Notizie Locali Comunicati

Lettera aperta ai comuni e ai cittadini dell’Alta Valle del Tevere Toscana e Umbra

Ogni comune puo’ investire 1 euro a residente, per progetti congiunti tra Umbria e Toscana?

Print Friendly and PDF

Gentili Sindaci e Assessori dei 15 Comuni dell’Alta Valla del Tevere,

il Comitato Promotore di quella che fu la candidatura dell’Alta Valle del Tevere Toscana e Umbra a Capitale Italiana della Cultura sta tentando di proseguire le proprie attività, con incontri regolari a cadenza bi-mensile, provando a trasformare l’ampio percorso partecipativo attuato, in una progettualità culturale di vallata, che si faccia trovare pronta per il 2026, quando saranno stanziate economie nazionali per l’anniversario francescano.

Nell’ultima riunione del Comitato abbiamo definito una proposta che vi sottoponiamo pubblicamente.

La nostra richiesta è quella che, ogni anno, ognuno dei 15 Comuni dell’Alta Valle del Tevere si impegni a investire 1 euro per ciascuno dei propri residenti. Poiché la Valle ha poco più di 100.000 abitanti, si tratterebbe di circa € 100.000,00 all’anno. 

Per fare cosa? 

Per costituire un FONDO CULTURALE che ogni anno, tramite bando pubblico, finanzi al massimo 5 o 10 progetti, ciascuno dei quali realizzato da almeno una realtà culturale con sede nella parte umbra della Valle e una realtà culturale con sede nella parte toscana, e le cui attività si svolgano in almeno due Comuni della Valle, di cui almeno 1 in Umbria e 1 in Toscana. Immaginiamo anche una premialità per chi progetta attività che si tengano nei Comuni più piccoli, periferici e isolati della Valle. 

L’istituzione di questo FONDO diventerebbe un modo concreto per portarci a collaborare insieme e rendere concreto lo spirito di unità di cui tante volte si parla, ma che non trova facile attuazione.

Immaginiamo che questo FONDO sia gestito da uno dei vostri Enti pubblici, delegato da tutti a questo scopo, o da una Fondazione super-partes già esistente che abbia tra i suoi scopi statutari quello di promuovere attività nell’intera vallata.

Ovviamente la nostra idea è modificabile e adattabile, e la mettiamo sul piatto di un dialogo aperto e pubblico proprio perché la consideriamo migliorabile.

Chiediamo ai Comuni di esprimersi pubblicamente su questa ipotesi, e comunque di farci avere una risposta partecipando alla prossima riunione del Comitato che si terrà sabato 11 maggio 2024, dalle ore 10:00 alle ore 12:30, a Città di Castello, presso Entheos accademia olistica creativa in Corso Vittorio Emanuele 2

La riunione sarà aperta a tutti i membri del Comitato, incluse le realtà imprenditoriali che potrebbero dare una concreta mano all’attuazione di questa idea, e l’invito è esteso anche a tutti i cittadini che vorranno parteciparvi.

 

                                                                                    Il Comitato Promotore della candidatura

                                                                                    dell’Alta Valle del Tevere a Capitale della Cultura 2026

Redazione
© Riproduzione riservata
18/04/2024 13:34:31


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

La caduta del pino a Umbertide è un campanello di allarme >>>

Aperti a Castiglion Fiorentino due “Punti di Facilitazione Digitale” >>>

Ultimi incontri nei quartieri per la candidata sindaco del Centrosinistra Valentina Vadi >>>

25 maggio, Giornata internazionale dedicata ai bambini scomparsi >>>

Il candidato sindaco a Subbiano Lucacci fa visita ad alcune aziende >>>

Affidamento di aree verdi pubbliche da parte del Comune di Sansepolcro >>>

Rossi (Lega): Realizzare una rotatoria a San Giuliano di Arezzo >>>

Sagra del Prugnolo a Pieve Santo Stefano: cibo non tracciato e conservato in maniera non idonea >>>

Centro storico, sviluppo commerciale, economico e occupazionale >>>

Coldiretti Toscana e Arezzo premia gli agricoltori-sentinelle della sostenibilità >>>