Notizie Locali Attualità

Anghiari, antenna lungo via del Carmine: il sindaco chiarisce la situazione

La minoranza, però, chiede ulteriori approfondimenti: presentate anche interrogazioni

Print Friendly and PDF

“L’elemento negativo non sta tanto nell’installazione delle antenne, bensì sull’opportunità del luogo”. Fa chiarezza il sindaco di Anghiari, Alessandro Polcri, all’indomani dell’inizio dei lavori al basamento della nuova antenna telefonica della società Inwit che sorgerà lungo via del Carmine. “Ho convocato la conferenza dei capigruppo per trasparenza e correttezza nei confronti del consiglio comunale – prosegue Polcri – informando dell’attività che gli uffici avevano svolto, seppure la normativa nazionale, quella del decreto Gasparri, è abbastanza chiara e prevede una legge speciale proprio in favore del concessionario. Quindi da solo può individuare i siti, ma addirittura richiedere le procedure espropriative in funzione dell’interesse pubblico generale come quello delle telecomunicazioni. Quello che contestiamo è il luogo scelto: effettivamente abbiamo ritenuto che non sia quello ideale; gli uffici hanno comunicato alla società delle disposizioni di un impianto già esistente di proprietà comunale dove poter mettere le antenne. Quindi ha dato un’alternativa come si è detta disponibile ad individuare un altro luogo, proprio per favorire il confronto. È anche vero che si tratta di una scelta privata, che legittimamente ha deciso di affittare quell’area, la cui società ha ritenuto che fosse la più idonea per il rilancio del segnale. Non si tratta di tecnologia 5G come ho avuto modo di leggere in questi giorni – rimarca Polcri - ma di un’antenna normale per la telefonia mobile. Da parte di tutto il consiglio nessun pregiudizio nei confronti di questa tecnologia, ma dall’altra parte quel luogo è inadatto: però c’è una normativa ben precisa che ha liberalizzato questo tipo di interventi. L’ente che andrà ad autorizzare l’installazione sarà il SUAP, seppure ad oggi non c’è conferma. In questo caso, però, da un controllo fatto dai nostri uffici legali la procedura sembrerebbe essere stata espletata correttamente e l’area è anche priva di vincoli. Come Comune di Anghiari – termina il sindaco Polcri – abbiamo già inviato una richiesta alla società Inwit per integrazioni e informazioni, oltre a cambiare sito rendendosi disponibili anche a trovare un’alternativa purché ci sia un minimo di tutela paesaggistica”. La questione dell’antenna alta 24 metri è stata resa pubblica da Danilo Bianchi ex sindaco e attuale consigliere di minoranza. “Un mostro, uno sfregio, dopo lo scempio di porta Sant’Angelo, per Anghiari e per la sua gente. Possibile che nessuno sapesse? Perché non si è avvertita e informata la popolazione? Questo è il rispetto che viene portato alla nostra comunità!”. Mentre si parla della creazione di comitati e flash-mob, interviene anche il Pd di Anghiari. “Il luogo migliore scelto dalla società, ma non è migliore per la collettività che vede violata una collina in cui corre una strada che tanti scelgono per il loro passeggio – dice il consigliere Mario Checcaglini - la pratica sarebbe stata presentata fin dal settembre 2023 e solo oggi per la presenza della gettata di cemento della base, i cittadini conoscono questa realtà. L'amministrazione avrebbe dovuto far percepire chiaramente l'ostilità per la scelta di quel luogo, e così venire a patti e sceglierne uno migliore per Anghiari. Oggi è tutto più difficile, ma vale la pena tentare di far tornare indietro l'azienda sul luogo scelto. Come opposizione ci stiamo dando da fare per sollecitare l'amministrazione a muoversi in tale direzione”.

Redazione
© Riproduzione riservata
05/02/2024 09:22:39


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Si rafforza il legame tra il territorio di Sestino e l’Esercito Militare >>>

"Lavorare tutti insieme per aumentare il livello di sicurezza del settore orafo aretino" >>>

Il Comitato Marconi150 del Ministero per i Beni Culturali sceglie di patrocinare il MUMEC >>>

La Banca di Anghiari e Stia consegna le borse di studio a 37 giovani soci o figli di soci >>>

Sansepolcro, viabilità di raccordo per il secondo ponte sul Tevere: cantiere aperto >>>

Il Papa scrive al Preposto di Anghiari per la Reliquia di San Francesco >>>

Risanamento profondo della pavimentazione sulla superstrada E45 a Montone >>>

Telepass e autonoleggi: nuovi servizi all’aeroporto dell’Umbria >>>

“Sono questi i ragazzi che vogliamo”: il percorso di studi di Giada Detti >>>

Dal 3 luglio tanti appuntamenti nel centro storico con I Mercoledì di Anghiari >>>