Notizie Locali Comunicati

Ad Anghiari un trend preoccupante: l’amministrazione comunale sta privatizzando tutto

Il Gruppo Insieme per Anghiari elenca una serie di questioni

Print Friendly and PDF

L’amministrazione comunale di Anghiari in questi ultimi giorni ha messo in atto l’ennesima privatizzazione. Con un avviso datato 5 febbraio 2020 il Comune di Anghiari, per il tramite della centrale unica di committenza dell’Unione Montana dei Comuni della Valtiberina Toscana, ha avviato un’indagine di mercato finalizzata all’affidamento in appalto della gestione del servizio di Biblioteca, Archivio Storico ed Informagiovani per il periodo di un anno con possibilità di rinnovo per un ulteriore anno.

Contestiamo con forza l’esternalizzazione anche di questi importanti servizi che l’attuale maggioranza dovrà spiegarci e giustificare anche se, ormai, delle privatizzazioni, ha davvero fatto il proprio modus operandi. L’anno scorso abbiamo assistito dapprima all’esternalizzazione della mensa scolastica dopo di ché c’è stata quella parziale del servizio educativo con l’aumento delle figure esterne degli educatori dell’asilo nido. Sul nido sorprende come l’attuale amministrazione comunale si vanti e si prenda i meriti di un servizio diventato negli anni un’eccellenza che ha solo contribuito a smantellare!

Adesso tocca a Biblioteca, Archivio Storico ed Informagiovani: semplicemente vergognosa la decisione di privatizzarli data l’importanza di certi settori per il nostro Comune che dal 1998 è “città dell’autobiografia”, sede della prestigiosa Libera Università dell’Autobiografia. Nell’anno della “Legge sulla lettura” è paradossale che un Comune “dismetta” proprio il servizio Biblioteca. Senza pensare al Servizio di Informagiovani che ad Anghiari nasce nel 1997 e che negli anni ha saputo promuovere progetti importantissimi per il mondo giovanile.

Ma che l’attuale amministrazione oltre a non aver mai avuto un assessore alla Cultura ed al Turismo non abbia mai avuto interesse alcuno per tutto ciò che di culturale c’è ad Anghiari lo si era già ampiamente capito. L’esternalizzazione della Biblioteca, dell’Archivio Storico e dell’Informagiovani è solo l’ultimo atto di una vera e propria escalation che sta portando il nostro Comune ad aver privatizzato quasi tutto. Cos’altro dobbiamo aspettarci ancora?

Il Gruppo Insieme per Anghiari

 

Redazione
© Riproduzione riservata
15/02/2020 12:10:19


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Perugia: riunione in Prefettura del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica >>>

Covid-19, il sindaco Cornioli: "Due collegati e catene note e un operatore sanitario" >>>

“A noi è stato chiesto di stare a casa, a voi di lottare in prima linea" >>>

Industriali: polemiche incomprensibili, gli imprenditori sono i primi a rispettare la legge >>>

Coronavirus, 290 i nuovi casi in Toscana e 16 i decessi >>>

Sansepolcro: l'emergenza Coronavirus abbatte gli steccati della politica >>>

Al via la catena di solidarietà: comune di Anghiari e volontariato alleati per il bene di tutti >>>

Casucci sulla Rsa Bucine: "C'è urgente bisogno di integrare il personale infermieristico" >>>

Nuovi positivi a Città di Castello da Covid-19, domani un minuto di silenzio >>>

So.Ge.Pu. su emergenza da Covid-19: da oggi cambia la raccolta differenziata “porta a porta” >>>