Rubrica Curiosità

I mille usi delle bolle d'aria

il materiale protettivo più usato nei settori dello stoccaggio e delle spedizioni

Print Friendly and PDF

Il pluriball è un materiale che tutti utilizziamo per imballare accuratamente oggetti fragili soprattutto durante un trasloco, ma è innegabile la funzione antistress delle sue bolle d’aria: quella piacevole sensazione provocata dallo scoppio delle “palline” che accomuna persone di ogni età.

Il pluriball è tecnicamente un foglio di polietilene formato da due strati diversi, uno liscio e uno ricoperto di bolle riempite di aria ed è proprio lo scoppio della bolla tra i due strati a provocare il caratteristico suono.
La sua consistenza e flessibilità ne fanno il materiale protettivo più usato nei settori dello stoccaggio e delle spedizioni. Il pluriball è fondamentale per proteggere le merci dagli urti durante gli spostamenti: sul sito di Rajapack è disponibile in diverse grammature e dimensioni delle bolle, per soddisfare le varie esigenze del cliente.

Dal pluriball a bolle piccole utilizzato per proteggere gli oggetti più piccoli e leggeri a quello a bolle grandi, per una protezione extra.

Certo, l’arte e il design contemporaneo ci hanno presentato il pluriball anche in forme diverse, tanto che spesso è possibile imbattersi in opere d’arte in pluriball in musei di tutto il mondo.

Il famoso artista Bradley Hart ha creato, per esempio, dei meravigliosi mosaici proprio servendosi delle bolle d’aria del pluriball, usando colori diversi per riprodurre i vari soggetti da rappresentare.

Il materiale plastico si presta, come detto, a innumerevoli usi e questo fin dalla sua immissione sul mercato intorno al 1950. Infatti, i due inventori Alfred Fielding e Marc Chavannes pensarono inizialmente al pluriball come carta da parati, solo qualche anno più tardi, data la flessibilità e l’elasticità del materiale, compresero i numerosi vantaggi del suo utilizzo nel settore imballaggi.

Da allora, il successo è stato inarrestabile, tanto che oggi, il pluriball è usato come riempimento dei pacchi di piccole e grosse dimensioni, adattandosi perfettamente alla forma del contenuto e dell’involucro.

Inoltre, soprattutto nella versione a più strati, è l’ideale per avvolgere oggetti fragili, che altrimenti andrebbero rotti durante un trasloco o un trasporto. E cosa c’è di più antipatico dell’arrivo della merce tanto attesa, se arriva rotta?

Il successo di un materiale è legato alla sua funzionalità e versatilità di utilizzo e il pluriball rientra a pieno titolo tra quelli ai quali non si può proprio rinunciare!

Anche perché oltre all’imballaggio e all’uso, diciamo così, artistico, il pluriball è utilizzato come isolante termico, perfetto da inserire nelle intercapedini degli infissi, così come per avvolgere cibo o bevande e proteggere le piante sul terrazzo durante la stagione invernale.

Inoltre, il materiale può essere usato con creatività sia in ambito scolastico che casalingo, per allenare la fantasia dei più piccoli a creare piccoli capolavori, perfetti anche come cadeau.

Redazione
© Riproduzione riservata
30/10/2022 13:48:53


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Curiosità

5 segreti per avviare un e-commerce regolarmente >>>

5 Aspetti da conoscere prima di acquistare una maschera all'argilla >>>

Alla scoperta delle Ladoum, i Rolex del mondo delle pecore >>>

Un rivoluzionario tipo di cartone sfida l’egemonia della plastica >>>

Recensioni online: come capire se sono affidabili? >>>

Luci e ombre dell'automotive, un mercato in crescita ma che sta cambiando >>>

Vendite immobiliari, ecco come fare per riuscirci bene e in fretta >>>

Eccezionale ritrovamento in un remoto monastero etiope: recuperata la Bibbia più antica del mondo >>>

Vivere a Milano tra costo delle vita e opportunità di lavoro >>>

Customer journey: il viaggio del cliente verso la fedeltà >>>