Viaggi e Vacanze Italia

Alla scoperta del lago Liscia, una “perla” della Gallura oltre le spiagge

Una destinazione ideale per rilassarsi a contatto con la natura

Print Friendly and PDF

Viene difficile a molti, ancora oggi, apprezzare la Sardegna appieno oltre le coste e il suo mare. Eppure l’entroterra è magico, di una bellezza che non invidia ai litorali, sebbene risieda in elementi diversi dal mare limpido che tutti conosciamo. 

Per accorgersene non serve andare lontano, basta uscire dai classici itinerari turistici e visitare, per esempio, i dintorni di Arzachena. A due passi dal territorio gestito dal Consorzio Costa Smeralda, infatti, incastonato fra i monti galluresi, troviamo un gioiello autentico del Nord Sardegna: il lago Liscia.

Un paesaggio unico, a contatto con la natura

Situato tra i comuni di Luras, Calangianus, Luogosanto, Sant’Antonio di Gallura e Arzachena appunto, il lago Liscia è una destinazione ideale per rilassarsi a contatto con la natura e offre mille occasioni di svago. Tra cui, ovviamente, la possibilità di fare escursioni. 

Pur trattandosi di un lago artificiale, adibito all’approvvigionamento idrico della bassa Gallura, è inserito in contesto dove ulivi millenari, querce e rocce scolpite dal vento danno vita a paesaggi incantati e scorci unici. 

La quiete qui è di casa e l’atmosfera che si respira, senza dubbio, ha ispirato alcuni imprenditori a realizzare sulle sue sponde i relais stellati attualmente esistenti, che rappresentano dei veri e propri retreat. Oltre alle escursioni, non a caso, rientrano fra le attività preferite dai visitatori del Liscia la meditazione, lo yoga e la camminata midful.

Tra passato, presente e futuro

Il bacino idrico nacque negli anni Sessanta, dopo la costruzione della diga dell’omonimo fiume, e da allora divenne meta prediletta dalle famiglie locali per i pic-nic domenicali, ma non solo. Canoa, passeggiate, e oggi anche escursioni in battello, sono un motivo in più per raggiungere questa perla del Nord Sardegna.

Negli ultimi anni sono state avviate alcune iniziative per la valorizzazione del Liscia, a partire dalle gite in battello fino all’inserimento del lago negli itinerari del Trenino Verde. 

Sul versante di Sant’Antonio di Gallura, inoltre, si può costeggiare il lago salendo a bordo della linea Tempio Pausania-Palau, che attraversa in treno i panorami più belli della Gallura. Sul versante di Luras invece, lo si ammira in tutto il suo splendore dall’alto delle colline che ospitano i famosi olivastri millenari, tra cui SOzzastru.

Notizia tratta da Tiscali.it
© Riproduzione riservata
07/04/2023 11:14:48


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Italia

Bella e (quasi) impossibile: come arrivare a Cala Biriala >>>

Cala Mariolu, la seconda spiaggia più bella del mondo: perché si chiama così e come visitarla >>>

Da Ortona a Rocca San Giovanni: le spiagge più belle sulla Costa dei trabocchi >>>

Vacanze all'aria aperta: scopri la Sardegna >>>

Da Ortona a Rocca San Giovanni: le spiagge più belle sulla Costa dei trabocchi >>>

Castiglioncello, l'aristocratica perla del Tirreno >>>

Brescia e i grandi laghi lombardi >>>

Le saline più belle d'Italia e tutte le informazioni per visitarle >>>

Ghizzano, il coloratissimo villaggio dell’arte >>>

Camminare fra sentieri e santuari: dalla Valle d’Aosta all'Austria >>>