Sport Locale Calcio (Locale)

Le pagelle alla partita dell'Arezzo di Giorgio Ciofini

Incassiamo tre punti di platino che valgono sei visto che siamo tornati a due dalla capolista

Print Friendly and PDF

“Ora vediamo chi è più forte” – aveva detto Indiani alla vigilia di Arezzo-Pianese, lanciando il guanto di sfida all’amico Bonuccelli e ai bianconeri amiatini. Non c’è dubbio: oggi il più forte è stato l’Arezzo. La partita, invero, non è stata bella. Troppo importante la posta in palio, ma fa niente. Lo spettacolo sarà per un’altra volta. A cominciare da domenica prossima, quando al Comunale calerà il Tau Altopascio. Vero Indiani? Intanto incassiamo tre punti di platino, che valgono sei, visto che siamo tornati a due dalla capolista, nella partita più importante d’annata. Almeno finora. I Seicento intrepidi partiti da Arezzo sotto la pioggia battente, erano il doppio di quelli di Pisacane. Ma loro hanno conquistato il castello di Piancastagnaio, che pareva quello del solito Innominato di serie D, delegato da un destino boia a rovinare tutti gli anni la Festa dell’Arezzo. Oggi no.  Oggi si è badato al sodo, anche sotto il diluvio. Una volta tanto, il sintetico è stato propizio, consentendo il regolare svolgimento della partita. Poi il maestro non ha fatto come Giotto con Cimabue e giustamente ha vinto. Prima di votare, va detto che, senza il bel gol di Pinto, che ha rimesso in discussione il risultato e ha costretto Indiani (udite, udite!) a imitare il Trap, poteva anche finire con punteggio molto più rotondo. Ma sarebbero stati i soliti sei punti. Insomma questo 2-1 basta per una vittoria di straordinario significato, che rilancia l’Arezzo alla grande a due lunghezze dalla capolista. Non ci pare proprio il caso di star lì a spaccare il capello in quattro.

Trombini Voto 6 Incolpevole sulla deviazione volante di Pinto, che l’ha colto in contropiede, ha giocato la solita buona partita da libero aggiunto. Mezzo voto in meno per un’uscita a vuoto che, nel finale, poteva costare molto cara.

Pericolini Voto 6,5 Il 2004 di Pontevecchio ha perso la brillantezza dei primi tempi, ma ha aggiunto quel pizzico di esperienza, che non guasta. Con la capolista se l’è cavata alla grande, tra Menga e un certo Rinaldini. Può bastare, no?

Lazzarini Voto 7,5 Il nostro Mirko ha incantato Castel del Piano, dividendosi (con Polvani) gli spauracchi Kouko e Rinaldini. Chi ha visto quei due dalle parti di Trombini, metta un dito qui sotto. Nel finale architetta anche un paio di anticipi e ripartenze da applausi, non sfruttate dai compagni avanzati.

Polvani Voto 7,5 Una partita magistrale anche da parte del regista arretrato. Orchestra la difesa, alternando fioretto e randello, con vera maestria. Mette anche lo zampino sull’autorete di Gagliardi, col suo inserimento in area. Una gran prestazione, che fa venire più di un rimpianto per la panchina di Fiumicino.

Zona Voto 6,5 Ottimo e abbondante il nostro Samuele, sempre più padrone della sua fascia, col trascorrere del tempo. Chiedere per credere al temuto Kondaj. Mezzo voto in meno perché, sul gol, si fa bruciare dal subentrato Pinto.

Settembrini: Voto 6,5 In quel sintetico sdrucciolevole più del sapone, il capitano pareva sciare. O s’era scordato i tacchetti? Comunque rapina a Menga una palla gol sullo 0-0, che vale oro. Suo è anche l’assist per l’autogol di Gagliardi. Due cose fondamentali. Ma perché, Andrea, quel finale turbolento, dopo una vittoria così? Calma e gesso, signor capitano, sennò il generale Indiani lo consegna.

Castiglia Voto 6,5 Una prestazione senza squilli, da regista esperto e di sostanza, in linea con quella dell’Arezzo che, nella partita più importante, ha badato al sodo.  

Damiani Voto 6 Peccato per il suo nuovo infortunio, perché aveva iniziato bene ed è giocatore utilissimo, anche per l’attuale penuria di Under. Oggi c’erano tre juniores in panca. Ma Giovannini vede e provvede. 

Pattarello Voto 6,5 Con Gucci a far da boa che, di testa in mezzo al campo le prende quasi tutte, si accentra spesso a cercare (inutilmente) le sue spizzate. Al suo attivo, una conclusione dal limite bloccata da Balli e un paio di sgroppate delle sue nel primo tempo. Nella ripresa si snatura efficacemente in copertura.

Gucci: Voto 7 Ottimo e abbondante i suoi primi 45, dove tiene e spizza una quantità industriale di palle (purtroppo per nessuno) e sfiora anche il gol personale. Nella ripresa cala la condizione e cicca una palla gol decisamente alla portata, dopo una bella conclusione di Bianchi, deviata da un amiatino proprio sul suo destro.

Convitto Voto 7,5 Splendido il gol dell’ex, che ripete quasi alla lettera quello appena segnato a Gollini. Il suo quarto centro stagionale lo proietta sulla cima dei marcatori amaranto. Non sarà il Monte Bianco, ma vale l’Amiata. Vivace poi tutta la sua partita.

Bianchi Voto 7 La sua ora da interno non fa rimpiangere Damiani, che pure era parso ispirato. Efficace anche in copertura, lascia la regia a Castiglia e si fa apprezzare anche da interno mancino.

Diallo Voto 6 Ancora una volta non si vede dalle parti di Balli, ma la sua mezzora è utile alla squadra.  

Foglia Voto 6 Nel finale debutta in serie D e da una mano a chiudere gli spifferi amiatini, all’atto meno temibili di quanto fossero temuti.

Bruni: Voto 6 In quel finale alla Trap, alza la contraerea di Indiani, partecipando ad una vittoria di fondamentale importanza.     

Redazione
© Riproduzione riservata
04/12/2022 19:36:24


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Calcio (Locale)

Le pagelle alla partita dell'Arezzo di Giorgio Ciofini >>>

Serie D: l'Arezzo cade (1-2) nel derby di Terranuova Bracciolini >>>

Eccellenza umbra: trasferta chiave per il Sansepolcro a Narni >>>

Il Perugia espugna il San Nicola di Bari >>>

Il 18enne biturgense Niccolò Falconi trionfa con la Fiorentina nella Supercoppa Primavera >>>

Multa da devolvere in beneficenza per il giocatore Emiliano Pattarello >>>

Eccellenza umbra: tre assenti nel Sansepolcro domenica prossima a Narni >>>

Serie D: Città di Castello e Trestina finiscono ko >>>

Eccellenza Umbra: Sansepolcro battuto (2-3) in casa dall’Olympia Thyrus >>>

Le pagelle alla partita dell'Arezzo di Giorgio Ciofini >>>