Notizie Locali Comunicati

Bibbiena, il sindaco Vagnoli fa il punto sulla sanità in Casentino

“Presto inizieranno i lavori al vecchio ospedale”, dice il primo cittadino

Print Friendly and PDF

Il Sindaco di Bibbiena e Presidente della conferenza zonale dei sindaci socio-sanitaria Filippo Vagnoli fa il punto sulla sanità territoriale e non solo. Ecco le sue parole: “Si tratta di una materia di competenza della Regione Toscana ma che ci riguarda da vicino e sulla quale, come sindaci, ci siamo impegnati molto in questi anni e per questo vale la pena soffermarsi per capire dove siamo arrivati. Partirei proprio dal Distretto Sanitario del Casentino di cui sono Presidente e dico che se oggi il distretto è appunto tornato in valle, lo dobbiamo proprio all’impegno di tutti i sindaci. Questa ritrovata autonomia dopo l’accorpamento che era stato fatto con altre aree, ha riportato la sanità territoriale vicina ai cittadini e ai loro bisogni. Si tratta di una grandissima conquista che oggi sta dando i suoi frutti, infatti sono tornati i primariati e i servizi tornano a essere maggiori e più appropriati. Veniamo poi al PNRR: partiranno, infatti, a breve i lavori di demolizione del vecchio ospedale. Qui sorgerà una nuova casa di comunità che ospiterà la sanità del territorio con medici famiglia, pediatri, specialisti e cure intermedie che passeranno da 5 a 12 posti, una grande opportunità per tutto il nostro territorio”.

Vagnoli conclude parlando dell’ospedale del Casentino: “Sulla sanità ospedaliera il tema è un po' diverso poiché non è di diretta competenza del territorio. Come sindaci, tuttavia, abbiamo e continueremo a monitorare affinchè il nosocomio venga rafforzato di competenze e servizi adeguati a questo territorio interno. Abbiamo fatto tutti insieme delle grandi battaglie e la situazione è sicuramente migliorata, nonostante la mancanza di medici in alcune aree come pronto soccorso e medicina. Sono arrivati medici in radiologia, oncologia, cardiologia e di questo siamo davvero soddisfatti perché le nostre richieste sono state accolte e ascoltate.

Anche in ospedale grazie ai fondi del PNRR, ci saranno dei lavori per l’adeguamento sismico della struttura.  Come sindaci del territorio continueremo su questa linea di monitoraggio continuo per garantire ai nostri cittadini il diritto di essere curati con servizi adeguati e di prossimità, evitando dove possibile, grandi spostamenti in altre aree”.

Redazione
© Riproduzione riservata
22/02/2024 14:36:31


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Castel Focognano: Lorenzo Remo Ricci si ricandida nel segno della continuità >>>

Arezzo, oltre 38mila euro per i giovani volontari del Terzo settore >>>

Complesso immobiliare C.E.N. di Bocca Serriola, avviso pubblico per l’affidamento >>>

Il Comitato No Antenna Anghiari invitato dal sindaco >>>

A Saione l’ennesimo scivolone della giunta Ghinelli di Arezzo >>>

Cinque anni e poi addio alle case popolari? >>>

Degrado e insicurezza ad Arezzo, pronta un’interrogazione per il Sindaco >>>

A Terranuova Chienni ha permesso che Sei Toscana non fosse più controllata dai comuni >>>

Rossi (Lega): Nuovi giochi per la Scuola dell'Infanzia Lippi di Arezzo >>>

Lettera aperta ai comuni e ai cittadini dell’Alta Valle del Tevere Toscana e Umbra >>>