Notizie Locali Cultura

Festa per il terzo compleanno della Biblioteca Carducci di Città di Castello

Botteghi: La biblioteca è un luogo di incontro delle persone e delle arti

Print Friendly and PDF

Tanti bambini con i genitori hanno festeggiato ieri il terzo compleanno della Biblioteca comunale Carducci, riempiendo per tutto il pomeriggio di entusiasmo e allegria le sale di Palazzo Vitelli a San Giacomo. “Un’aria di famiglia davvero buona, il respiro della ripresa dopo le tante restrizioni del Covid che hanno sacrificato per troppo tempo la cultura, i suoi artefici e i suoi luoghi”, commenta l’assessore Michela Botteghi, evidenziando con particolare soddisfazione “la risposta importante della comunità tifernate in termini di presenze all’invito a vivere una giornata particolare nel palazzo del sapere per eccellenza, scoprendo o riscoprendo i diversi modi di incontrarsi e stare insieme che offrono le sale della nostra biblioteca e che vogliamo valorizzare sempre più e sempre meglio”. Nel ringraziare “il personale del Comune e di Poliedro Cultura, l’associazione Amici della Biblioteca Carducci e il mondo dell’associazionismo culturale che hanno contribuito alla buona riuscita della simbolica festa di compleanno di ieri”, l’assessore sottolinea “l’importanza di mostrare che sale tradizionalmente concepite per la consultazione e lo studio possano essere luoghi di incontro per le arti, spazi dove coltivare la socialità e accompagnare i bambini, ai quali ci rivolgiamo con particolare attenzione per costruire un legame con la biblioteca che li porti a custodire e valorizzare da adulti il patrimonio di conoscenza che racchiude”. Nei tre piani della biblioteca Carducci si sono incrociate tante generazioni, adulti e bambini insieme per condividere spazi e interessi, approfittando delle iniziative organizzate per celebrare la ricorrenza nel rigoroso rispetto delle normative anti-Covid 19. Chi ha partecipato alle visite guidate a cura di Silvia Palazzi ha compiuto un viaggio itinerante nella storia, nell’arte e nel patrimonio librario dei circa 12 mila volumi ospitati nella dimora rinascimentale, attraversando sale nelle quali c’era chi studiava e chi, grazie all’associazione Amici della Biblioteca Carducci, si divertiva con matite, colla, forbici e colori nei laboratori creativi, ascoltava storie di fantasia seduto su un cuscino, si sfidava nei giochi da tavolo proposti dall’associazione “Tiferno in gioco”. Tutti hanno fatto tappa almeno per qualche minuto nella sala che ospitava il maestro Stefano Falleri, che con la chitarra ha deliziato i presenti eseguendo brani tratti da spartiti custoditi nella biblioteca. “Momenti nei quali si è avvertito un forte spirito di condivisione – osserva Botteghi – la forte aspettativa di tornare a vivere i luoghi della cultura cittadina che è davvero percepibile e alla quale come amministrazione comunale cercheremo di offrire sempre più opportunità, consapevoli della grande domanda di eventi che viene dalla nostra comunità dopo due anni di pandemia”.

Redazione
© Riproduzione riservata
15/03/2022 07:17:31


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cultura

Inaugurato il 782° anno accademico dell’Università di Siena >>>

Sansepolcro: il centro studi Dialogos riprende le proprie attività in presenza >>>

Inaugurazione del 782esimo anno accademico dell’Università di Siena >>>

Anche a Città di Castello il riconoscimento di "Città che legge 2022-2023" >>>

Umbertide: “I Camaldolesi a Fratta e nell’Alta Valle del Tevere: luoghi, uomini e spiritualità” >>>

Umbertide: inaugurata “La Fratta di Adriano”, oltre 200 visitatori nella giornata di apertura >>>

Sansepolcro: consegnato ieri il premio "Cultura della Pace" >>>

Sansepolcro: oggi la cerimonia di consegna del premio "Cultura della Pace" >>>

Il 6 novembre 1459 la morte della madre di Piero della Francesca >>>

"Il manicomio degli angeli": ad Arezzo la presentazione del libro di Lorenzo Fuligni >>>