Notizie Locali Comunicati

Cultura 2021 a Città di Castello: una app unica museale e sinergie di vallata

Il bilancio dell'assessore Tofanelli... aspettando Raffaello

Print Friendly and PDF

Aspettando di poter celebrare il Cinquecentenario di Raffaello, la Cultura a Città di Castello nel 2020 ha visto due importanti realizzazioni: PRIMA, la app unica dei musei, potenzialmente estendibile a tutta l’Alta Valle del Tevere, e la Pinacoteca come scuola, per ospitare gli alunni della primaria di Rignaldello. Due progetti di grande qualità che si sommano all’attività delle strutture a partire dalla Biblioteca Carducci che anche nel lock down ha garantito la fruizione dei suoi servizi a 4580 persone per 342 accessi tra Biblioteca e Sala Convegni. Nel periodo di chiusura è stato attivato il nuovo servizio di prestito a domicilio dei libri di cui si sono avvalse 85 persone. I prestiti sono stati 6.128, i nuovi iscritti sono stati 305, i libri catalogati sono stati 2.775. La Pinacoteca Comunale è stata la prima in Umbria a riaprire e con un accordo tra i due comuni è partito il biglietto unico per la Pinacoteca e il Museo Civico di Sansepolcro avendo una riduzione sui prezzi dei rispettivi biglietti di ingresso. A gennaio 2021 il comune pubblicherà un avviso per contributi economici alle attività culturali in presenza durante l’emergenza per Covid 19 nell’anno 2020.

Come già annunciato, “L’appuntamento con la mostra Raffaello giovane e il suo sguardo” ha una nuova data: settembre 2021” dice l’assessore Vincenzo Tofanelli, che la settimana prossima festeggerà un anno dalla sua entrata nella Giunta del sindaco Luciano Bacchetta. “Il Covid ha penalizzato se non azzerato molte delle iniziative culturali ma non ci siamo arressi, continuando a erogare servizi ed attività compatibili con la sicurezza, convertendo in alcuni casi alla ferrea legge del distanziamento sociale grazie alle opportunità dei media digitali”. “La nostra Biblioteca è stata la prima in Umbria a riaprire, abbiamo continuato ad arricchire di libri e riviste la Biblioteca grazie ad un bando regionale. Durante il periodo del lock down il prestito on line interbibliotecario ha supplito allo stop totale dei servizi e con la seconda ondata abbiamo consegnato 85 libri a domicilio nell’ambito di un servizio innovativo”.

Nato dal lock down e dalla volontà di non arrendersi alla pandemia i progetti  Favole al telefono con oltre 500 prenotazioni da bambini di tutte le età: dagli 8 mesi ai 90 anni. Il ciclo di conferenze “Conversazioni a Palazzo” si è interrotto a febbraio con due incontri molto seguiti così come gli approfondimenti sul Fondo antico della Biblioteca diretti anche alle scuole superiori e quelli per la scuola primaria a cui hanno partecipato 182 persone. E’ stato rinnovata l’adesione della Biblioteca Carducci al “Polo Regionale SBN UM1” che garantirà anche per il prossimo triennio la possibilità di usufruire dei servizi regionali a favore degli utenti nel settore della promozione della lettura.  Anche i Musei sono stati rapidamente adeguati alle norme di sicurezza in modo da consentire l’apertura al pubblico e anche ad una Ferrari che ha scelto il giardino della Pinacoteca per un servizio della rivista ufficiale del marchio. La Mostra di Raffaello inaugurerà nuovo ingresso e nuova biglietteria, a cui si sta lavorando.  La Pinacoteca è diventata anche aula per la scuola primaria di san Filippo nell’ottica di garantire una collaborazione tra istituzione scolastiche e musei per lo svolgimento di attività didattiche in sicurezza. La prima esperienza del genere in Italia riconosciuta come “esperienza pilota innovativa” dallo stesso ministro della Azzolina. Sempre nel versante museale è continuata l’attività del Museo malacologico  “Malakos” a Villa Garavelle con attività didattiche svolte in presenza e on line a favore delle diverse fasce di popolazione. “Il 2020 è stato l’anno del protocollo d’intesa da il Comune di Città di Castello e il Comune di Sansepolcro per una riduzione sui biglietti dei due musei, Pinacoteca e Museo Civico. La collaborazione non si dovrà fermare qui, questo accordo rappresenta solo il primo passo affiche possa attuarsi una programmazione congiunta delle attività culturali nell’ottica di una messa a sistema e razionalizzazione delle varie iniziative culturali presenti nei territori. Un esempio virtuoso su cui stiamo  lavorando anche con i Comuni umbri confinanti affinché le energie di tutti possano contribuire ad una migliore valorizzazione di rispettivi territori” conclude l’assessore Tofanelli che parla di oltre “4000 visitatori per la Pinacoteca, nonostante il Covid”. Abbiamo sostenuto molte attività dal Premio letterario Città di Castello alla Mostra del Fumetto, l’Istituto di storia politica e sociale Venazio  Gabriotti , il supporto e l’organizzazione tutt’ora in itinere ala Mostra nazionale “Raffaello giovane e sul suo Sguardo a Città di Castello” in collaborazione con il Comitato nazionale. E’ stata rinnovata ala Convenzione triennale con il dipartimento di ingegneria civile e ambientale e il Dipartimento di fisica e geologia dell’Università degli studi di Perugia e il dipartimento di architettura (dida) dell’Università degli studi di Firenze finalizzata all’allestimento scientifico di una esposizione temporanea della raccolta civica tifernate. I lavori di catalogazione all’allestimento scientifico di una esposizione temporanea della Raccolta civica tifernate sono stati affidati a Lucio Fiorini docente universitario e ricercatore scientifico di Città di Castello.

Redazione
© Riproduzione riservata
25/01/2021 14:22:26


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Comunicati

Il CTS da ragione a Ghinelli e non al Pd >>>

Emergenza Covid a Umbertide: Pd e altre opposizioni chiedono Consiglio straordinario ad hoc >>>

Arezzo, De Robertis (PD): “Sul trasporto ferroviario Regione più forte sui contratti di servizio” >>>

A Città di Castello le scuole resteranno chiuse: ordinanza anche per i nidi >>>

Scuole chiuse per 15 giorni. Nessun sostegno alle famiglie >>>

Dal primo marzo a San Giustino via alla raccolta differenziata “porta a porta” del verde >>>

"Ripristinare le fermate dell'alta velocità alla stazione di Arezzo" >>>

Forse qualcosa si muove per l'Ospedale della Valtiberina di Sansepolcro? >>>

Coingas: schiaffo del Comune di Arezzo a tutti gli altri comuni della provincia >>>

“Servono più fermate di treni pendolari alle stazioni di Terontola e Camucia” >>>