Rubrica Tecnologia

Addio Skype, Windows 11 ne segna la fine

Destinato a essere sostituito da Microsoft Teams

Print Friendly and PDF

Tempo contato per Skype. La popolare applicazione di messaggistica e videochiamate si avvia verso la fine, con Microsoft sempre più orientata verso altre soluzioni. Il primo passo verso l'addio alle armi del programma si consumerà nelle prossime con l'arrivo del nuovo sistema operativo: Windows 11.

Già oggi sono attese delle importanti novità. Intorno alle 16:30 si svolgerà la presentazione ufficiale di Windows 11, durante la quale verranno probabilmente spiegate nel dettaglio le scelte operate da Microsoft in merito alle app di messaggistica incluse nel nuovo sistema operativo.

Un indizio non farà una prova, ma qualche sospetto più o meno fondato tende ad alimentarlo. Si parla in questo caso della rimozione di Skype dall'elenco delle applicazioni pre-installate su Windows 11. A cui si aggiunge un'ulteriore indicazione, ovvero la scomparsa di Meet Now: questa funzione permetteva di partecipare ai meeting Skype anche senza aprire il programma o effettuare l'accesso.

Skype funzionerà ancora?

Microsoft ha rassicurato gli utenti affezionati a Skype, garantendo che l'applicazione continuerà a funzionare anche se non risulterà pre-installata insieme al sistema operativo. Si tratterà però soltanto di rimandare l'inevitabile, con l'azienda statunitense sempre più orientata verso altre soluzioni.

Quale futuro per le videochiamate su PC?

Malgrado le nuove opportunità di utilizzo durante i periodi di lockdown, Skype non ha saputo reggere il passo dei competitor interni. Acquistata da Microsoft nel 2011, l'app è andata incontro nel corso degli anni a un lento calo delle prestazioni relative alle chiamate.

Tanto da risultare sostanzialmente sconfitta nel confronto con Microsoft Teams, sempre più avviato a rappresentare il futuro della messaggistica per PC. Non soltanto per quanto riguarda le conversazioni private, ma anche sul fronte degli account business.

Da alcune settimane Microsoft sta incoraggiando le aziende a prererire Teams per le proprie comunicazioni, chiedendo di fatto di abbandonare Skype for Business Online. Finora il colosso statunitense si è limitato a proporre nuove funzionalità e prestazioni sempre più elevate, oltre a workshop gratuiti per aggiornarsi al nuovo programma.

Le cose sono destinate però a cambiare a breve, almeno per quanto riguarderà i nuovi account Business. A partire da luglio 2021 gli utenti aziendali non potranno più iscriversi a Skype for Business Online, ma saranno costretti a scegliere Microsoft Teams.

Notizia e foto tratte da Il Giornale
© Riproduzione riservata
26/06/2021 15:18:50


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Tecnologia

La nuova privacy "obbligatoria" di WhatsApp? >>>

Smartphone, addio al caricabatteria: anche Google segue Apple e Samsung >>>

WhatsApp, ecco la funzione View Once >>>

WhatsApp e Instagram sanno tutto: cosa accade con i nostri dati >>>

Troppe foto sexy su Instagram? Ora puoi bloccarle >>>

Quei messaggi truffa su WhatsApp: tutto quello che c'è da sapere >>>

Windows 11, il tuo pc è compatibile? Cosa è il TPM >>>

Addio Skype, Windows 11 ne segna la fine >>>

"Proteggiamo la privacy": WhatsApp ci riprova >>>

L’Europa in prima linea contro le fake news: “La disinformazione mina la fiducia dei cittadini” >>>