Notizie Nazionali Economia

Manovra: salta il piano oncologico per 3,5 milioni di malati

La protesta: “Chi ha un tumore non può aspettare”

Print Friendly and PDF

Luci e ombre per la Sanità nella Manovra che ha ricevuto il primo via libera della Camera. Tra i punti negativi, in primo piano il mancato approdo del piano oncologico nazionale da 10 milioni di euro per il 2023 e 10 per il 2024. Mentre proprio sul fil di lana si è aperto uno spiraglio di impegno da parte del Governo con una prospettiva di ordine del giorno per risolvere la questione aperta in merito al settore dei dispositivi medici che chiedeva lo stop del pay back per effetto del quale è posto a carico delle aziende produttrici il 50% della spesa in eccesso effettuata dalle Regioni rispetto al tetto del 4,4% della spesa pubblica previsto per i dispositivi medici. 

Per la sanità privata la novità è l'approvazione di due Ordini del Giorno di Fratelli d'Italia per eliminare il tetto di spesa previsto dalla Spending review del 2012. Nessun blitz a favore dei medici di pronto soccorso che vedono sfumare la possibilità di ricevere già dal primo gennaio 2023 l'indennità aggiuntiva. Ma il capitolo che pesa di più è quello del piano oncologico. Gli oltre tre milioni e mezzo di malati che in Italia vivono con una diagnosi di cancro rinnovano la richiesta di impegno urgente. Il nuovo Governo, ribadisce il segretario generale della Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia (Favo), Elisabetta Iannelli «ha promesso di aggiornare il Piano oncologico nazionale, ma ora è giunto il momento di tradurre le parole in fatti».

Rispetto al piano abbozzato dal precedente Governo, valido dal punto di vista tecnico-scientifico, occorre ora aggiornare gli interventi per la parte che riguarda la pianificazione degli obiettivi da raggiungere. «Siamo sconcertati e preoccupati per l'inconcludenza della classe politica. I malati di cancro - dice - non possono aspettare e con la Favo chiedono risposte concrete e immediate al ministro della Salute». La cura dei tumori costa al nostro Paese 16 miliardi all'anno, da aggiungere ai 5 che i cittadini tirano fuori dalle proprie tasche per accelerare i tempi di una diagnosi. Serve un impegno senza precedenti per evitare che i tumori diventino la prima causa di morte nel nostro continente: lo dice l'Europa, dove, nel 2020, ogni giorno, 11.000 persone si sono ammalate e 5.000 hanno perso la vita a causa di una patologia oncologica. 

La manovra contiene anche luci e novità su diversi altri fronti della sanità. Proroga al 31 dicembre 2024 per la stabilizzazione del personale precario assunto durante l'emergenza pandemica; incrementa il Fondo sanitario nazionale e aumenta di 650 milioni per il 2023 le risorse per l'acquisto di farmaci e vaccini contro il Covid-19. Una spesa di 250 mila euro per il 2023 e di 500 mila per il 2024 e 2025 per lo sviluppo delle nuove terapie antitumorali Car-T e 5 milioni l'anno dal 2023 al 2026 per promuovere la prevenzione di malattie del cuore. Per il Piano di contrasto all'Antimicrobico-Resistenza 2022-2025 autorizza la spesa di 40 milioni l'anno. E, ancora 200mila euro l'anno vanno ai test next-generation sequencing per i tumori. Incrementa di 5 milioni annui le risorse da vincolare a borse di studio per i medici specializzandi. Smart working per chi soffre di malattie croniche; bonus psicologo fino a 1.500 euro annui e strutturale.

Notizia e foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
27/12/2022 06:14:22


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

Pensioni: “Un assegno mensile lordo di 1.500 euro nel 2022 ha perso 760 euro” >>>

Superbonus, in arrivo la soluzione per la cessione dei crediti >>>

Piombino, la nave rigassificatrice è in porto >>>

Case green, ecco i calcoli delle ristrutturazioni: da 35 a 60 mila euro ad abitazione >>>

La riforma del fisco, flat tax per tutti e Iva zero per alcuni beni >>>

Bollette della luce, nel secondo trimestre arriva un calo del 20% >>>

Reddito di cittadinanza, si cambia. Arriva “Mia”: ecco come funziona >>>

Arera, gas ancora in calo a febbraio (-13%). Ma l’emergenza non è finita >>>

Mps affonda in Borsa dopo l’uscita di Axa: il titolo non fa prezzo >>>

Milleproroghe, via libera alla Camera: c’è la fiducia >>>