Notizie Nazionali Politica

Dopo il referendum a rischio anche le regionali di maggio

L’epidemia potrebbe far rinviare in autunno il rinnovo dei governatori in 7 regioni

Print Friendly and PDF

Non c’è più niente di certo sotto il sole: neanche le elezioni regionali, previste per fine maggio. Anche queste sette tornate, in grado di stravolgere di nuovo gli equilibri politici nazionali, potrebbero soccombere sotto i colpi del coronavirus. Perché, se la crisi sanitaria proseguisse oltre fine marzo, allora si potrebbero bloccare anche le urne regionali; oltre al referendum sul taglio dei parlamentari. Tutto rimandato a settembre quindi? Un ministro del Pd con voce in capitolo nega che sia realistico un rinvio  in settembre, declassificando questa eventualità come «poco probabile», ma nessuno si sente di escluderla. Perfino Matteo Salvini. Chiedere un rinvio delle Regionali? «No, non spetta a noi proporre o decidere - risponde il capo della Lega - ma ci piacerebbe essere coinvolti». «Sui candidati c’è armonia», sostiene Antonio Tajani: anche se non è così ovunque, anzi. «Saremo pronti per questa scadenza», garantisce però Giorgia Meloni. In realtà il centrodestra non ha ancora chiuso un accordo in Puglia e in Campania, mentre in Toscana una candidatura  è stata già espressa dalla Lega (sarà l’eurodeputata Susanna Ceccardi).

Ma l’eventualità di non poter condurre le campagne elettorali in sette regioni, in aprile e maggio, è stata presa in considerazione dal governo nel caso sia impossibile procedere con il paese ancora paralizzato dall’epidemia. Per rimandare le regionali in autunno ci vorrebbe un decreto legge ad hoc che fissi una deroga alla legge del 1970. E questo slittamento in autunno forse non sarebbe del tutto sgradito ai dirigenti locali e nazionali dei due schieramenti. Il Pd cerca di portare a casa alleanze ovunque con i grillini. Ed è galvanizzato dal voto sulla piattaforma Rousseau in Liguria che ha sbloccato l’alleanza con i Dem. Le due regioni dove sarà più difficile accordarsi sono Puglia e Campania, perché i grillini non vogliono convergere sui governatori uscenti: e  nè Emiliano, nè De Luca finora hanno fatto un passo indietro. In Marche e Liguria l’alleanza è più facile (anche se il renziano Scalfarotto ha detto che un’alleanza con i grillini non è una bella notizia). E i pentastellati pare abbiano in corso anche abboccamenti in Toscana con il candidato Eugenio Giani, su cui converge anche Matteo Renzi. Che vorrebbe fare il pieno nella sua regione per Italia Viva. 

Le sette regioni dove si voterà (Puglia, Campania, Marche, Toscana, Liguria, Veneto e Val d’Aosta) sono ancora dunque ai blocchi di partenza. Certo,  un rinvio sarebbe nel caso provocato da una emergenza ancora peggiore dell’attuale e quindi sarebbe un ulteriore segnale molto negativo. Quindi per ora si va verso un election day a fine maggio, si pensa il 24, accorpando la tornata delle comunali in 500 paesi e città, quella delle regionali e quella del referendum per il taglio dei parlamentari.

«C’è tempo per decidere fino a metà aprile - spiega un dirigente Dem - ma noi speriamo che si voti normalmente e che non ci sia uno stravolgimento ulteriore di cui nessuno sente il bisogno».

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
06/03/2020 21:34:04


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Politica

Fedriga: il Friuli Venezia Giulia ritira la disponibilità per l’app Immuni >>>

Boccia: “Il passaporto sanitario è contro la Costituzione” >>>

Sala, non in vacanza dove chiesto il test >>>

Scuola, c'è l'intesa sul concorso precari. Azzolina sotto scorta >>>

Dl imprese: ok della Camera con l’autocertificazione per velocizzare i prestiti >>>

Di Maio: “Lavoriamo per riaprire tutti i Paesi Ue il 15 giugno, sarà il d-day europeo” >>>

Scuola, Conte convoca un vertice notturno per le tensioni di maggioranza sui precari >>>

Di Maio: serve una riforma fiscale per ripartire totalmente >>>

Caos sulla data delle regionali, Zaia-Emiliano: "Si voti a luglio" >>>

Conte: c'è l’ipotesi Regionali a settembre, ma "non è il governo che decide" >>>