Notizie Locali Arte e Cultura

Sansepolcro: buon successo nel fine settimana per la riapertura permanente della Casa di Piero

Una quarantina di persone alle visite guidate e ipotesi di apertura anche il 1° novembre

Print Friendly and PDF

Una quarantina di persone nelle visite guidate del fine settimana, tanto per cominciare con il piede giusto. C’era anche l’astronauta Roberto Vittori con la moglie. I primi due giorni di riapertura permanente della Casa di Piero della Francesca a Sansepolcro sono stati accompagnati da un esito più che incoraggiante. Tre ore di apertura nella mattinata di sabato 22 ottobre e altrettante in quella di domenica, ma già per oggi vi è una prenotazione da parte di 25 visitatori inglesi. Assai più di un semplice indicatore, oseremmo dire. Se il buongiorno è questo… “Leggendo poi quanto di bello e di entusiastico gli ospiti hanno scritto sul registro – ha sottolineato la dottoressa Francesca Chieli, presidente della Fondazione Piero della Francesca – c’è soltanto da andare avanti spediti, con dentro la convinzione di aver imboccato la strada giusta. Posso dire, poi, che stiamo facendo il possibile per aprire anche martedì 1° novembre, giorno di Ognissanti: è un ponte festivo con la prevedibile presenza dei turisti. Poi, con il tempo, riusciremo a sistemare tutta la struttura”. Il calendario stilato per la Casa prevede i seguenti orari: dal martedì al venerdì, visite su prenotazione al museo civico di Sansepolcro; il sabato e la domenica non vi è obbligo di prenotazione, con orario dalle 10 alle 13. Il biglietto per accedere alla struttura è acquistabile sempre nella sede del museo civico di via Niccolò Aggiunti. “Siamo entrati finalmente a regime per quanto riguarda la frequentazione del pubblico nei locali della Casa dell’artista – ha proseguito la dottoressa Chieli – e si tratta del primo fondamentale passo per restituire questo patrimonio della città sia ai biturgensi che ai visitatori di fuori”. Cosa si deve fare per rivalutare la Fondazione e il suo ruolo? “Abbiamo un comitato scientifico e studiosi che garantiscono il loro contributo; magari, io ho delle idee un po’ più attuali, nel senso che la Fondazione deve essere una risorsa e avere collegamenti con il territorio un po’ più stringenti”. Tutto dipenderà, quindi, dalle idee e dalle proposte che lei metterà in campo? “Le mie idee sono tante – a parlare è sempre la presidente - mentre le proposte debbono essere condivise. Per me è molto importante operare in sinergia con la direzione del museo civico, con l’archivio storico diocesano, con la biblioteca e con l’assessorato alla cultura, perché soltanto lavorando insieme e confrontandosi con le altre associazioni culturali (sotto questo punto di vista, Sansepolcro è ricchissima) si può costruire qualcosa di nuovo e di significativo. Non dimentichiamo poi il “contorno” di Piero: viviamo in una città nella quale ogni 50 metri ci sono un palazzo storico, un edificio religioso e un edificio civile di grande significato e importanza. Tutte queste risorse, collegate con Piero, debbono fungere da base per aprire la strada ad altri contenuti culturali”.

 

 

 

 

Redazione
© Riproduzione riservata
26/10/2022 08:54:48


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Arte e Cultura

Dal 5 al 26 febbraio alla Rocca di Umbertide la mostra “In seno alla pittura” >>>

Città di Castello: mostra dei pittori Anna Maria Conti e Daniele Marconi >>>

A Firenze un’esposizione permanente su Elìa Volpi >>>

Sansepolcro: Franco Cardini e Franco Franceschi dialogano su Piero >>>

Pronta a ripartire la stagione del Teatro dei Riuniti di Umbertide >>>

Collocazione della Madonna del Parto: Romanelli scrive al ministro Sangiuliano >>>

Sansepolcro: Paolo Crepet in visita alla Casa di Piero >>>

Sansepolcro: buon successo nel fine settimana per la riapertura permanente della Casa di Piero >>>

San Giustino omaggia l'artista Pino Nania, da 50 anni in Alta Valle del Tevere >>>

Umbertide: inaugurata alla Rocca la mostra “Attraversa-Menti”, visibile fino al 6 novembre >>>