Notizie Locali Sanità

Donazione al Centro Ictus di Città di Castello da parte delle Farmacie Tifernati

Opuscoli informativi riguardanti l’ictus cerebrale sono stati donati dalle Farmacie Tifernati

Print Friendly and PDF

Degli opuscoli informativi riguardanti l’ictus cerebrale sono stati donati dalle Farmacie Tifernati al Centro Ictus dell’ospedale di Città di Castello per essere distribuiti ai pazienti e ai loro familiari. La consegna del materiale si è tenuta mercoledì scorso presso l’ospedale di Città di Castello alla presenza di Valchiria Do’ e Luca Mancini, rispettivamente, presidente e direttore delle Farmacie Tifernati, Silvio Pasqui, direttore del Presidio ospedaliero Alto Tevere, e Silvia Cenciarelli, direttore della struttura Neurologia/Centro Ictus della Usl 1 Umbria.

Durante la cerimonia Valchiria Do’ ha chiarito che le Farmacie Tifernati si impegnano da anni in iniziative a favore del sociale volte a migliorare la qualità della vita dei cittadini tifernati in ambito della sanità, scuola, cultura e servizi. Concetto ripreso anche da Luca Mancini che ha ricordato che la società investe parte dei suoi profitti nella comunità in cui opera e che gli acquisti fatti in una farmacia comunale non sono solo per il benessere personale ma anche per quello di tutti i cittadini residenti, come appunto poter contribuire alla realizzazione di progetti come questo degli opuscoli.

Silvia Cenciarelli ha ringraziato vivamente per gli opuscoli donati che hanno l’obiettivo di divulgare tutte le informazioni utili a riconoscere tempestivamente le manifestazioni della malattia e le condizioni che la favoriscono, di sensibilizzare la popolazione sulle concrete possibilità di prevenzione e cura della malattia e di sottolineare la necessità di arrivare presto in ospedale in presenza di sintomi neurologici sia lievi che gravi per poter mettere in atto rapidamente tutti le terapie previste. “La cura dell’ictus prevede, infatti, trattamenti della fase iperacuta da mettere in atto entro poche ore dall’insorgenza dell’ictus e il ricovero in un Centro Ictus, che è il reparto dedicato alla cura dell’ictus, è in grado di determinare la riduzione della mortalità e della disabilità”, ha sottolineato Cenciarelli.

Silvio Pasqui, infine, a nome della direzione di Presidio e Aziendale ha ringraziato le Farmacie Tifernati e ha sottolineato “l’importanza delle donazioni da parte di associazioni o privati cittadini del territorio che supportano la sanità della nostra città divenendone parte attiva e contribuendo al miglioramento della sanità pubblica e in questo caso a migliorare l’assistenza dei pazienti affetti da ictus cerebrale”.

Redazione
© Riproduzione riservata
24/05/2024 14:52:19


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Sanità

Nasce il Tavolo Aziendale per la Sicurezza Nutrizionale dell’Asl Toscana sud est >>>

Una sonda e camicia operativa donate al reparto di Ostetricia e Ginecologia di Città di Castello >>>

Ospedale Città di Castello, Cardiologia sempre più all’avanguardia >>>

La miglior cura è vivere a casa >>>

Incontinenza, visite urologiche gratuite all’ospedale del Valdarno >>>

All’Asl Toscana sud est nominato il dirigente di Inclusione sociale e Disability tutor >>>

Banca del latte umano ad Arezzo: sei le mamme arruolate per la donazione >>>

Ospedale del Valdarno, una Tac di ultima generazione a servizio del Pronto soccorso >>>

Elezioni europee e amministrative, l’Asl dà le indicazioni per il voto domiciliare e in ospedale >>>

Centro Salute San Giustino, riapre l’ambulatorio di Cardiologia >>>