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

Tegola su Biden, il boom del lavoro resta un miraggio >>>

Recovery, Von der Leyen: “Ricevuto il piano dell’Italia, ora avanti con le riforme” >>>

Cina: maxi-multa da 2,78 miliardi ad Alibaba >>>

La Grecia pronta per i turisti: presto libere dal Covid 70 isole >>>

Boom di 'paperoni', sono 2.755 e valgono 13.100 miliardi >>>

Spagna: deficit al 10% del Pil, dato più alto dal 2009 >>>

La popolazione mondiale aumenta, mentre il cibo diminuisce >>>

Consumo di cioccolato in Svizzera cala ai minimi da 40 anni >>>

La Gran Bretagna primo Stato ad aumentare le tasse per il Covid >>>

Apple è il primo produttore di smartphone al mondo >>>