Notizie Locali Politica

Interventi di riqualificazione ambientale a Sansepolcro

Marzi: "Al Borgo esiste un degrado del patrimonio arboreo che si protrae da tempo che va sanato"

Print Friendly and PDF

“Un intervento doloroso ma assolutamente necessario e non più rimandabile. Le questioni ambientali rivestono elevata sensibilità presso l’opinione pubblica e per questo abbiamo deciso di informare per tempo dettagliatamente la comunità”. Il sindaco Fabrizio Innocenti introduce così l’azione che si appresta a compiere l’amministrazione comunale sul territorio di Sansepolcro. Alle viste c’è infatti l’abbattimento di alcune piante di alto fusto considerate di elevata pericolosità in alcuni perimetri cittadini, con l’obiettivo della messa in sicurezza immediato degli stessi. “Dopo la caduta del tiglio avvenuta il 15 maggio scorso in viale Vittorio Veneto” spiega l’assessore Riccardo Marzi “abbiamo coscienziosamente avviato un’ampia verifica sulla stabilità delle alberature. In questa prima fase relativa a luoghi considerati maggiormente a rischio, che successivamente sarà estesa ad altre aree comunali. Abbiamo incaricato una ditta specializzata in simili rilievi, la D.R.E.AM. Italia di Pratovecchio che, dopo accurato monitoraggio, ci ha fornito la diagnosi. Le indagini hanno prodotto risultati delicati, anche se differenziati. E così abbiamo deciso di intervenire prontamente nel rispetto dei ruoli di tutti i soggetti interessati. Del resto al Borgo esiste  un degrado del patrimonio arboreo che si protrae da tempo, oggettivamente da sanare. Ricordando anche che i comuni sopra ai 15.000 abitanti sono sottoposti oggi a criteri ambientali minimi anche per il verde pubblico”. I risultati dell’indagine hanno così evidenziato una situazione molto complessa in viale Vittorio Veneto, minori problemi al giardino di Piero della Francesca e a Porta del Ponte. A partire dal prossimo 11 luglio si procederà così all’abbattimento di alcuni fusti nelle zone a rischio sicurezza. “L’intervento che ci accingiamo a portare avanti è sicuramente da inserire a pieno titolo nel progetto già esistente di  riqualificazione urbana” dichiara il consigliere delegato all’ambiente Alessandro Bandini “nel senso che non ci limiteremo esclusivamente alla messa in sicurezza ma a un intervento più generale e complesso già programmato”. “Intervento” conclude l’assessore Marzi “già finanziato e da attuare entro il giugno del prossimo anno e che prevede un’azione completa da dispiegarsi nell’ampia area che comprende viale Vittorio Veneto, viale Volta, viale Pacinotti e viale Barsanti. Con l’obiettivo di avere presto un polmone verde che, a differenza della situazione attuale, sia fruibile dalla cittadinanza e soprattutto sicuro”.

Redazione
© Riproduzione riservata
05/07/2022 09:39:15


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Elezioni politiche: Letta detta le condizioni anche in Umbria, con Ascani e Verini capolista >>>

Macrì o Tanti? Chi sarà il candidato del centrodestra ad Arezzo che sfiderà Ceccarelli? >>>

Pd verso le elezioni: bocciato Riccardo Nencini al Senato, avanti Vincenzo Ceccarelli alla Camera >>>

Disattese le aspettative della Valtiberina: Simone Viti nuovo presidente di Eaut >>>

Città di Castello e San Giustino ringraziano Maria Sole Bonucci e Vittoria Volpi >>>

Anghiari si congratula con gli arbitri Michele Rossi e Nicola Lacrimini >>>

Firmata la convenzione per la centrale unica di committenza >>>

La Provincia di Arezzo a fianco del Sistema Regionale per la lotta agli Incendi Boschivi >>>

L’Unione dei Comuni Montani del Casentino scende in campo per contrastare la generazione NEET >>>

Il Comitato Sava consegna più di cinquemila firme al Presidente della Regione Eugenio Giani >>>