Notizie Locali Attualità

Ex-Fcu, c'è il progetto di riqualificazione ma arriva fino a Città di Castello

Snobbato al momento il tratto che dal capoluogo tifernate arriva a Sansepolcro

Print Friendly and PDF

Consegnato il progetto di messa in sicurezza e velocizzazione della tratta nord della ex-Fcu, ma si ferma a Città di Castello e non prosegue fino a Sansepolcro dove è presente il capolinea. Ancora una volta cancellata ogni speranza, almeno imminente, di rivedere il treno arrivare fino alla stazione biturgense. “Da parte nostra è una grande delusione – spiega l’assessore Francesco Del Siena, titolare della delega ai trasporti del Comune di Sansepolcro – perché si sono ancora una volta dimenticati di questo territorio. Capiamo al tempo stesso le esigenze della Regione Umbria e poco possiamo lamentarci con loro, poiché non è la nostra principale referente essendo noi toscani. Ancora una volta è stato ignorato, sicuramente in questo momento, il troncone che lo definiscono come nord ma che è l’anello debole dell’intera infrastruttura ferroviaria. Delusione, quindi, che sia stato interessato dal nuovo progetto solamente il tratto centrale ma noi non ci fermiamo qua: continua il confronto e le azioni con il vicino Comune di San Giustino, loro già in Umbria, per cercare di riavere nel più breve tempo possibile i treni fino a Sansepolcro”. È da settembre del 2017 che i convogli non arrivano più alla stazione di Sansepolcro: le sue condizioni precarie non rispettavano più quelli che erano i minimi standard di sicurezza, tali da arrivare alla completa chiusura; lavori che per alcuni mesi hanno interessato il tratto compreso tra Ponte San Giovanni e Città di Castello, mai quello fino a Sansepolcro che in questi anni è sprofondato nel completo degrado. Tante le promesse, ma nessun fatto concreto. Oggi è l’assessore regionale umbro alle infrastrutture e trasporti, Enrico Melasecche, a dare la notizia della consegna da parte di Italferr a Rete Ferroviaria Italiana del progetto di messa in sicurezza e velocizzazione della tratta nord della ex-Fcu. “Mese dopo mese ci si sta risollevando dalla situazione di assoluto degrado che abbiamo ereditato un anno e mezzo fa – aggiunge Melasecche - importanti e radicali passi avanti si stanno compiendo sia per la riqualificazione dell’unica tratta oggi in funzione, la Città di Castello-Ponte San Giovanni, autorizzata all’esercizio solo temporaneamente e in deroga alle rigide normative odierne sulla sicurezza, ma anche sul fronte della riapertura delle due tratte dismesse cinque anni fa e completamente da ricostruire, a cominciare dall’armamento”. Una delle due tratte a cui fa riferimento l’assessore regionale umbro è proprio quella tra Città di Castello e Sansepolcro. Ma lascia trapelare una sorta di promessa. “In questo quadro di progressivi, quanto significativi passi avanti – conclude l’assessore Melasecche – abbiamo ottenuto 163 milioni di euro del PNRR ed intendiamo conseguire entro il 2026 la totale riapertura della linea: RFI sta già progettando gli interventi”. Che sia un arrivederci? Intanto, però, il Comune di Sansepolcro – seguito da San Giustino – ha manifestato la delusione per la completa assenza di progettualità per questo tratto.

Redazione
© Riproduzione riservata
03/08/2021 16:18:39


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

San Giustino: cresime e comunioni oggi e domani al palazzetto dello sport >>>

Pensione per l’arcivescovo di Arezzo-Cortona-Sansepolcro Riccardo Fontana? >>>

Calcit Valdarno La Pandemia non ha fermato la solidarietà >>>

Arrivano le nuove barriere brevettate da Anas per uno spostamento ridotto in caso di urto >>>

Cambiano i Comandanti nelle Compagnie carabinieri di Arezzo, Cortona e Sansepolcro >>>

Sansepolcro, due nuovi agenti assegnati al locale commissariato di polizia >>>

Consegnati i diplomi agli studenti che hanno seguito i corsi Its-Eat nel biennio 2017-2019 >>>

Umbria tra le regioni d'Europa più motorizzate >>>

Un ricordo di Alvaro Lucernesi scritto da Giovanna Foa, figlia di Nidia Varadi >>>

A Santa Fiora di Sansepolcro viene attivata la Casina dell’Acqua >>>