Sport Locale Calcio (Locale)

Dura presa di posizione del Sansepolcro Calcio nei confronti della Baldaccio Bruni di Anghiari

Assurde le dichiarazioni rilasciate dal responsabile della scuola calcio anghiarese

Print Friendly and PDF

In merito alle recenti esternazioni diffuse sui social dal responsabile della Scuola Calcio della Baldaccio Bruni, Federico Fornacini, non possiamo che esprimere tutto il nostro rammarico per una serie di accuse rivolte alla nostra società che riteniamo scorrette e davvero poco eleganti.

In primis nelle modalità: è chiaro come di questi tempi, anziché chiedere spiegazioni e chiarirsi direttamente con le persone, si preferisca sollevare polveroni con post polemici su Facebook. In questi mesi non abbiamo ricevuto nessuna segnalazione o lamentela riguardo alle tematiche sollevate dal personaggio in questione, che oggi ha voluto condividere una versione dei fatti assolutamente faziosa e lontana dalla verità. Un gesto “di gran classe” del quale prendiamo atto.

Entrando nel merito delle accuse, le squadre della Scuola Calcio prendono parte ai vari tornei organizzati nel territorio (e non solo) sulla base delle valutazioni di un Responsabile e di un Direttore, i quali si accertano che vi siano le effettive condizioni per la partecipazione dei ragazzi alle manifestazioni. In questo caso, evidentemente, quelle condizioni mancavano, ma certo è che se vi fosse stato un dialogo tra i responsabili certe incomprensioni sarebbero venute meno e soprattutto ci sarebbe stata la possibilità di individuare una soluzione. Inutile proporle a posteriori sui social puntando il dito verso gli altri.

Per quanto riguarda le altre questioni che ci vengono rinfacciate nel post, i ragazzi 2007 venuti a Sansepolcro rientrano nell’ambito di un progetto tecnico che era stato proposto dal nostro responsabile Marco Farinelli e dal dg Giovanni Guerri, e che era stato avallato dalla Baldaccio. Le società, poi, hanno un rapporto di collaborazione tra settori giovanili, ma i dettagli vengono in seguito definiti dalle esigenze e dalle valutazioni dei tecnici. Nello specifico caso dei due ragazzi 2009, infine, si intuisce facilmente come non sia possibile per noi andare contro la volontà dei ragazzi e delle famiglie che al tempo evidentemente preferivano trascorrere con noi la stagione.

Siamo ovviamente disponibili a chiarire definitivamente le questioni presso le opportune sedi. Visto il tenore e le modalità dell’attacco a noi rivolto, tuttavia, ritenevamo doveroso fornire queste precisazioni.

La Società

Redazione
© Riproduzione riservata
14/05/2022 07:24:33


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Calcio (Locale)

Prima squadra femminile del Sansepolcro: in panchina arriva Silvia Municchi >>>

Test e preparazione precampionato dell'Arezzo: ecco le date >>>

Vivi Altotevere Sansepolcro: si separano le strade con il tecnico Simone Loddi >>>

Serie D: Alessio Scarscelli nuovo team manager del Città di Castello >>>

Eccellenza toscana: Giorni e Piccinelli confermati dalla Baldaccio >>>

Paolo Valori nuovo responsabile del settore giovanile dell'AC Città di Castello >>>

Gianmarco Pericolini vestirà l’amaranto nel prossimo campionato >>>

Serie D: Antonio Alessandria nuovo allenatore dell'A.C. Città di Castello >>>

Il Trestina conferma Matteo Della Spoletina >>>

Eccellenza umbra: primo colpo del Sansepolcro, arriva il centrocampista Alessandro Locchi >>>