Notizie dal Mondo Politica

Corte europea: multa da un milione di euro al giorno alla Polonia

Per l’applicazione delle disposizioni nazionali sulle competenze della Corte Suprema

Print Friendly and PDF

La Polonia non fa marcia indietro sulla riforma della giustizia, e arriva la stangata. A partire da ieri, 27 ottobre, il governo deve pagare una multa di un milione di euro al giorno fino al giorno in cui non si allineerà alle disposizioni dell’Ue. In particolare la Corte di giustizia europea contesta il mancato rispetto dell’ordinanza del 14 luglio, scorso, in cui si intimava Varsavia a sospendere con effetto immediato il controllo sui giudici della Corte suprema. Fin dall’inizio la Commissione europea ha contestato l’iniziativa di istituire una sezione disciplinare della Corte suprema di nomina governativa. Il governo che si erge a controllore della magistratura mina il principio di indipendenza e imparzialità dei giudici e va contro il principio della separazione dei poteri alla base dell'ordinamento democratico.

L’esecutivo comunitario a inizio settembre ha adito nuovamente la Corte di giustizia dell’Ue, visto il continuo e prolungato non rispetto dell’ordinanza. L’organismo di Lussemburgo dà ragione alle Commissione, ritenendo che «appaia necessario rafforzare l'efficacia delle misure cautelari al fine di dissuadere tale Stato membro dal ritardare l'adeguamento del proprio comportamento a tale ordine». Il rispetto delle misure ordinate in estate si rende poi «necessario al fine di evitare un pregiudizio grave e irreparabile all'ordine giuridico dell'Unione europea nonché ai valori sui quali l'Unione è fondata, in particolare quello dello Stato di diritto». Tempo e pazienza sono finiti. Adesso la Polonia inizierà a pagare un milione di euro al giorno. Un costo salato in termini economici, che rischia di avere ricadute politiche. Bruxelles e Varsavia sono ai ferri corti dopo che la Corte costituzionale polacca ha rimesso in discussione il primato del diritto comunitario stabilendo che questo prevale sull’ordinamento nazionale solo in ambiti limitati e specifici. Stato di diritto, magistratura, primato del diritto europeo. Lo scontro tra Unione europea e Polonia si allarga sempre di più.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
28/10/2021 05:14:31


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Nancy Pelosi atterrata a Taiwan >>>

Media cinesi: Nancy Pelosi sarà a Taipei il 4 agosto >>>

Gran Bretagna, "pareggio" per il primo faccia a faccia tv Truss-Sunak per il dopo Johnson >>>

Francia, cresce l'indice di popolarità di Macron >>>

L'ombra di Mosca sullo strappo M5s: "Il nuovo premier? Meglio che non sia asservito agli Usa" >>>

Biden, "storica" visita in Israele: "La soluzione due Stati rimane la migliore" >>>

Boris Johnson si arrende: “D’accordo sulla necessità di un nuovo leader” >>>

Gb, Johnson travolto dagli scandali: governo in bilico >>>

Vertice Nato a Madrid, si accelera sull’adesione di Svezia e Finlandia >>>

Metsola: "Ue non faccia dietrofront sugli obiettivi climatici" >>>