Notizie Nazionali Attualità

Greta, appello all’Italia: “Non c’è più tempo. Lo smog va sconfitto”

L’attivista oggi a Torino dopo il viaggio da Madrid su un’auto elettrica

Print Friendly and PDF

Arriverà direttamente da Madrid, dove ha appena partecipato alla Conferenza mondiale dell’Onu sui cambiamenti climatici, a bordo di un’auto elettrica nell’ostinato tentativo di evitare i mezzi troppo inquinanti. Arriverà bypassando lo sciopero dei trasporti che sta paralizzando la Francia, per approdare a Torino e lanciare la sua sfida all’Italia: «Non c’è più tempo da perdere, bisogna sconfiggere lo smog». Se Greta Thunberg ha scelto Torino, sulla strada che la riporta a Stoccolma dopo mesi in viaggio per il mondo a spronare governi e lobby economiche, non è solo perché è rimasta impressionata dalle immagini di decine di migliaia di ragazzi in marcia per il clima. È perché questo è un punto nevralgico nella battaglia per il clima. La Pianura padana è la «nuvola nera» d’Europa, e Torino e l’area che la circonda sono il frammento più inquinato. Una terra in cui nei mesi scorsi si è scatenata una battaglia politica su un fatto simbolico ma sostanziale: la dichiarazione di emergenza climatica chiesta dal movimento Fridays for Future, di cui l’attivista svedese è ispiratrice, e dal centrosinistra ma negata dalla Regione Piemonte a trazione leghista. Se ha scelto Torino è anche per questa ragione: gli attivisti con cui è in contatto da mesi le hanno chiesto di dare forza alla loro offensiva sulla politica e sugli enti locali. «Speriamo che il suo discorso smuova chi ancora non ha capito quanto la questione sia urgente e drammatica», spiega Luca Sardo, uno dei portavoce del movimento. «Di solito ci riesce». Parlerà a un territorio specifico, che si sente e sa di essere uno dei grandi malati di questo continente. Ma - dall’epicentro dell’inquinamento, «smog city» la definì qualcuno anni fa - parlerà all’Italia intera, perché la lotta all’inquinamento diventi una vera priorità per governo, sindaci e presidenti di Regione. E perché la crisi del pianeta non venga sistematicamente sminuita e ridimensionata nel dibattito pubblico. «Quando incontro i leader mondiali, mi rendo conto che non sono consapevoli della gravità della crisi», ha spiegato nei giorni scorsi a Madrid. «I leader devono comprendere l’emergenza e comunicarla. Solo allora, altri potranno capire l’urgenza della situazione». Ieri l’attivista svedese ha nuovamente replicato agli attacchi del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, ma la tappa di oggi in Italia chiude un anno denso, in cui spesso si è definita «esausta» e troppo esposta all’attenzione di cittadini, media e capi di Stato. Eppure persevera nella convinzione che coinvolgere le persone, soprattutto quelle giovani, sia l’unica strada per invertire la rotta: «La speranza sta nel fatto che le persone non sanno cosa sta succedendo. Quando lo sapranno, allora il cambiamento può avvenire». Nel frattempo continuerà a battere sui governi. Oggi, nello specifico, su quello di un Paese spesso incurante del suo territorio fragile e dell’ambiente: «L’Italia deve sconfiggere lo smog e deve farlo adesso».

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
13/12/2019 14:26:43


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Attualità

Il ritorno di Postalmarket, dopo quasi 40 anni di oblio torna nelle cassette della posta online >>>

Avviso di garanzia a Conte e sei ministri per l'emergenza Covid >>>

Il Papa prega per il Libano e ammonisce preti e vescovi orientali >>>

Genova: inaugurato il ponte San Giorgio. Conte: "Ancora il dolore della tragedia" >>>

Liguria: venduta a un magnate ucraino l’isola Gallinara, valore 10 milioni di euro >>>

I 100 anni della grande Franca Valeri, maestra di ironia >>>

E' italiana la mascherina intelligente anti Covid-19 che dialoga con lo smartphone >>>

I social non possono essere considerati sostitutivi dell’informazione pubblIica >>>

Aerei, da ieri i trolley vietati in cabina >>>

Studio sul Covid: 4 italiani su 10 non vogliono vaccinarsi >>>