Notizie Locali Altre notizie

Arezzo, torna la settimana dedicata alla donazione del sangue

I quartieristi doneranno il sangue presso il Centro Trasfusionale del San Donato

Print Friendly and PDF

Il progetto, portato avanti da tempo dai quattro quartieri della giostra del Saracino in collaborazione con Asl Tse e l’associazione Avis comunale di Arezzo consiste nell’effettuare in questi giorni una donazione presso il centro trasfusionale del San Donato  da parte dei quartieristi donatori al fine di sensibilizzare la cittadinanza sull’importante gesto del donare sangue. 

L’iniziativa, oltre a sensibilizzare i giovani ed i potenziali donatori che ancora non si sono decisi a diventarlo, mira a promuovere anche corretti stili di vita e l’abitudine all’aiuto e alla socializzazione mediante un gesto semplice ma essenziale.

Il presidente Guida di Avis ed i rettori dei quattro quartieri ringraziano tutti coloro che si sono presi l’impegno di recarsi a donare.

Ringraziamenti anche da parte del dott. Pantone direttore del Centro trasfusionale di Arezzo:

“Ringrazio  Porta Crucifera, promotore e trascinatore di tutti gli altri tre quartieri, che portano avanti questo lodevole progetto ormai da tempo e colgo l'occasione per rilanciare l'appello alla donazione  perché di sangue c’è sempre bisogno- I Centri trasfusionali sono presenti in tutta la nostra provincia e sono a disposizione di tutti i cittadini.

Abbiamo Centri in Valdarno, Casentino, Valtiberina e Valdichiana.

Il mio ringraziamento va in primis ai donatori, quartieristi di tutti i colori della Giostra, persone dotate davvero di un grande generosità e alle associazioni di volontariato che collaborano con le nostre strutture, grazie al loro costante e prezioso impegno supportano l’organizzazione  ed il reclutamento dei donatori, un lavoro fondamentale. Grazie anche a tutto il personale coinvolto nella raccolta e produzione di emocomponenti.

Ogni iniziativa che promuove la donazione del sangue spinge a ricordare per chi ancora fosse titubante che può  recarsi presso le nostre strutture per un colloquio con i medici trasfusionisti. 

Chiunque, in età compresa tra 18 e 60 anni, può iniziare l’attività di donazione prenotando la prima visita sia attraverso le associazioni di volontariato sia direttamente ai Centri Trasfusionali. 

Oltre a fare un gesto importante per chi ha bisogno preme ricordare che per tutto il periodo di attività (fino al compimento dei 70 anni) lo stato di salute dei donatori viene costantemente tenuto sotto controllo attraverso esami periodici.”

Redazione
© Riproduzione riservata
05/06/2023 20:45:25


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Altre notizie

Comitato Sava: ribadiamo il nostro no alla stazione di alta velocità a Creti >>>

Sei Toscana: nasce l’Associazione di Promozione Sociale Sportiva Dilettantistica >>>

Domenica a “quattrozampe”: apertura straordinaria del canile comprensoriale a “Mezzavia” di Lerchi >>>

Regione Toscana, ISPRO e Unicoop Firenze per l’adesione agli screening oncologici >>>

In tanti sul fosso di Valiano alla riscoperta del ponte romanico che è stato recuperato >>>

Il presidente di Sei Toscana, Alessandro Fabbrini eletto nella Giunta esecutiva di Utilitalia >>>

Tribunali di Perugia, arrivano le aule speciali per l’ascolto dei minori >>>

Lorenzo Roggi nominato nel consiglio direttivo di Federcasa >>>

Entra nel vivo l’estate alla piscina comunale di Città di Castello >>>

Relax e buona cucina tra le verdi colline dell'Altotevere per Gwyneth Paltrow >>>