Notizie Locali Altre notizie

Arte nelle scuole a Città di Castello

L’International Campus Patrizi Baldelli Cavallotti ospita Raffaello

Print Friendly and PDF

La bellezza dell’arte approda all’Istituto International Campus Patrizi Baldelli Cavallotti di Città di Castello grazie ad una progettualità educativa altamente  innovativa. Un progetto pilota, ideato e promosso da Haltadefinizione e Wonderful Education,  che ha visto l’Istituto tifernate tra le prime selezionatissime scuole scelte in Italia  per la prima fase di questa iniziativa che sarà poi lanciata su larga scala da settembre prossimo. Grazie a questa opportunità, è arrivata nella  sede Cavallotti la perfetta riproduzione dell’opera “ Fornarina” di Raffaello, capolavoro rinascimentale del grande maestro ,ora a disposizione di tutti gli studenti nell’ambiente innovativo della nuova Biblioteca Digitale della scuola . Una collocazione che conferma l’enorme potenziale di questo nuovo spazio che ha già ospitato eventi e dirette online promuovendo lettura e cultura e mettendo ma disposizione dei molti fruitori, anche extrascolastici, di un patrimonio digitale di pregio. Con l’arte,  per tutti  gli studenti dell’International Campus, si aggiunge l’opportunità di ammirare e studiare dal vivo le opere del nostro ricco patrimonio storico-artistico nazionale altrimenti fruibile soltanto nelle strutture museali che le conservano e al contempo sviluppare percorsi didattici multidisciplinari che propongono diversi scenari finalizzati all’approfondimento dell’opera in dotazione. I ragazzi dell’International Campus lavoreranno sulla Fornarina assieme ai loro docenti per poi restituire le attività svolte nel mese di maggio con un evento a cui parteciperanno anche  tutti gli istituti selezionati per questo progetto. Soddisfazione viene espressa dal Dirigente Scolastico, prof.ssa Marta Boriosi : “ Dopo l’importante passo d’inaugurazione di Una Biblioteca innovativa   che promuovesse la cultura anche  attraverso la lettura  e mettendo a disposizione non solo degli studenti ma anche della città, un grande patrimonio digitale, entra nelle nostre scuole anche l’arte come altro strumento privilegiato di apprendimento. Le nostre scuole continuano ad innovare e ad innovarsi, dimostrando la sostanza di un percorso professionale che al contempo promuove competenze e trasversalità attraverso esperienze nuove e significative che vanno a nutrire e ad arricchire il percorso di studi di tutti i nostri studenti”.

Redazione
© Riproduzione riservata
28/04/2021 06:41:56


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Altre notizie

Una sinergia tra Acli di Arezzo e Banca di Anghiari e Stia >>>

Tommaso Vannocchi lascia Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello >>>

Intra Tevero et Arno: l’arrivo a Castel Focognano >>>

Una rubrica digitale per presentare le più belle camminate di Raggiolo >>>

Premiate a Città di Castello 3 neolaureate in medicina, con il riconoscimento “Medici Davvero” >>>

Murales al Centro Studi Musicali della Valtiberina >>>

L'Umbria nei vasetti della Nutella >>>

Sansepolcro: iniziato il corso di formazione per Volontari della Croce Rossa Italiana >>>

CRT 2020: bilancio in attivo, investimenti fatti, attività garantite nonostante il Covid >>>

Nasce a Cavriglia un parco d'arte dedicato alle vittime del Covid >>>