Notizie Nazionali Cronaca

È morta la giornalista Silvia Tortora, figlia di Enzo

Aveva 59 anni. Minoli: era una gran bella persona

Print Friendly and PDF

Giornalista per tv e carta stampata, Silvia Tortora (nata a Roma il 14 novembre 1962) è morta questa notte in una clinica romana a 59 anni. Figlia del giornalista e conduttore televisivo Enzo Tortora, ha lavorato con Giovanni Minoli a Mixer e poi a La storia siamo noi realizzando una serie di grandi interviste.

Dopo aver collaborato con il settimanale Epoca, ha pubblicato anche diversi libri tra cui Cara Silvia (Marsilio 2002) che raccoglie le lettere che il padre Enzo le scrisse dal carcere. A partire da giugno 2009 ha condotto Big insieme ad Annalisa Bruchi, in onda su Rai3. Ha lavorato al settimanale Epoca dal 1988 al 1997.

Nel 1999 ha vinto il nastro d'argento al Festival di Taormina come «migliore soggetto cinematografico» con il film di Maurizio Zaccaro, Un uomo perbene. Nel 2002 ha curato il libro Cara Silvia, edito da Marsilio e nel 2006, sempre con Marsilio, ha pubblicato Bambini cattivi. Era sposata dal 1990 con l'attore francese Philippe Leroy, dal quale ha avuto due figli. 

«Una notizia che mi ha lasciato davvero senza parole, era una gran bella persona, solare e disponibile oltre che un'ottima professionista», dice Giovanni Minoli all'Adnkronos, appena appresa la notizia della morte di Silvia Tortora, che aveva collaborato con Minoli a Mixer, a La Storia siamo noi ma «anche al programma Big - La via del cuore, la via della ragione che faceva su Rai3 con Annalisa Bruchi, con la quale l'abbiamo convinta a tornare al lavoro dopo che si era ritirata da tutto. Era una trasmissione in cui si facevano delle interviste con una doppia chiave: quella personale e psicologica e quella politica. Lei faceva le interviste in chiave politica. Ha partecipato per due stagioni, la terza non ha voluto più farla, era diventato difficile anche rapportarsi con lei, era come se si fosse ritirata dalla vita, probabilmente per questioni personali legate alla sua famiglia». Minoli ricorda che Silvia Tortora «nell'ultimo anno stava male, ma non so di cosa soffrisse».

E annuncia: «Stiamo preparando un ricordo di lei riproponendo la sua testimonianza sul caso Tortora». Uno dei servizi realizzato da Silvia Tortora per La Storia siamo noi è infatti C'era una volta Portobello, che raccontava la storia del celebre programma e del suo conduttore, il padre Enzo Tortora. 

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
10/01/2022 20:26:29


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Firenze, maltrattata e costretta alla prostituzione: arrestato il marito >>>

“Buon viaggio papà”: la morte di Piero Angela, la malattia e il messaggio d’addio commovente >>>

Lodi, scende dal treno e lancia oggetti contro le auto sull'A1: bloccato con il taser >>>

Salerno, non accetta relazione gay: padre accoltella la figlia e la compagna >>>

Addio a Claudio Garella, portiere degli storici scudetti di Verona e Napoli >>>

Roma, scavano un tunnel per raggiungere una banca e restano incastrati sotto terra >>>

Cnr: "Il 55% delle case italiane è ad alto rischio idrogeologico" >>>

Primo italiano indagato per arruolamento con l'Ucraina >>>

Trieste, la perizia della procura: "Liliana Resinovich si è suicidata" >>>

Angela Celentano, ecco com'è a 26 anni dalla sua scomparsa: l'immagine diffusa dalla famiglia >>>