Notizie Nazionali Attualità

Sala dichiara guerra al fumo, a Milano sigarette vietate alla fermata del bus

Entro marzo il Consiglio Comunale dovrà esaminare il nuovo regolamento «Aria e Clima»

Print Friendly and PDF

A breve a Milano non si potrà fumare neanche alle fermate dei tram e degli autobus: a deciderlo il sindaco Giuseppe Sala che stamattina, alla tradizionale «colazione con il sindaco» tenutasi questa volta al bar «Frida», locale al quartiere Isola, ha annunciato che «entro il 2030 non permetteremo di fumare all'aperto in città. Ma già da subito, a breve, alle fermate dell'autobus e in coda per i servizi non si potrà fumare». Entro marzo infatti il Consiglio Comunale dovrà esaminare il nuovo regolamento «Aria e Clima» e sarà in quell’occasione, ha chiarito il primo cittadino, che verrà inserito il divieto di fumare in attesa dei mezzi pubblici (nelle stazioni della metropolitana è già divieto, poiché sono considerati luoghi al chiuso): nel caso in cui il regolamento dovesse essere approvato, «conterrà la regolamentazione di tanti altri aspetti perché il vero rischio è che si riduca a traffico e riscaldamento, ma c’è anche altro». Oppure, il sindaco pensa a introdurre il divieto «attraverso una ordinanza». E, ha aggiunto, «dovranno essere introdotti molti obblighi perché ognuno faccia la propria parte». Sala ha anche chiarito che tale divieto di fumare anche in luoghi aperti è dovuto al fatto che, secondo alcuni studi realizzati dal Comune di Milano, il fumo è una delle cause che contribuiscono allo sforamento dei livelli di inquinamento in città (che dall’inizio dell’anno ha livelli altissimi di Pm10, di molto superiori ai limiti di legge), come ad esempio i fuochi pirotecnici e i forni delle pizzerie. Il sindaco ha aggiunto che questa è la «visione della Giunta» ma che ogni proposta deve poi passare al vaglio del Consiglio Comunale.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
19/01/2020 06:49:53


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Partite Iva e autonomi i requisti per avere i 1000 euro >>>

Sondaggio, ora italiani temono rivolte e non si fidano dei politici >>>

Il Papa: “L’Europa collabori per le conseguenze sociali ed economiche della pandemia” >>>

“Mia moglie mi tradisce”: l’accusa è falsa e vale una condanna >>>

Teatro alla Scala, la ripresa sarà difficile ma lavoriamo >>>

Ecco il "bonus" per le vacanze 325 euro per chi resta in Italia >>>

Crac Parmalat, il risarcimento delle banche automatico per gli investitori disinformati >>>

Pasqua nella pandemia, il Papa: “L’Europa dia prova di solidarietà >>>

Il Papa: “Nella pandemia le certezze si sgretolano”, ma Dio ci dice “coraggio” >>>

Coronavirus, già pronta la botta del Fisco: schiaffo nella buca delle lettere >>>