Notizie Nazionali Cronaca

Omicidio Mollicone, la Corte d’Assise: “Molti indizi ma nessuna prova sugli imputati"

"Serena colpita alla testa e poi soffocata”

Print Friendly and PDF

«In ordine alla sussistenza del fatto contestato, gli esiti dibattimentali non offrono indizi gravi, precisi e concordanti sulla base dei quali possa ritenersi provata, oltre ogni ragionevole dubbio, la commissione in concorso da parte degli imputati della condotta omicidiaria contestata. Come già ampiamente esaminato, numerosi elementi indiziari, costituenti dei tasselli fondamentali dell'impianto accusatorio del pm, non sono risultati sorretti da sufficiente e convincente compendio probatorio». Sono le motivazioni della sentenza di assoluzione decisa lo scorso luglio dalla corte d'assise di Cassino, ora depositate in cancelleria, con cui sono stati assolti i cinque imputati del procedimento legato all'omicidio di Serena Mollicone, avvenuto nel 2001. Gli imputati sono Franco Mottola, ex maresciallo della caserma dei carabinieri di Arce, la moglie Anna Maria ed il figlio Marco e i carabinieri Vincenzo Quatrale e Francesco Suprano che erano in servizio il giorno in cui la studentessa diciottenne di Arce fu uccisa e poi abbandonata in un bosco. Le 236 pagine delle motivazioni sono state depositate questa mattina alle 10.

Per la corte «non solo alcuni tasselli sostenuti dall'accusa si sono rilevati inconsistenti ma sono emersi degli elementi a discarico dei singoli imputati. Ci si riferisce in primo luogo al rinvenimento di impronte dattiloscopiche all'interno dei nastri adesivi che legavano le mani e le gambe di Serena, impronte ritenute utili per l'identificazione e che non appartengono agli imputati. Su una impronta risulta essere stato rinvenuto un profilo genetico misto con contribuente maschile, di cui è stata esclusa la paternità degli imputati». 

La dinamica dell’omicidio

«Considerati gli esiti delle consulenze medico legali espletate, può dirsi senz'altro acclarato che Serena Mollicone è stata vittima di una condotta omicidiaria commessa da una o più persone»,  che si è manifestata in una prima azione lesiva, «consistita in un'azione contusiva alla testa, nella zona sopraccigliare sinistra, a seguito della quale la giovane ha riportato un trauma cranico, produttivo di perdita di coscienza; successivamente Serena è con ogni probabilità deceduta per asfissia meccanica da soffocazione esterna diretta, probabilmente attraverso l'ostruzione delle vie aeree con il nastro adesivo e la chiusura del capo con il sacchetto di plastica». I giudici aggiungono che «non possono essere del tutto escluse ipotesi alternative in ordine alle modalità con cui sia stata provocata l'asfissia e che solo post mortem il volto sia stato avvolto con il nastro adesivo rinvenuto».

Su pantaloni della vittima tracce di Lantanio e Cerio

«Su un'impronta in particolare – scrivono i giudici – risulta inoltre essere stato rinvenuto un profilo genetico misto con contribuente maschile, di cui è stata esclusa la paternità degli imputati. Ulteriormente, si deve rilevare il rinvenimento sui pantaloni e sugli scarponcini di Serena di tracce di Lantanio e Cerio, riconducibili a una polvere a base di ossidi di cerio, utilizzata come polish, con cui la stessa dovrebbe essere venuta in contatto quando era già in posizione supina, così assumendo una connotazione indiziaria particolarmente rilevante nella ricostruzione della dinamica delittuosa'», si legge nelle motivazioni. 

«Vale la pena osservare - scrivono ancora i giudici - come secondo la consulenza merceologica effettuata il polish è un prodotto che viene in specie impiegato nell'ambito dell'edilizia per la lucidatura di marmi, vetri e specchi posti in opera e nelle carrozzerie per l'eliminazione di graffi da parabrezza e fari. Contesti rispetto ai quali non è stato provato alcun collegamento con gli imputati».

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
07/02/2023 06:24:05


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Bimbo ucciso dal pitbull. "Orrore di urla e sangue" >>>

Chico Forti rientra oggi in Italia. "Per me ora comincia la rinascita" >>>

Franco di Mare è morto: il "sì" a Giulia come ultimo atto d'amore dell'angelo di Sarajevo >>>

Ritrovato il capolavoro di Michelangelo di cui si erano perse le tracce: era in un caveau di Ginevra >>>

Lasciò morire di stenti la figlia, Alessia Pifferi condannata all'ergastolo >>>

Minorenni trasformate in prostitute, 10 arresti a Bari. Finiti ai domiciliari anche due clienti >>>

Mentana minaccia in diretta le dimissioni. Lo scontro con Lilli Gruber diventa uno scontro con La7 >>>

Ai domiciliari il governatore della Liguria Toti: le pesanti accuse >>>

Eseguivano lavori fognari, cinque operai morti nel Palermitano >>>

Si sgancia l'aerofune su cui stava facendo l'esperienza della Fly Emotion: morta una 41enne >>>