Notizie Locali Eventi

Giornate FAI d'Autunno a Città di Castello

“I primi passi di Raffaello a Città di Castello”

Print Friendly and PDF

“I primi passi di Raffaello a Città di Castello”: questo il titolo del percorso organizzato domenica 17 ottobre dal Gruppo FAI di Città di Castello in occasione delle Giornate d’Autunno, con il patrocinio del Comune e della Diocesi tifernati e con la collaborazione del FEC – Fondo Edifici di Culto (Ministero dell’Interno), delle associazioni “Chiese Storiche” e “Le rose di Gerico” e della famiglia Anastasi. L’iniziativa del Fondo Ambiente Italiano, che a livello nazionale vedrà oltre 600 aperture in 300 città, è dedicata quest’anno ad Angelo Maramai, già direttore generale del FAI, recentemente scomparso (1961-2021). 

L'itinerario nel centro storico partirà dalla centralissima Piazza Gabriotti e porterà i partecipanti alla scoperta dei luoghi legati alla figura del pittore urbinate, che a Città di Castello mosse i primi passi come artista autonomo. L'iniziativa è realizzata sulla scia delle celebrazioni per i cinquecento anni dalla morte di Raffaello (1520-2020) e anticipa la mostra “Raffaello giovane a Città di Castello e il suo sguardo”, che prenderà avvio il prossimo 30 ottobre presso la Pinacoteca comunale. 

Le visite guidate – prenotazione online con un contributo libero minimo di 3 euro – saranno condotte dai volontari del Gruppo FAI tifernate e interesseranno le quattro chiese in cui erano originariamente conservate le opere realizzate da Raffaello per Città di Castello, alcune delle quali ornano oggi le sale dei musei di tutto il mondo. 

Punto di partenza: Piazza Gabriotti. Tappe della visita: 

1. Sant’Agostino. Conservava l’Incoronazione di san Nicola da Tolentino, prima opera documentata di Raffaello (1500-1501). Danneggiata nel terremoto del 1789, i suoi frammenti sono oggi suddivisi tra vari musei in Italia e Francia. 

2. Santissima Trinità. Serbava il Gonfalone della Ss.ma Trinità (1499-1501 ca.), unica opera rimasta a Città di Castello, attualmente conservato presso la Pinacoteca comunale. 

3. San Domenico. Ospitava la Crocifissione e santi (1503), oggi alla National Gallery di Londra, di cui resta nella chiesa la bella cornica lapidea cinquecentesca. 

4. San Francesco. Custodiva il celeberrimo Sposalizio della Vergine (1504), capolavoro della prima attività di Raffaello e ultima opera realizzata per Città di Castello, oggi conservato alla Pinacoteca di Brera di Milano. 

Per partecipare all’iniziativa è obbligatoria la prenotazione al sito www.faiprenotazioni.it (link diretto: https://faiprenotazioni.fondoambiente.it/evento/chiesa-di-sant-agostino-39705-39705/). I posti sono limitati: la visita non è garantita per coloro i quali non abbiano effettuato la prenotazione online. 

Le visite, organizzate a intervalli regolari per gruppi composti da massimo 20 persone, si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19: l'accesso sarà possibile soltanto alle persone in possesso del Green Pass (non obbligatorio per i bambini al di sotto dei 12 anni); vige l’obbligo di mascherina per tutti i partecipanti

In occasione delle Giornate FAI d’Autunno, i partecipanti all’iniziativa potranno completare idealmente l’itinerario raffaellesco accedendo, in autonomia, con uno speciale biglietto ridotto, alla Pinacoteca comunale di Città di Castello, dove sono conservati lo Stendardo della Ss.ma Trinità, di recente oggetto di un importante intervento di restauro, e alcune copie delle opere tifernati (biglietto ridotto concesso previa presentazione di specifico coupon rilasciato dal Gruppo FAI tifernate; si consiglia di prenotare l’ingresso in Pinacoteca via mail cultura@ilpoliedro.org o telefono 075.8554202). 

Si ringrazia per la collaborazione: Comune di Città di Castello, Diocesi di Città di Castello, FEC – Fondo Edifici di Culto (Ministero dell’Interno), Ordine delle Suore Salesiane di Città di Castello, famiglia Anastasi, don Andrea Czortek, don Tonino Rossi, don Nicola Testamigna, Francesca Mavilla, Ass. Chiese Storiche Città di Castello, Ass. Le Rose di Gerico, Cop. Il Poliedro. 

Per ulteriori informazioni: mail cittadicastello@gruppofai.fondoambiente.it, pagina Facebook/Instagram Gruppo FAI Città di Castello, sito www.giornatefai.it

Quando: domenica 17 ottobre 

Orari: 10.00-13.00 / 15.00-18.00 

Punto di partenza: banco FAI in Piazza Gabriotti 

Come: prenotazione obbligatoria al sito www.faiprenotazioni.it (posti limitati; visite a turni fissi organizzate per gruppi di massimo 20 persone). Green pass obbligatorio. 

Redazione
© Riproduzione riservata
13/10/2021 18:10:07


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Eventi

San Giustino: La “Sala del Camino” di Villa Graziani intitolata a Silvana Benigno >>>

“Le Donne contano”: il corso di alfabetizzazione finanziaria del Soroptimist di Sansepolcro >>>

Dopo oltre 500 giorni di chiusura riapre la discoteca Lo Scorpione di Sansepolcro >>>

“Festa del Bosco”, colori e sapori d’autunno tornano nel borgo di Montone >>>

Anna Martinenghi e Maria Gabriella Olivi vincono il concorso "Voci dal Corridoio" >>>

Arezzo: il generale Zafarana ha inaugurato la nuova sede della Guardia di Finanza di Arezzo >>>

San Giustino riparte con l’evento “Brisce di Corposano 2021” >>>

Ad Anghiari cresce l'attesa per I Centogusti dell'Appennino >>>

Angela Merkel in Alta Valle del Tevere con il libro di Nava e la mostra fotografica di Biskup >>>

Sestino: il Liuto, i Medici ed un Castello >>>