Notizie Locali Sanità

Operato a Perugia, nuova vita per un bimbo di 2 anni e mezzo

Il piccolo aveva una malformazione congenita

Print Friendly and PDF

Ha superato anche l'ultimo controllo e torna a casa con la certezza che il suo sviluppo fisico e mentale sarà regolare, un bimbo di due anni e mezzo tornato a nuova vita anche grazie alla tenacia della nonna, da dieci anni a Perugia come badante, e soprattutto ai medici del Santa Maria della Misericordia. "Quando i sanitari dell'Ucraina, dove vive mia figlia, hanno diagnosticato al piccolo una malformazione congenita all'intestino - racconta la nonna all'ufficio stampa dell'ospedale - non ho perso un attimo di tempo. Da una amica ho saputo che a Perugia c'era un bravo chirurgo pediatrico e mi sono messa subito in contatto con lui". "La nonna venne a mostrarmi la documentazione medica nel 2018 - ricorda il dottor Marco Prestipino, responsabile della struttura complessa di Chirurgia pediatrica - e concordammo l'arrivo in Italia del bambino a marzo".

Redazione
© Riproduzione riservata
23/08/2019 08:32:39


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Sanità

La relazione che cura: attivato un corso per volontari della Breast Unit >>>

Ospedale San Donato di Arezzo, il Calcit dona un ecografo alle malattie infettive >>>

Coronavirus, i professionisti Asl incontrano la popolazione aretina >>>

Cardiologie aperte, screening gratuiti presso l’ospedale di Città di Castello >>>

L'ospedale di Perugia eccellenza per il plasma >>>

Ospedale di Città di Castello, incontri per il recupero psico-fisico delle donne con tumore >>>

Valtiberina, “Il sevizio di Salute Mentale funziona bene” >>>

Musica e informazione in occasione della giornata “Cardiologie aperte” >>>

Chiusi della Verna: presentato il primo Centro Territoriale della Salute >>>

Arezzo, una fake news sul Coronavirus >>>