Notizie Nazionali Economia

Attenti al servizio militare: cosa si rischia con la pensione

Non è sempre conveniente riscattare il servizio militare per fini pensionistici

Print Friendly and PDF

Il servizio militare può essere fatto valere ai fini pensionistici e può essere anche molto utile. Si tratta di uno dei periodi di contribuzione figurativa più utilizzati dai lavoratori italiani che vanno in pensione.

Sono numerosi i giovani e i meno giovani che inoltrano questa richiesta all'Inps. Eppure, in pochi sanno che questa domanda e il suo accoglimento può non essere favorevole. Il riscatto del servizio militare permette di far valere questi contributi figurativi. L'unica condizione è che sia il diretto interessato a richiederlo espressamente tramite domanda all'Inps. È importante sottolineare come il riconoscimento della contribuzione figurativa per servizio militare può essere relativo solo al periodo di servizio effettivamente prestato. Sia che questo sia avvenuto in un qualsiasi Corpo delle Forze Armate sia che abbia avuto luogo nell'Arma dei Carabinieri.

Ovviamente, come spiega orizzontescuola.it, l'utilizzo di questa contribuzione figurativa è utile per raggiungere una soglia di carriera per una determinata misura pensionistica e per raggiungere un importo maggiore di pensione spettante. A volte, però, questo riscatto può danneggiare il richiedente escludendolo da alcuni vantaggi che il metodo contributivo può offrire.

Innanzitutto, una volta che la richiesta è approvata, se comporta l'ingresso del richiedente nel sistema misto, non si può tornare indietro. Il sistema misto è quello che si applica ai lavoratori con carriera e contribuzione iniziata in data antecedente al primo gennaio 1996, ossia con la riforma Dini.

Chi ha iniziato la carriera dopo il 31 dicembre 1995 ha diritto a ottenere una pensione liquidata solo con il metodo contributivo. Chi l'ha iniziata prima ha diritto al calcolo misto. Solitamente il calcolo con il sistema retributivo è più vantaggioso di quello contributivo.

Quando il servizio militare è sfavorevole

Il periodo del servizio militare può essere accreditato gratuitamente al contribuente. Lo svantaggio, qualora il richiedente abbia iniziato a lavorare dopo il primo gennaio 1996 e abbia svolto il servizio militare prima del 1996, andrà a finire nel sistema misto. Dal momento che si tratta di un solo anno di contribuzione, la variazione dell'importo della pensione è irrisoria e se non serve per maturare il diritto alla quiescenza, può essere dannoso. Si può perdere il diritto alla pensione di vecchiaia e il diritto alla pensione anticipata contributiva che permette l'uscita a 64 anni di età con 20 di contributi e un assegno minimo pari a 2,8 volte l'assegno sociale.

Inoltre, verrà disapplicato il massimale contributivo in quanto questo strumento è prerogativa unica dei contributivi puri.

Per i lavoratori privati la richiesta è personale mentre per i dipendenti pubblici iscritti alla Cassa Stato la valutazione viene effettuata d'ufficio.

Redazione
© Riproduzione riservata
20/11/2021 07:25:48


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Economia

Bollette fino a 10mila euro, ristoratori allo stremo: "Chiuderemo tutti" >>>

Caro-bollette, Cingolani consegna a Draghi un pacchetto di 10 misure >>>

La stangata della pasta: prezzi in aumento del 38% >>>

A novembre occupati sopra 23 milioni, prima volta da inizio pandemia >>>

Pos obbligatori: le sanzioni per chi non si adegua sono rinviate al 2023 >>>

Inflazione record: i prezzi volano, dicembre ai massimi dal 2008 >>>

Covid, assessore al Turismo: "A Roma è emergenza, il governo intervenga" >>>

Pandemia, tra famiglie che tirano la cinghia e boom del risparmio >>>

Euro, l’omaggio a Falcone e Borsellino >>>

Energia, Cgia: "A rischio 500mila posti lavoro a causa dei rincari di luce e gas" >>>