Notizie Nazionali Attualità

Festa della Repubblica, alla parata ai Fori Imperiali sfilano in 5.500 tra militari e civili

Il presidente Mattarella e la premier Meloni brindano all'Italia

Print Friendly and PDF

Saranno circa 300 sindaci, provenienti da tutt'Italia, ad aprire la cerimonia della Festa della Repubblica in via dei Fori Imperiali. L'Anci, in una nota, spiega che il presidente e sindaco di Bari, Antonio Decaro, guiderà il gruppo dei sindaci insieme agli amministratori di quattro dei Comuni colpiti dall'alluvione in Emilia Romagna: Marco Panieri (Imola), Luca Della Godenza (Castel Bolognese), Enrico Cangini (Sarsina) e Roberta Bravi (Lugo di Romagna). I primi cittadini prenderanno poi posto nella tribuna loro riservata davanti al palco della Presidenza della Repubblica, per assistere alla parata. Le celebrazioni partiranno con l'alzabandiera solenne presso l'Altare della Patria e l'omaggio al Milite Ignoto da parte del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che, accompagnato dal ministro della Difesa, Guido Crosetto, passerà poi in rassegna i reparti prima dello sfilamento.

A seguire, il soprano Eleonora Buratto intonerà l'Inno d'Italia accompagnata dalla Banda Interforze. Il settore di apertura vedrà la presenza, tra gli altri, delle bandiere delle forze armate e della Guardia di finanza, dei Gonfaloni di Regioni, Province e Comuni italiani, dei labari delle Associazioni combattentistiche e d'Arma e le bandiere Onu, Nato, Ue e quelle degli organismi multinazionali in cui operano le forze armate. La rassegna sarà strutturata in 10 settori che vedranno la partecipazione di tutte le componenti dello Stato: personale militare e civile, Corpi armati e non armati dello Stato, Bandiere e Stendardi, Bande e Fanfare militari. Oltre al sorvolo della Pattuglia acrobatica nazionale è previsto anche il passaggio di elicotteri, velivoli e mezzi pesanti.

Il presidente Mattarella e la premier Meloni brindano all'Italia

Nella serata di giovedì, con un brindisi alla Repubblica insieme a Giorgia Meloni, e lo skyline di Roma alle spalle, Sergio Mattarella ha celebrato con qualche ora di anticipo la festa del 2 giugno al Quirinale. E per la prima volta il presidente della Repubblica va incontro agli invitati al tradizionale ricevimento, salutandoli e stringendo mani, e non solo ricevendo il loro omaggio, vicino alla coffee house. Per la prima cerimonia post Covid nei giardini del Colle (l'ultima fu nel 2019), il capo dello Stato modifica un rito-retaggio della tradizione monarchica e che lo vedeva per ore in piedi, accanto alla figlia Laura, a salutare i tanti ospiti in fila. Poco prima, nel messaggio inviato ai prefetti, aveva rimarcato l'importanza della Costituzione in vigore da 75 anni: "Riferimento sicuro - la definisce - Carta fondamentale che garantisce la libertà e definisce diritti e doveri nella nostra comunità".

La festa è il primo ricevimento del governo di Giorgia Meloni

La premier sceglie pantaloni e camicia color crema, la coda bassa e decollete glitterate come unico vezzo. Appena arrivata si ritrova accerchiata dai tanti che le chiedono una stretta di mano o un selfie. Un po' defilato, resta il compagno Andrea Giambruno che la osserva e aspetta, in versione first mister. Altro debutto politico è quello di Elly Schlein. Look istituzionale con tailleur nero, la segretaria del Pd non nasconde un pizzico di emozione e ammette che "è una bella prima e un piacere essere qua e vedere il presidente". La saluta Dario Franceschini, poco prima qualche chiacchiera con Mario Sechi, portavoce della presidente del Consiglio. Le due prime donne della politica italiana non si incrociano. Del resto gli occhi e i cellulari sono tutti per la leader di destra. E lei non si nega a nessuno. Perfino con la senatrice Michaela Biancofiore che le ruba uno scatto e poi con un sacerdote che si mette in posa. Meloni poi ironizza sulla sua velocità nel fare i selfie: "A furia di fare comizi ho imparato...se non diventi veloce, non finisci più", spiega ai giornalisti e li sorprende scattando una foto pure con loro alle spalle. "Così vi posso rovinare", ride.

Le scappa il romanesco quando saluta Andrea Bocelli e la moglie: "Ve voglio bene!". Spostandosi verso la terrazza, incrocia i sindacati ed è il segretario della Uil, Pierpaolo Bombardieri, a fermarla con una battuta: "Presidente, se non saluti i sindacati...". E alla fine sono baci sulla guancia anche per Maurizio Landini. Subito dopo, insieme a Mattarella, la premier alza un calce facendo "un brindisi alla Repubblica". E con loro ci sono pure i presidenti di Camera e Senato, Lorenzo Fontana e Ignazio La Russa, accompagnati dalle consorti. Il clima è sereno, a tratti allegro. La Russa scherza con Enrico Mentana sulla prossima trasferta per la finale dell'Inter ("Io ci vado l'8 e tu?", chiede). Gianni Letta, sorridente, si presenta con la moglie Maddalena. Anche fra i ministri che si spostano fra i tavoli allestiti sul prato. Tra i più 'ricercati', c'è il titolare della Difesa, Guido Crosetto e quello dell'economia, Giancarlo Giorgetti. Al tavolo dei leghisti - che si schierano tutti insieme su un lato del prato, separati, probabilmente per caso, da quelli occupati da Fratelli d'Italia - tiene banco Matteo Salvini. Non mancano i selfie e le risate. E perfino i baci che il vicepremier si scambia con la fidanzata Francesca Verdini, splendente quasi senza trucco e con una gonna a ruota e un top a spalle seminude. "Ho un po' di cose da farmi perdonare", dice Salvini riferendosi alla compagna che ride. Da milanista, non indugia sulla sconfitta di ieri della Roma. Anzi, ripete: "Mi è dispiaciuto, mi è dispiaciuto davvero". Tutt'altro tono per Mario Draghi, noto romanista convinto. "E' stato un disastro, non fatemi commentare i fatti di ieri", dice alla stampa ma accenna un sorriso. L'aria è decisamente rilassata.

Meno teso di quattro anni fa anche Luigi Di Maio nella nuova veste non politica. Non manca la società civile e il mondo delle imprese, degli artisti e dello sport: da Matteo Colaninno, vicepresidente del gruppo Piaggio ad Alberto Angela, dal regista Marco Bellocchio a Nicola Piovani, dalla sciatrice azzurra Sofia Goggia a Giovanni Malagò

Weekend di riposo per milioni di italiani

Saranno 14,9 milioni gli italiani che approfitteranno della Festa della Repubblica per aggiudicarsi un weekend lungo, o anche qualche giorno in più, fuori casa in vacanza. Molti però gli indecisi fino all'ultimo momento a causa del meteo instabile.

Giro d'affari da 6 miliardi di euro

Con una budget medio di 400 euro pro-capite messo a disposizione tutto compreso, il giro d'affari generato sfiorerà 6 miliardi di euro: una cifra sostanzialmente in linea con il resto dei "ponti" trascorsi del 2023. Questi i dati dell'Osservatorio Turismo Confcommercio - Swg riferiti al ponte del 2 giugno. Va però notato che la propensione a partire che gli italiani manifestano oggi è inferiore, di circa 4 punti percentuali, a quella dichiarata solo un mese fa per la stessa ricorrenza, anche per l'incertezza del meteo che potrebbe scoraggiare le partenze. È sorprendente notare come, nonostante la lunghezza mediamente piuttosto ridotta del viaggio pianificato - il 67% del campione starà fuori casa 1 o 2 notti al massimo - 1 Italiano su 2 abbia scelto, come destinazione, una località fuori dalla sua regione di residenza e addirittura 1 su 10 una meta estera. Il mare stravince, scelto dal 36% degli intervistati, ma anche città d'arte e borghi totalizzano, complessivamente, un ottimo 27%. In buona posizione anche la montagna, con il 14% delle preferenze.

 

Notizia e Foto tratte da Tiscali
© Riproduzione riservata
02/06/2023 08:47:56


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Villa Certosa in vendita, interessato anche il Sultano del Brunei >>>

Una nuova stella in cielo: sarà visibile ad occhio nudo. Torna a brillare ogni 80 anni >>>

A Pompei emerge un bellissimo sacello, poi la scoperta: è stato depredato >>>

E' boom dell'intelligenza artificiale nelle aziende italiane: ecco come viene utilizzata >>>

Arriva la Nutella vegana. Ecco quando e cosa cambia nel sapore e nella ricetta >>>

Cos'è il "rotudone", la molecola scoperta di recente in un vino rarissimo: la vernaccia nera >>>

Obbligo di assicurazione contro alluvioni e terremoti: tutto quello da sapere >>>

Garrone e Cortellesi trionfano ai David di Donatello. Standing ovation per Vincenzo Mollica >>>

La zanzara della malaria è tornata in Italia: dopo oltre 50 anni è stata scoperta in Puglia >>>

Quattro italiane al top nella nuova classifica sulle migliori università al mondo >>>