Notizie Locali Politica

Consiglio Comunale Arezzo: il bilancio consolidato

I voti favorevoli sono stati 17 e i contrari 9. Un astenuto

Print Friendly and PDF

Il Consiglio Comunale su proposta dell’assessore Alberto Merelli ha adempiuto al tradizionale appuntamento dell’approvazione del bilancio consolidato che deve avvenire entro il 30 settembre.

“Entra per la prima volta nel consolidato il bilancio di Estra – ha chiarito l’assessore Alberto Merelli – e questo incide sulla rappresentazione dei valori. Abbiamo infatti componenti patrimoniali ed economiche del consolidato del Comune di Arezzo ‘sbilanciate’ su quel bilancio specifico, molto consistente. Sono particolarmente significative le quote dei dividendi di Coingas e Aisa impianti di cui beneficia il Comune. Il totale dei ricavi delle società partecipate che operano nel territorio (Atam, Multiservizi, Aisa spa, Aisa impianti, Coingas, Afm, Arezzo Casa, Estra) è pari a 27 milioni di euro. Il risultato di fondazioni (Guido d’Arezzo e InTour) e asp (Istituto Fossombroni e Fraternita dei Laici) registra un sostanziale pareggio, coerentemente alle loro norme statutarie che non vincolano questi enti alla produzione di utili. L’entità dei loro servizi quota 6.663.000 euro. Con il 2022 entrerà in ballo anche la Fondazione Arezzo Comunità. Nel bilancio consolidato è compreso quello della Biblioteca città di Arezzo, ultima istituzione rimasta dopo il definitivo scioglimento dell’Istituzione Giostra del Saracino. Ci fa piacere registrare questo tipo di situazione positiva perché i grandi buchi della pubblica amministrazione in Italia si annidano proprio nelle partecipate dei Comuni. Se noi restiamo lontani da questo scenario non possiamo che essere soddisfatti”.

Luciano Ralli e Marco Donati hanno rilevato la mancanza di valutazioni politiche e la mera illustrazione di numeri in stile ragionieristico. “Se la situazione del pianeta Comune e relativi satelliti è solida - ha poi rilevato Ralli - cosa fare con questa solidità? Magari pensare a scelte a favore dei cittadini amministrati”. Per Marco Donati “rimane comunque difficile capire come queste aziende nel loro complesso riescano a dare il loro contributo e quale sia per alcune di esse la loro specifica mission. Si va dai cimiteri, patrimonio sensibile e complesso sottoposto recentemente ad aumenti tariffari, ai parcheggi. Perché, ad esempio, non usare la leva dell’Atam per incidere sulle politiche della mobilità? Per la Fraternita, azienda di servizi pubblici alla persona, noto il prevalere di attività estranee alla sua natura giuridica: va bene la leopoldina de ‘La vita è bella’ da recuperare ma poi dispiace leggere in una relazione di difficoltà nella gestione del patrimonio”.

Per Roberto Bardelli “non è vero che manca progettualità, basti guardare l’ultima scelta dell’amministrazione con la creazione della Fondazione Arezzo Comunità, per una nuova visione del sociale. Una creatura che ci darà dal 2022, come sta facendo da anni InTour, grandi soddisfazioni”.

Simon Pietro Palazzo ha ricordato come “la Fraternita dei Laici ci sia particolarmente cara, per quei valori morali che rappresenta e la sua storia. Ecco perché di essa parliamo con rispetto e se anche c’è stata una piccola perdita con l’ultimo bilancio, come successo peraltro nel 2009 e nel 2013, noi andiamo a indagare i numeri per capire e fare emergere una spiegazione. Allora scopriamo che la perdita suddetta va ricondotta al calo produttivo legato alla pandemia ma anche che l’attuale magistrato ha reagito subito con efficacia mettendo a capitale terreni e immobili e dando un indirizzo green, moderno, alle produzioni agricole stesse”.

Valentina Sileno: “veramente l’agricoltura con il Covid non ha subito grandi collassi anzi è stata forse l’unico settore economico a resistere e non si capisce quindi come mai a essere investita sia stata la Fraternita. In secondo luogo, l’aumento delle tariffe cimiteriali ha portato solo a 20.000 euro di utile. Non mi pare che i maggiori costi per i cittadini abbiano condotto a chissà quale risultato per Multiservizi”.

Per Paolo Bertini “andrebbe riflettuto meglio su cos’è accaduto negli ultimi anni. Partendo da questa premessa, ci accorgeremmo che la holding ‘amministrazione comunale’ ha lavorato in maniera egregia”. Anche Roberto Cucciniello ha rilevato il disegno che sta dietro a certe scelte: “pensiamo ad Arezzo Comunità, tra gli scopi per cui è stata creata ricordo che c’è quello di aiutare tanti soggetti che avrebbero altrimenti difficoltà a partecipare a bandi e di conseguenza non accederebbero a importanti fondi e opportunità. Ecco perché ha avuto una risposta così positiva in termini di richieste di adesione, compresa quella di Fraternita”. Per Egiziano Andreani la sottolineatura va fatta sul tempo di riferimento di questo bilancio consolidato: “parliamo del 2021, un anno non proprio banale e dunque va esteso un grande ringraziamento a tutti i soggetti che hanno contribuito al risultato. Rilevo, infine, che i risultati di Multiservizi sono legati anche all’evoluzione delle abitudini delle persone: preferire la tradizionale sepoltura implica maggiori introiti per la società. È diverso se prevalgono altre pratiche come la cremazione e la dispersione delle ceneri stesse”.

I voti favorevoli sono stati 17 e i contrari 9. Un astenuto.

Redazione
© Riproduzione riservata
29/09/2022 18:25:56


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Respinto dal Consiglio di Stato l'appello contro il calendario venatorio toscano >>>

Inaugurazione del palazzo comunale di Bibbiena >>>

Lega Umbria in caduta libera: molti chiedono la "testa" del segretario Caparvi >>>

Donazione sangue: il presidente della Regione Toscana Giani scriverà ai diciottenni >>>

Sansepolcro alla Festa della Toscana >>>

Variazioni di bilancio nel Comune di Sansepolcro: risposte concrete e servizi alla comunità >>>

Rifiuti abbandonati a Ponte Buriano di Arezzo >>>

Legge taglia-boschi, Fdi: “La legge toscana sbagliata perché chiara l’illegittimità costituzionale” >>>

Per la Provincia di Arezzo sarà una sfida a due: Chiassai contro Polcri >>>

Arezzo, il consigliere comunale Caporali chiede un piano per calmierare l'aumento della Tari >>>