Notizie Locali Cronaca

Sansepolcro, frutteto tagliato nella notte da una delinquente con la mola

Una ventina le piante da frutto tagliate: è il terzo episodio in Valtiberina in meno di due anni

Print Friendly and PDF

Frutteto devastato dalla mano ignota di un vandalo che si è accanito con una mola a batteria contro alcune piante. Il brutto episodio si è verificato nella notte tra domenica e lunedì a Sansepolcro, nella lingua di terra compresa tra via Sandro Pertini e via Eugenio Battisti. Una ventina le piante tagliate, mentre altre quelle comunque che sono state danneggiate. L’appezzamento, parliamo di una superfice di appena duemila metri quadrati, è di proprietà di un 90enne residente in zona che ha praticamente passato il testimone al figlio e al nipote che negli anni si sono sempre presi cura dei frutti, addirittura implementandoli. Una scena raccapricciante: quelle con la chioma più folta sono cadute a terra col peso, mentre quelle più piccole rimaste in piedi - pur segate – e tenute dai lacci contro il palo di legno. L’amara scoperta è stata fatta da alcuni vicini – in zona, tra l’altro, ci sono molte abitazioni – i quali hanno immediatamente avvertito i proprietari che hanno sporto denuncia contro ignoti: i carabinieri forestali della Stazione di Sansepolcro hanno poi svolto un sopralluogo in zona raccogliendo elementi utili ai fini dell’indagine. L’area non è recintata, non lo è mai stata, ma ci sono vari punti di accesso raggiungibili sia a piedi che in auto: alcuni, però, sono coperti da sistemi di videosorveglianza presenti in alcune abitazioni; proprio l’occhio elettronico potrebbe aver raccolto elementi utili. Riprese acquisite dai carabinieri forestali. Un arco temporale ben preciso e una mano non troppo esperta: i fatti sono da ricondurre dall’imbrunire di domenica alle prime luci dell’alba di lunedì, mentre colui che ha agito – probabilmente solo – lo ha fatto utilizzando una mola di quelle a batteria; il taglio, infatti, è netto seppure in alcune piante – in particolare quelle più grosse – non è riuscito ad oltrepassare tutto il tronco. Restano tanti i punti interrogativi: il taglio nel tronco è avvenuto sempre dal “lato monte”, questo farebbe pensare che il vandalo sia arrivato dal sopra; quindi, da via Eugenio Battisti. Tutte supposizioni, seppure spetterà ai carabinieri forestali della Stazione di Sansepolcro incanalare il giusto filone d’indagine per far luce sulla questione. Alcune persone, soprattutto residenti in zona, sono già state ascoltate ma sembra non abbiano notato movimenti sospetti. Un danno non tanto dal punto di vista economico – stimato in qualche centinaio di euro – bensì dal punto di vista morale. Sta di fatto che in appena due anni, questo di Sansepolcro è il terzo episodio che si verifica di piantagioni tagliate da una mano ignota: da ricordare le due olivete nel Comune di Caprese Michelangelo. Da stabilire se ci possa essere un nesso tra tutti questi episodi.

Redazione
© Riproduzione riservata
13/10/2021 10:31:06


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Colpo in appartamento a Motina di Anghiari, ladri in fuga con i gioielli >>>

Viciomaggio: cade dalla bicicletta, ferito un uomo di 69 anni >>>

Covid-19: in Toscana sono 192 i nuovi casi, con 4 decessi >>>

Morto a 79 anni l'ex calciatore e allenatore Giovan Battista "Mauro" Benvenuto >>>

Pieve Santo Stefano, scossa di magnitudo 1.9 avvertita dalla popolazione >>>

Vasto incendio in un'azienda di galvanica ad Arezzo: intossicati e gravi danni >>>

Operazione antidroga da parte dei carabinieri di Poppi >>>

Colpito da 4 ordini di cattura per furti in abitazione: arrestato un kosovaro dalla Polizia di Stato >>>

Covid-19: in Toscana 211 nuovi casi e 3 decessi >>>

I carabinieri di San Giovanni Valdarno scoprono un giro di armi e gioielli rubati >>>