Notizie Locali Politica

Bacchetta: “A Città di Castello 28 nuovi positivi e 30 guariti”

"Con San Giustino e Citerna abbiamo chiesto all’Usl 1 il secondo punto vaccinale"

Print Friendly and PDF

“I dati di segnano una modesta inversione di tendenza, perché abbiamo avuto un numero sempre molto alto di positivi al Covid-19, ben 28, ma anche un numero molto alto di guariti, 30”. E’ quanto ha dichiarato stamattina il sindaco Luciano Bacchetta, nel prendere atto di “un riscontro abbastanza incoraggiante, finalmente in attivo per il prevalere dei guariti, anche se i nuovi casi di positività restano molto considerevoli e dimostrano l’intensità della circolazione del virus che ha giustificato l’estensione della zona rossa per un’altra settimana”. “Continuiamo a ribadire che l’unica vera soluzione è la vaccinazione ed è per questo che stiamo cercando di fare la nostra parte, completando l’iter legato all’apertura del secondo centro per la somministrazione dei vaccini nel nostro territorio comunale, dopo quello al Cva di Trestina”, ha sottolineato il primo cittadino, aggiungendo: “insieme a San Giustino e Citerna abbiamo chiesto all’Usl Umbria 1 di garantire la disponibilità di un secondo punto nella zona nord per offrire prestazioni uniformi ai cittadini dell’Altotevere, visto che ci sono già centri a Trestina e a Umbertide”. A questo proposito, Bacchetta ha definito “molto importante e significativa” la scelta di procedere, dopo gli ultraottantenni, alla vaccinazione delle forze dell’ordine e anche del personale della scuola, un mondo quest’ultimo in grande sofferenza per la chiusura degli istituti di ogni ordine e grado, ma anche per il ricorso alla didattica a distanza, che non può sostituire efficacemente la quotidianità dell’insegnamento in presenza ai nostri ragazzi”. Il sindaco ha completato le valutazioni sulla scuola riferendo i dati dei tamponi antigenici rapidi Sars-Cov-2 effettuati presso la sede di Cerbara delle Farmacie Tifernati. “Nell’ambito della campagna di testing promossa dalla Regione tra il personale docente, non docente e tutti gli allievi degli asili nido, delle scuole dell'infanzia, delle scuole primarie e delle scuole secondarie di primo e secondo grado, nel mese trascorso dal 23 gennaio al 23 febbraio 2021 sono state esaminate 508 persone, che sono risultate tutte negative”, ha detto Bacchetta. “Un buon segnale, che, seppur il dato sia parziale rispetto all’intera popolazione potenzialmente interessata dai test, testimonia in modo indicativo come l’espansione del virus nel mondo scolastico sia sotto controllo”, ha commentato il sindaco, che ha ricordato come il programma di testing gratuito riservato alle categorie aventi diritto si protrarrà fino al 18 marzo, salvo diverse disposizioni della Regione, con i tamponi che potranno essere prenotati al numero di telefono 075.8510075.

Redazione
© Riproduzione riservata
24/02/2021 15:18:42


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

I lampioni a led non funzionano: polemiche nelle frazioni di Arezzo >>>

Elezioni amministrative a Sansepolcro: in tre per una poltrona, Cornioli in "rimonta" >>>

Saccardi in Val di Chiana "Confermato l'impegno per venire incontro al comparto" >>>

Ufficio Sviluppo e Fondi Europei, grande opportunità per Sansepolcro >>>

Chiassai: vergognoso il comportamento della Toscana sulle vaccinazioni alle persone fragili >>>

Nasce il progetto politico "T'Adoro Italia" >>>

Torna a riunirsi il consiglio comunale di Città di Castello >>>

"Inspiegabile che tifernati fragili debbano andare ad Amelia per vaccinarsi" >>>

Nuova tratta ferroviaria Arezzo Sansepolcro: la Chiassai incontra il vice ministro Morelli >>>

Rim Alto tevere: consegnato il kit informatico al comune di San Giustino >>>